Gigi Buffon: ecco come un dipinto ha aiutato il portiere a far fronte alla depressione Foto - Video

Gigi Buffon rivela come un dipinto, visto per la prima volta in una galleria a Torino, lo abbia aiutato a far fronte a un attacco di depressione e ansia nei primi anni 2000. 'Alla fine sono le cose semplici che danno felicità nella vita'.

Gigi Buffon, la depressione e un quadro di Chagall

Gianluigi Buffon è uno dei calciatori più amati di sempre. Il portierone del Paris Saint Germain conta un passato importante con le maglie della Juventus, del Parma e della Nazionale italiana. Ma anche lui si porta dentro una storia che ha dei tratti drammatici

LEGGI ANCHE: — Alena Seredova, il siluro per l’ex Gigi Buffon: cosa ha dichiarato l’ex moglie sul portiere

Il suo PSG è appena stato eliminato dalla Champions League. Un momento senz’altro difficile per il buon Gigi, che però si è concesso in un’intervista a Becky Anderson della CNN.

Gigi Buffon: “Ho superato la depressione grazie ad un dipinto”

Il giocatore ha rispolverato il periodo di ansia e depressione che lo ha colpito nei primi anni del secolo. Era il 2004 e l’allora 26-enne Buffon stava vivendo un momento davvero difficile, nel quale aveva “perso la gioia di vivere” ed era “costretto a far convivere forzatamente il malessere e il fatto di dover fornire prestazioni elevate sul campo per non creare danni alla Juventus e all’Italia”.

Un vero e proprio stato depressivo, che lo gettò “nel baratro di mille domande” nonostante fosse “bello, ricco e famoso”.

Poi, l’illuminazione. Un giorno Buffon entrò per caso alla Galleria D’Arte Moderna di Torino, dove un quadro cambiò il suo modo di vedere le cose: La Passeggiata di Chagall.

Mi ha affascinato per via della sua semplicità – ha dichiarato alla tv statunitense – ha l’aspetto di un quadro che potrebbe aver dipinto un bambino ed è questo che mi ha colpito. Ha confermato la mia fede nel fatto che possiamo volare in aerei privati o guidare auto fantastiche, ma alla fine sono le cose semplici che danno felicità nella vita”.

Buffon: “La felicità sta tutta nel gioire delle cose semplici della vita”

Sono le cose di ogni giorno che portano grande felicità. E la felicità sta tutta nel gioire delle cose semplici della vita, come un quadro in un giorno ordinario

Ma Buffon porta anche un sorriso, come ha fatto per anni con tanti tifosi e, insieme alla sua intervistatrice, si è divertito a girare per le vie di Parigi sulle note di Gigi l’Amoroso di Dalida.

foto: Kikapress

Guarda la photogallery
Gigi Buffon salvato dalla depressione grazie ad un dipinto
Anche Buffon ha vissuto momenti difficili
Preda dell'ansia e della depressione
A salvarlo fu un quadro
+1

Giuseppe Guarino

Redattore appassionato di Sport, Videogame, Cinema, Cultura e Società

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!