IRAE2 a Contemporary Cluster di Roma, fra natura e rinascita

200 pagine di arte, fotografia e visual storytelling per parlare di Ambiente guardando oltre il visibile.
-
loading

31 artisti italiani e stranieri si sono dati appuntamento sulle pagine di IRAE, serie editoriale e visual storytelling intorno all’ambiente, per parlare di cambiamento e trasformazione con un focus speciale sul mondo della botanica, sul ruolo delle piante, sui loro usi millenari e sulla loro simbologia.

LEGGI ANCHE – ‘Masquerade – Ladri D’Amore’: anteprima speciale al Cinema Quattro Fontane di Roma

Il nuovo numero di IRAE verrà presentato a Contemporary Cluster di Roma, il 22 dicembre alle ore 18.30: 200 pagine di contributi prestigiosi ed esteticamente importanti per parlare di ambiente in modo nuovo e soprattutto per fare community intorno alla sostenibilità. In questo numero si parla di natura, di resilienza e di rinascita, ma anche di moda sostenibile, grazie alla ricerca e al lavoro della fashion director Simonetta Gianfelici.

Dopo aver affrontato la fine del mondo nel primo numero, nel secondo IRAE si concentra sulla rinascita e la predisposizione alla trasformazione che risulta ormai inevitabile.

Tanti i contenuti da non perdere: dall’approfondimento sul cibo di Patrizia Boglione, con la visionaria idea di un un ristorante sperimentale, To Flavour OurTears, in cui noi diventiamo nutrimento per altri organismi alle immagini satellitari dell’ESA che diventano una forma d’arte, fino alle comunità sciamaniche raccontate da Angelo Cricchi.

“La rinascita può essere intesa in senso spirituale da parte di ognuno di noi” spiega Veronica De Angelis, Presidente della no profit Yourban2030 ideatrice ed editrice di IRAE “ma anche rinascita dal punto di vista dell’ambiente che ci circonda. Perché sia l’uomo sia la natura sono fatti per rialzarsi e andare avanti dopo ogni momento di rottura. Irae vuol essere un ritorno alla carta stampata, uno sguardo materico sul mondo, un oggetto da sfogliare che offre scorci e chiavi di lettura del nostro oggi dove nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Anche il progetto grafico è completamente cambiato. Accadrà ad ogni uscita, chiedendo a studi diversi di interpretare il tema del numero. Rimarrà sono il logo e soprattutto la libellula, altro simbolo di trasformazione”.

“Grembo femminile, fertilità e trasformazione, magia ed occulto diventano metafore del cambiamento e narrazioni simboliche per riappropriarsi della fiducia in una guarigione in tempi incerti come questi. In momenti di transizione totale. C’è molta magia in questo numero” sottolinea Angelo Cricchi, direttore creativo di IRAE. “La magia è un utile mezzo per fuggire dal razionale e immaginare altri mondi riconfigurandoli in una auspicata fusione di sogno e realtà. L’azione è stata quella di “reincarnare un mondo disincantato” per esplorare le relazioni tra natura e potenziale di trasformazione.”

IRAE è distribuito in Italia da Messaggerie e all’estero da LibroCo. È disponibile nelle migliori librerie e negli store di rivendita online.

Info su www.iraedition.org


Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!