Il Signore degli Anelli diventa una serie tv: ci pensa Amazon Foto - Video

C'è una trattativa in corso fra gli Amazon Studios e la Warner Bros: lo scopo è portare sul piccolo schermo una serie incentrata sul capolavoro di Tolkien, già protagonista di una celebre trilogia cinematografica

La saga de Il signore degli anelli è probabilmente uno dei successi più eclatanti a livello mondiale, non solo per l’immensa popolarità raggiunta dai romanzi di Tolkien e dalle loro trasposizioni cinematografiche, ma anche per il grande impatto che ha avuto sull’immaginario collettivo in termini di suggestioni e immagini.

Dopo la celebre trilogia di Peter Jackson, che ha portato sul grande schermo l’epica di Tolkien riscuotendo grande successo, ora le avventure della Compagnia potrebbero approdare in tv: la Terra di Mezzo potrebbe infatti diventare lo scenario per una grande produzione curata da Amazon.

Le prime indiscrezioni parlano infatti di una trattativa fra Warner Bros, che detiene i diritti della saga, e Amazon Studios: secondo The Hollywood Reporter Jeff Bezos sarebbe seriamente interessato a sviluppare il progetto, anche perchè il prodotto finale avrebbe tutte le caratteristiche per rivaleggiare con Game of Thrones, a patto di assicurare un investimento simile.

Per Amazon una serie del genere assicurerebbe quel salto di qualità che la metterebbe -in termini di popolarità- al livello dei competitor Netflix e Sky.

Per ora non si hanno maggiori dettagli su questa nuova serie dedicata a Il signore degli anelli: probabilmente, come succede spesso quando un film diventa una serie tv, gli interpreti cambieranno (anche per ragioni di budget) e si cercherà di catturare l’interesse del pubblico esplorando aspetti rimasti ancora inediti.

Sean Astin, che nel Signore degli anelli di Jackson è stato Samvise Gamgee, amico inseparabile dell’hobbit Frodo Baggins (Elijah Wood) ed oggi è uno dei personaggi della seconda stagione di Stranger Things, ha detto di essere molto intrigato dalla possibilità di una serie tv basata sulla saga, anche se non si vede fra i protagonisti, ed ha parlato dell’importanza della libertà artistica e produttiva quando si lavora su un progetto del genere.

L’unico rischio di questo progetto è in effetti quello di andare a mettere le mani su un’opera amata -o per meglio dire idolatrata- da fan in tutto il mondo.

Guarda la photogallery
Il signore degli anelli diventa una serie tv
Amazon Studios
Il signore degli anelli
Sean Astin
+1