Gli UFO ‘misteriosi’ che viaggiano a ‘velocità senza precedenti’: cosa si è scoperto sulla ‘base sottomarina’

Foto
Il video del Pentagono 'Tic Tac' mostra un ufo individuato da alcuni caccia: ecco le nuove ipotesi sulla possibilità di una base sottomarina
- - Ultimo aggiornamento
loading

Vi ricordate dei video Tic Tac, diffusi dal Pentagono e nei quali si vedevano alcuni UFO, o, comunque, episodi bollati come ‘fenomeni aerei non identificati’? Tra chi si spaventa e chi si appassiona, le immagini hanno fatto il giro del mondo, sebbene ora siano arrivate alcune strane ipotesi a riguardo.

LEGGI ANCHE: — Il rapporto del Pentagono sugli UFO: anche Donald Trump rompe il silenzio. Cosa dichiara

UFO video Pentagono
Vi ricordate i video sugli UFO che il Pentagono aveva marcato come genuini? Stanno spuntando nuove ipotesi sulla natura di quegli oggetti e su una possibile base sottomarina. foto: Shutterstock

UFO: il video ‘Tic Tac’ del Pentagono

Andiamo con ordine. Gli episodi filmati, in realtà, non sono del tutto nuovi. Essi risalgono al 2004 e non mostrano altro che incontri via radar con un oggetto volante non identificato (chiamato Tic Tac per via della forma estremamente simile alla celebre mentina) da parte dei piloti di caccia statunitensi del gruppo Strike Nimitz Carrier.

Quello che è interessante è che la Marina statunitense ha confermato l’autenticità dei video ‘ufo’ diffusi dal Pentagono. Oggi, però, emergono alcune interessanti novità a riguardo.

fonte: Twitter

UFO: la nuova ipotesi sui video ‘Tic Tac’ diffusi dal Pentagono

Sull’intera questione dei video degli Ufo ‘Tic Tac’ stanno emergendo nuove ipotesi, diffuse da Jeremy Corbell, famoso per aver diffuso altri video riguardanti oggetti volanti non identificati.

Secondo l’uomo, questi oggetti misteriosi che viaggiavano a velocità senza precedenti, apparentemente, scendevano in acqua. Ne deriva la possibilità che i cosiddetti ‘Tic Tac’ avessero una sorta di base sottomarina, o qualcosa del genere.

In pratica, stando alle parole di Corbell riportate dal Daily Star, questi oggetti sono in grado di muoversi con estrema facilità tra aria ed acqua e la possibilità che abbiano un punto di riferimento nel fondo dell’oceano sarebbe

Il pilota che incontrò l’UFO: “manipolava il campo di gravità”

Tempo fa, la stampa americana aveva anche identificato David Fravor, l’ex pilota che ha raccontato il suo incontro con questi fenomeni non identificati durante un’esercitazione nell’Oceano Pacifico, a 160 km dalla costa di San Diego.

In pratica, secondo Fravor, appena sopra la superficie dell’acqua, si librava un “oggetto a forma di Tic Tac” di 12 metri, che si muoveva praticamente ovunque. Lui stesso tentò di intercettarlo, ma l’oggetto scappò via a velocità incredibile.

Sempre secondo le parole di Fravor, l’oggetto stava “manipolando il campo di gravità, muovendosi attraverso il vuoto”.

Dichiarazioni che sembrano confermare che quella massa fluttuante che si vede nel video UFO del Pentagono non stava seguendo le normali leggi della fisica, come se avesse una propria forza capace di ignorarla completamente.

Un fatto davvero curioso, ma che non ha ancora una spiegazione logica e scientifica accettata. Riusciremo un giorno a scoprire la vera natura dell’oggetto “Tic Tac”?

Foto: Shutterstock

Guarda la photogallery
Il video dell'ufo 'Tic Tac' sempre più diffuso sul web
I video UFO 'Tic Tac' sono autentici
UFO: la nuova ipotesi sui video 'Tic Tac' diffusi dal Pentagono
Le parole del pilota di caccia sugli UFO
+2