Per un Natale che sia sostenibile: le idee amiche del pianeta

Legambiente ci aiuta a trovare ottime soluzioni per il menù, i regali e anche gli addobbi di un vero Natale ecofriendly
-
loading

A Natale siamo tutti più buoni ed è necessario iniziare ad esserlo anche con il nostro bistrattato Pianeta: fuori da ogni retorica, ci si avvicina a grandi passi alla festa più consumistica dell’anno ed è buona norma cercare di contenere gli effetti collaterali, pur senza togliere nulla alla festa e al suo significato sociale e religioso.

Arrivano da Legambiente alcuni consigli per un Natale più sostenibile: dai regali al menù fino agli addobbi, fare scelte diverse si può (e si deve).

LEGGI ANCHE – Interior design: come sono cambiate le abitudini degli italiani?

Per il pranzo e la cena di Natale, ma anche come regalo al posto del solito cesto, si possono scegliere le confezioni di Legambiente e Libera Terra, prodotti d’eccellenza coltivati nei terreni confiscati alle mafie, il cui ricavato va a sostegno delle attività di salvaguardia delle specie a rischio e minacciate nelle aree di Legambiente Natura, come il Camoscio Appenninico, l’Orso Bruno Marsicano e la rara Orchidea Scarpetta di Venere. Dalle marmellate di Arancia Rossa di Sicilia IGP alla pasta di grano duro biologico trafilata al bronzo, dal vino Giato da uve autoctone della Sicilia occidentale al Ton, dolce da forno con scorzette d’arancia e Olio Extravergine di Oliva.

Per regali che restituiscano al Natale un senso profondo di solidarietà e condivisione, si possono appoggiare le campagne di Legamebiente Tartalove e Save the queen: nel primo caso si adotta simbolicamente un esemplare di Caretta caretta, contribuendo alle spese per l’acquisto di medicinali, cibo e cure veterinarie, ottenendo anche il Certificato di adozione digitale; nel secondo caso sceglierai di sostenere gli apicoltori nell’importante opera di salvaguardia delle api, così importanti per il benessere nostro e del pianeta. Donando riceverai un ringraziamento personalizzato via mail e un e-book sulle api da potere condividere con i propri cari. 

Decalogo per un Natale ecofriendly.  Anche quest’anno, complice la necessità di risparmiare energia e risorse economiche, il Natale è all’insegna del “fai da te”. Ecco quindi i consigli di Legambiente per contenere le spese delle feste e impattare meno sul Pianeta: 

  1. Scegli addobbi sostenibili: utilizza illuminazioni a led per adornare l’albero e la casa e realizza decorazioni “di recupero”. Online troverai tantissimi consigli su come riutilizzare tappi di sughero, legno, cartoncini, tessuti e oggetti di uso comune da trasformare in bellissimi segnaposto, ghirlande e centrotavola 100% green.   
  2. Per la tavola, scegli prodotti a filiera corta provenienti dalla tua regione: potrai risparmiare, riscoprire cibi tradizionali e, al contempo, sostenere piccole realtà imprenditoriali del territorio.   
  3. Se desideri regalare capi d’abbigliamento o accessori, scegli prodotti sostenibili o il “pre-loved”, un’espressione internazionale che fa riferimento a oggetti che sono già appartenuti a qualcuno che li ha scelti e amati prima di noi. Usati, quindi, ma che meritano una seconda possibilità di impiego.   
  4. Tecnologia? Sì, ma rigenerata. Sono sempre più le opportunità di acquisto di regali hi-tech usati ma ricondizionati: costano meno e con la garanzia della stessa durata di oggetti nuovi.   
  5. Scegli un’alimentazione vegetale e a zero sprechi: si sa che spesso l’abbondanza accompagna la tavola delle feste. Recupera gli avanzi dei pasti e utilizzali come ingredienti per nuove prelibate ricette: sul web puoi trovare consigli utili su come recuperare ogni resto di cibo al meglio e con gusto. 
  6. Usa e getta? No grazie! Per allestire la tavola fruga nei pensili e nei cassetti di casa: troverai sicuramente complementi d’arredo e stoviglie “sottoutilizzate” che potranno dare una svolta “vintage” alle feste. Non hai piatti e bicchieri coordinati? Niente paura! Mescolare stili diversi, sposando la filosofia del “Mix&match”, è di tendenza! Lascerai a bocca aperta i tuoi ospiti, provare per credere!   
  7. Vuoi regalare qualcosa di veramente originale? Recupera vecchi barattoli e, dopo averli opportunamente sanificati, riempili di ingredienti utili a realizzare biscotti e dolci, corredando il dono di un biglietto con la ricetta per cucinarli o riutilizzali per contenere piccole piante grasse, adatte anche a chi non ha il pollice verde.   
  8. Hai ricevuto regali poco graditi, doppi, o oggetti “kitsch” che non vedi l’ora di togliere dalla mensola? Organizza una tombola di riuso! Invita amici e parenti e chiedi loro di portare beni (rigorosamente impacchettati per alimentare l’effetto sorpresa) da abbinare ai premi di uno dei giochi più amati delle feste. Un’alternativa divertente e sostenibile che strapperà sicuramente qualche sorriso ai partecipanti.  
  9. Regala un’esperienza green. Un viaggio sostenibile o per un’iniziativa in natura, magari a pochi chilometri da casa tua: dal corso per il riconoscimento delle erbe spontanee, al weekend fuori porta, passando per laboratori di cucina organizzati da agriturismi e associazioni del territorio, è pieno di bellissime (ed economiche) iniziative che potrebbero fare al caso tuo. Sul sito di Legambiente Turismo puoi trovare qualche esperienza di turismo sostenibile che fa al caso tuo!
  10.  Infine, non dimenticare di regalarti… tempo: per quello che è tra i momenti più attesi, e a volte stressanti, dell’anno, perché non concedersi un momento di auto-gratificazione? Un libro, una passeggiata o una piccola coccola potranno rendere ancora più belle le feste che stanno per arrivare!   
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!