Carbonara: quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

Foto
Il 6 aprile si festeggia il Carbonara Day, giorno interamente dedicato ad uno dei piatti più amati della cucina romana e italiana. Ma quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?
- - Ultimo aggiornamento
Carbonara: quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

La Carbonara è uno dei piatti più amati della cucina romana, tant’è che ad inizio di Aprile (più precisamente il 6 aprile) si festeggia il Carbonara Day. Si tratta di un evento voluto dai pastai di AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e IPO (International Pasta Organisation).

Ma se sulla bontà di questo classico tutto italiano sono tutti d’accordo, c’è una questione che non trova pace.

Quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

E sì, perché esistono alcune regole fondamentali. Non va usato né aglio né cipolla: sono entrambi assolutamente banditi.

Per quanto riguarda la carne, è obbligatorio usare il guanciale e non la pancetta. Il formaggio dovrà essere del buon Pecorino Romano. Scordatevi quindi Parmigiano Reggiano o altre varianti.

Delicata anche la questione della cottura delle uova: attenzione a non preparare un piatto di pasta coi pezzetti di frittata al suo interno. Infine, spolverare con abbondanza di pepe nero. Se possibile, evitate panna e ricotta: il piatto dovrà essere cremoso grazie a uova e formaggio e non con espedienti esterni.

Chiariti questi dettagli, la questione resta una sola. Pasta lunga? Pasta corta? Rigatoni o spaghetti? Oppure largo alla fantasia?

Quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara? Ecco i migliori abbinamenti

Il grande classico sono gli spaghetti, lunghi e corposi, sul quale le uova scivolano bene e il pecorino si aggruma facendoli sembrare quasi pastellati. Non c’è immagine più appetitosa di un grande piatto di spaghetti alla carbonara nei quali tuffarsi a piene forchettate…

Possiamo ad esempio consigliarvi gli Spaghetti della De Cecco N.12… perché il segreto di una buona pasta sta proprio nella pasta!

Restano validi anche i rigatoni: all’interno dei loro solchi si deposita il cremoso paradiso, fornendo una più consistente ma ugualmente saporita (e romanissima) versione della pietanza.

Le alternative, però, non mancano. È possibile avventurarsi nella preparazione della carbonara anche usando formati non canonici, l’importante è non tentare improbabili accostamenti, specie con la pasta all’uovo!
Si possono ad esempio usare vermicelli, mezze maniche, penne e addirittura linguine e fusilli.

Ricetta da provare sicuramente è “Penne lisce alla carbonara con carciofi”, ovvero la carbonara rivisitata della De Cecco. Ecco gli ingredienti per 4 persone

Ingredienti

  • 350 gr di penne lisce n. 40 De Cecco
  • 3 carciofi
  • 100 g di guanciale
  • 1 limone il succo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 uova
  • 4 cucchiai di latte
  • 30 g di grana grattugiato
  • 30 g di pecorino grattugiato
  • qb sale, pepe e olio

Preparazione

Tagliate il guanciale a dadini.
Pulite i carciofi privandoli del gambo, delle foglie dure e delle punte; divideteli a metà, eliminate l’eventuale fieno, tagliateli a spicchi sottili e immergeteli in una terrina con acqua fredda acidulata con il succo di limone.
Pulite il prezzemolo, lavatelo, asciugatelo delicatamente e tritatelo; sbucciate l’aglio, lavatelo, asciugatelo e tritatelo.

In un tegame con l’olio fate appassire l’aglio tritato senza lasciarlo colorire, aggiungete i carciofi scolati e asciugati e fateli rosolare per 3 minuti a fuoco vivace, insaporite con un pizzico di sale e di pepe appena macinato e continuate la cottura, a fuoco moderato e a tegame coperto, per 3-4 minuti circa; cospargeteli con un poco di prezzemolo tritato.

In una padella antiaderente fate rosolare i dadini di guanciale, facendoli dorare da tutte le parti.
Mettete in una ciotola le uova, il grana e il pecorino grattugiati, il latte, un pizzico di sale e batteteli leggermente con una forchetta. In una capace pentola portate a ebollizione abbondante acqua, salatela e fatevi cuocere le penne De Cecco; scolatele tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura, versatele nella padella con il guanciale, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura e i carciofi.

Fate insaporire la pasta, mescolando con un cucchiaio di legno. Togliete il recipiente dal fuoco, versatevi il composto di uova e formaggio e insaporite con un pizzico di pepe nero appena macinato.

Mettete di nuovo la padella sul fuoco moderato per qualche secondo; togliete le penne dal fuoco, cospargetele con il prezzemolo tritato rimasto e servitele subito ben calde.

A questo punto manca solo di augurarvi “Buon Appetito”!

carbonara
Guarda la photogallery
Per la carbonara perfetta meglio la pasta lunga o la corta?
Quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara? Ecco i migliori abbinamenti
Carbonara con pasta corta
Penne lisce alla carbonara con carciofi