Home Festival chiude in bellezza: “L’Italia all’altezza dei festival internazionali” Foto - Video

Si è conclusa sulle ali del successo la nona edizione dell’Home Festival di Treviso: un’edizione che “ha scritto la storia”, […]

Si è conclusa sulle ali del successo la nona edizione dell’Home Festival di Treviso: un’edizione che “ha scritto la storia”, combattendo contro il brutto tempo ed avvicinando finalmente anche una manifestazione italiana a quelle internazionali.

Tangibile la soddisfazione dell’organizzatore e founder Amedeo Lombardi, che ha sottolineato come la riposta del pubblico sia stata positiva nonostante la pioggia: “Il pubblico dopo 9 anni ha dimostrato che anche l’Italia è un paese da Festival. Quando ci credi, quando hai il famoso X Factor, riesci a venire fuori come artista. Siamo veramente felici per aver dimostrato come pubblico e come Italia di essere all’altezza di tutte le altre manifestazioni”

Home Festival
Addio alle polemiche delle passate edizioni: i numeri danno ragione ad Home. Dopo i 23mila ingressi di mercoledì e i 12mila del Day1, i 6mila del Day2 e le serate di sabato e domenica (15mila e 13mila persone), è stata raggiunta quota 80.000 nonostante i nubifragi.

La chiusura in bellezza dell’Home 2018 spiana la strada all’edizione 2019, che sarà ricca di novità: si comincerà con uno storico esordio al parco San Giuliano di Mestre, dal 12 al 14 luglio, una nuova sfida che metterà l’Home Festival al centro della scena dei grandi eventi, come il Coachella e il Primavera sound festival. Nel 2019, inoltre, la manifestazione all’ex Dogana di Treviso non sarà più ad agosto ma a giugno, precisamente dal 7 al 9: non più l’ultimo festival estivo ma quello che apre la stagione.

Myss Keta
Facebook Comments
Guarda la photogallery
+1