Miror, in centro a Milano sorge il “tempio degli occhiali” (anche quelli di Lady GaGa) Foto - Video

Miror, in centro a Milano sorge il “tempio degli occhiali” (anche quelli di Lady GaGa) Laddove un tempo sorgeva lo […]

Miror, in centro a Milano sorge il “tempio degli occhiali” (anche quelli di Lady GaGa)

Laddove un tempo sorgeva lo storico punto vendita Fiorucci a San Babila, c’è ora il primo store italiano Miror, un ‘palcoscenico’ di oltre 260 metri quadrati, su due piani, con l’insegna di un cinema americano degli anni ’50.

MFW: Mariano Di Vaio e la moglie sfilano per Dolce & Gabbana

Più di un semplice negozio di ottica, Miror ha fatto dell’innovazione la propria bandiera, innalzando lo stesso concetto di acquisto. A partire dall’ambiente dello store,
che fonde respiro d’avanguardia e suggestioni del passato in un allestimento dinamico in cui le opere di optical art firmate dalla motion graphic designer taiwanese Min Liu convivono con un’insegna in stile hollywoodiano old school e con poltroncine ‘sottratte’ a un vecchio teatro milanese. In questa cornice, il cliente viene seguito dal primo all’ultimo passo, grazie a strumenti all’avanguardia e alla particolare struttura dello spazio, che permette anche una certa libertà di movimento nel maneggiare i prodotti. E i prodotti, va detto, meritano.

Da Miror, infatti, ogni modello esposto ha il potenziale dell’instant classic. A partire dagli occhiali che la popstar Lady Gaga ha scelto per il documentario di Netflix Five Foot Two: oggetti di design dall’animo sofisticamente punk, ideati dalla giovanissima griffe newyorchese Gamine ma rigorosamente fatti a mano in Italia. Da Miror trovate poi anche le collezioni adorate da dive del passato come Audrey Hepburn e Grace Kelly, montature dalle forme e dai materiali più inaspettati come il visone, il pizzo o le zip delle cerniere ma c’è anche l’occhiale realizzato con la scansione del volto e stampato in 3d con poliammide.

Elettra Lamborghini
Guarda la photogallery
Miror, il tempio degli occhiali a San Babila
Avanguardia e old school
La cura del cliente
I modelli esposti