Come fare una buona Amatriciana? Ecco il consiglio riguardo al soffritto: il trucco che poche persone conoscono

loading

Come fare una buona amatriciana? Quali sono i passi da seguire per una buona riuscita? E’ veramente un piatto semplice da portare a tavola?

Affinché venga fuori un primo che lasci tutti a bocca aperta, è necessario considerare la ricetta tradizionale della cucina romana, senza dimenticare alcuni dettagli fondamentali.

Il trucco del soffritto ne è un esempio, ecco cosa bisogna fare.

Come fare una buona amatriciana? La ricetta per un piatto perfetto

Non esistono piatti impossibili, l’importante è seguire la ricetta giusta. Per prima cosa bisognerà scegliere il guanciale al posto della pancetta, così da avere un sapore intenso che va ad accompagnare quello del sugo e del formaggio. Poi bisogna scegliere il tipo di pasta perfetto, tipica della cucina romana. E senza dubbio, la maggior parte deciderà di usare i bucatini di buona qualità. Infine, il sugo: pomodori pelati o freschi.

LEGGI ANCHE: — Carbonara, sai quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara? Non è come pensi >>

Il secondo step riguarda il formaggio, pecorino per l’esattezza, che non dovrà essere né troppo delicato né troppo salato.

Non possiamo dimenticare, poi, il soffritto. Si tratta di un passo fondamentale per la riuscita del piatto: vi è un segreto per renderlo perfetto? La risposta è sì, non bisogna usare né aglio né cipolla.

In cucina è quasi impossibile trovare qualcuno che lo faccia senza tali ingredienti, ma secondo quanto riporta la ricetta tradizionale, il soffritto è puro e non ha bisogno di nessuna aggiunta. Anzi, sarà proprio questo trucco a rendere il piatto unico, dal sapore semplice.

Cucinare l’amatriciana, così, diventerà un gioco da ragazzi anche per chi non ha un buon rapporto con i fornelli: ingredienti di qualità, un pizzico di amore e voglia di mettersi alla prova nell’ambito culinario et voilà il piatto è servito.

LEGGI ANCHE: — Il dolce più richiesto in Italia arriva da Roma e supera il panettone! Ecco qual è >>

FOTO: SHUTTERSTOCK