Piazza San Pietro, l’apostolo mancante e i segni zodiacali: le curiosità che in pochi conoscono Foto - Video

Piazza San Pietro nasconde tante curiosità e leggende che nemmeno i romani più attenti conoscono. Sapreste spiegare ad esempio perché nella balaustra manca un apostolo?

L’effetto ottico, la meridiana e l’apostolo mancante: sono alcune delle curiosità che riguardano Piazza San Pietro a Roma e che non tutti conoscono, nemmeno molti dei romani più attenti. Scopriamo insieme alcuni particolari di questo luogo tra i più visitati al mondo: la prossima che ci tornerete lo guarderete con occhi diversi.

Piazza San Pietro l’apostolo mancante e i segni zodiacali

Piazza San Pietro è a dir poco spettacolare: così ampia e ricca di dettagli da togliere il fiato. Non a caso è uno dei posti più visitati dai turisti della capitale e tra i più amati dagli stessi abitanti della città.

LEGGI ANCHE: Sampietrini perché si chiamano così e di quale materiale sono fatti? 

Molte sono le curiosità – spesso sconosciute ai più – che riguardano la celebre piazza. Sapevate, ad esempio, che nella balaustra dell’attico della celebre Basilica manca un apostolo? È proprio San Pietro: a lui è infatti dedicata una statua a parte sul sagrato.

Particolarmente curiosa la presenza della meridiana con tanto di rosa dei venti sul pavimento della piazza. Entrambi vennero realizzati nel 1817 dall’astronomo Gilij collocando una fascia di granito rosso con sopra 7 dischi marmorei, cinque dei quali, quelli interni, indicano il passaggio del sole nei segni zodiacali, mentre i due alle estremità segnalano i due solstizi dell’anno.

Piazza San Pietro: gli orologi, l’obelisco e l’illusione ottica

Posizionandosi di fronte alla Basilica di Piazza San Pietro, nella parte superiore della facciata è possibile ammirare anche due orologi, uno per ogni estremità: a sinistra vi è quello all’italiana che scandisce il tempo con i caratteristici rintocchi delle campane, mentre sulla destra ve n’è uno in stile francese.

Impossibile non notare il grande obelisco che campeggia al centro della piazza: fu trasportato dall’Egitto a Roma per volere dell’imperatore Caligola. Si racconta che per preservarlo, lo fece caricare su una nave piena di lenticchie.

Infine, molto più noto è probabilmente l’effetto prospettico del colonnato. Praticamente, sul pavimento di Piazza San Pietro proprio accanto all’obelisco vi è una particolare mattonella: se si guarda al colonnato da questo punto esatto, si ha come l’impressione che sia formato da una sola fila di colonne. Si tratta di un’illusione ottica dovuta all’aumento graduale del diametro delle colonne.

(foto @shutterstock)

Guarda la photogallery
L'apostolo mancante
La meridiana
I due orologi
L'obelisco
+1

Francesca Caiazzo

Giornalista professionista 'Made in Calabria'. Sorrido alla vita e alle persone. Amo il mare, il cioccolato e il mio lavoro.

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!