Caltanissetta, il castello ai confini del cielo: la meraviglia siciliana che spicca in tutta la sua bellezza

Foto
Un castello su una rupe che si mimetizza con la roccia e sembra essere ai confini del cielo: si trova a pochi chilometri da Caltanissetta
-
Caltanissetta, il castello ai confini del cielo: la meraviglia siciliana che spicca in tutta la sua bellezza

In Sicilia a poco più di 50 km da Caltanissetta si trova uno dei borghi più belli dell’Isola, Mussomeli con il suo bellissimo castello. Una costruzione risalente al 1364 che sembra trovarsi ai confini del cielo.

LEGGI ANCHE: — Sicilia, qui potete sciare mentre ammirate il mare

Noto anche con il nome di castello manfredonico poiché costruito da Manfredi III Chiaramante, il castello si trova sulla cima di una rupe alta 778metri. Oltre alla sua suggestiva e bellissima posizione, l’edificio sembra mimetizzarsi con le pietre ed è isolato e avvolto su se stesso come il nido di un’aquila.

Come ogni castello che si rispetti, la sua fama è legata a storie, leggende e fantasmi. Tre le leggende che lo coinvolgono: quella delle tre sorelle lasciate morire chiuse in una stanza; la storia (vera) di Laura Lanza baronessa di Carini e la leggenda del fantasma di Don Guiscardo de la Portes.

Era al servizio di Re Martino I di Sicilia e lasciò la sua bellissima moglie in dolce attesa, per seguire il Re e i suoi soldati e placare la rivolta di Andrea Chiaramante. Mentre andava al Castello, Guiscardo venne attaccato e ucciso da don Martinez e dai suoi soldati. E poiché imprecò violentemente contro Dio poco prima di spirare, la sua anima venne condannata a vagare sulla Terra per mille anni.

@shutterstock

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Guarda la photogallery
Il Castello di Mussomeli
La posizione suggestiva e il confondersi con le rocce
Tra storie e leggende
La leggenda del fantasma di Don Guiscardo de la Portes
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!