Carbonara, quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

Foto
Il 6 aprile si festeggia il Carbonara Day, giorno interamente dedicato ad uno dei piatti più amati della cucina romana e italiana. Ma quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?
- - Ultimo aggiornamento
Carbonara, quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

La Carbonara è uno dei piatti più amati della cucina romana, tant’è che ogni anno il 6 Aprile si festeggia il Carbonara Day. Si tratta di un evento voluto dai pastai di AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e IPO (International Pasta Organisation).

LEGGI ANCHE: Spaghetti cacio e pepe ricetta originale. L’ingrediente che non va usato

Ma se sulla bontà di questo classico tutto italiano sono tutti d’accordo, c’è una questione che non trova pace.

Quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

E sì, perché esistono alcune regole fondamentali. Non va usato né aglio né cipolla: sono entrambi assolutamente banditi.

Per quanto riguarda la carne, è obbligatorio usare il guanciale e non la pancetta. Il formaggio dovrà essere del buon Pecorino Romano. Scordatevi quindi Parmigiano Reggiano o altre varianti.

Delicata anche la questione della cottura delle uova: attenzione a non preparare un piatto di pasta coi pezzetti di frittata al suo interno. Infine, spolverare con abbondanza di pepe nero. Se possibile, evitate panna e ricotta: il piatto dovrà essere cremoso grazie a uova e formaggio e non con espedienti esterni.

Chiariti questi dettagli, la questione resta una sola. Pasta lunga? Pasta corta? Rigatoni o spaghetti? Oppure largo alla fantasia?

Quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara? Ecco i migliori abbinamenti

Il grande classico sono gli spaghetti, lunghi e corposi, sul quale le uova scivolano bene e il pecorino si aggruma facendoli sembrare quasi pastellati. Non c’è immagine più appetitosa di un grande piatto di spaghetti alla carbonara nei quali tuffarsi a piene forchettate…

Possiamo ad esempio consigliarvi gli Spaghetti della De Cecco N.12… perché il segreto di una buona pasta sta proprio nella pasta!

Restano validi anche i rigatoni: all’interno dei loro solchi si deposita il cremoso paradiso, fornendo una più consistente ma ugualmente saporita (e romanissima) versione della pietanza.

Le alternative, però, non mancano. È possibile avventurarsi nella preparazione della carbonara anche usando formati non canonici, l’importante è non tentare improbabili accostamenti, specie con la pasta all’uovo!
Si possono ad esempio usare vermicelli, mezze maniche, penne e addirittura linguine e fusilli.

Ricetta da provare sicuramente è “Penne lisce alla carbonara con carciofi”, ovvero la carbonara rivisitata della De Cecco. Ecco gli ingredienti per 4 persone

Ingredienti

  • 350 gr di penne lisce n. 40 De Cecco
  • 3 carciofi
  • 100 g di guanciale
  • 1 limone il succo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 uova
  • 4 cucchiai di latte
  • 30 g di grana grattugiato
  • 30 g di pecorino grattugiato
  • qb sale, pepe e olio

Preparazione

Tagliate il guanciale a dadini.
Pulite i carciofi privandoli del gambo, delle foglie dure e delle punte; divideteli a metà, eliminate l’eventuale fieno, tagliateli a spicchi sottili e immergeteli in una terrina con acqua fredda acidulata con il succo di limone.
Pulite il prezzemolo, lavatelo, asciugatelo delicatamente e tritatelo; sbucciate l’aglio, lavatelo, asciugatelo e tritatelo.

In un tegame con l’olio fate appassire l’aglio tritato senza lasciarlo colorire, aggiungete i carciofi scolati e asciugati e fateli rosolare per 3 minuti a fuoco vivace, insaporite con un pizzico di sale e di pepe appena macinato e continuate la cottura, a fuoco moderato e a tegame coperto, per 3-4 minuti circa; cospargeteli con un poco di prezzemolo tritato.

In una padella antiaderente fate rosolare i dadini di guanciale, facendoli dorare da tutte le parti.
Mettete in una ciotola le uova, il grana e il pecorino grattugiati, il latte, un pizzico di sale e batteteli leggermente con una forchetta. In una capace pentola portate a ebollizione abbondante acqua, salatela e fatevi cuocere le penne De Cecco; scolatele tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura, versatele nella padella con il guanciale, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura e i carciofi.

Fate insaporire la pasta, mescolando con un cucchiaio di legno. Togliete il recipiente dal fuoco, versatevi il composto di uova e formaggio e insaporite con un pizzico di pepe nero appena macinato.

Mettete di nuovo la padella sul fuoco moderato per qualche secondo; togliete le penne dal fuoco, cospargetele con il prezzemolo tritato rimasto e servitele subito ben calde.

A questo punto manca solo di augurarvi “Buon Appetito”!

Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!

 
Guarda la photogallery
Per la carbonara perfetta meglio la pasta lunga o la corta?
Quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara? Ecco i migliori abbinamenti
Carbonara con pasta corta
Penne lisce alla carbonara con carciofi
Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!