Sfera Ebbasta, è suo l’album più venduto… ebbasta

I dati FIMI/GFK parlano chiaro: nel primo trimestre 2018 a dominare il mondo della musica italiana è stata la trap […]

I dati FIMI/GFK parlano chiaro: nel primo trimestre 2018 a dominare il mondo della musica italiana è stata la trap e la musica dei talent, a scapito degli artisti internazionali e dei “classici” del panorama nazionale.

La top ten delle rilevazioni nazionali -che non include solo lo streaming ma anche il fisico- è dominata da Sfera Ebbasta e dal suo Rockstar. Lo segue a stretto giro Irama, vincitore di Amici, con Plume e solo terza arriva Laura Pausini, unica donna in top ten, con Fatti sentire.

Numeri che fanno comprendere come ormai il mercato musicale sia dominato dai giovanissimi e dal fenomeno rap/trap italiano: l’unico artista internazionale è Ed Sheeran che fa capolino al 10° posto con Divide (unico straniero in top 30), mentre dopo di lui ritroviamo nomi come Salmo, Maneskin, Capo Plaza, Ultimo, Benji & Fede e Gemitaiz.

Tra i singoli, un’altra vittoria in casa: complice lo straordinario successo estivo ha trionfato Giusy Ferreri con  Takagi & Ketra e Sean Kingston, Amore e Capoeira, seguito da Ed Sheeran con Perfect e di nuovo Sfera Ebbasta, con Cupido (feat. Quavo). Il brano più ascoltato in radio è stato invece Non ti dico no, di Boomdabash & Loredana Bertè.

Alla luce di questi dati, anche se parziali, va riletta la scelta di Claudio Baglioni e del suo Sanremo 2019: se la musica in Italia va in una certa direzione, inutile nascondere la testa sotto la sabbia. E nel cast di Sanremo c’è comunque spazio anche per il pubblico medio di Rai1.

Leggi anche: Sanremo 2019: il cast, i big, i gossip e gli approfondimenti

fonte foto @kikapress