La spiaggia di Torre Astura torna accessibile al pubblico per questa estate – Modalità di accesso, giorni e orari di apertura.

loading

Per godersi un po’ di mare in questa estate non c’è bisogno di spingersi troppo lontano da Roma. Fra le tante spiagge del litorale laziale ce n’è una che brilla come un piccolo gioiello: è Torre Astura, nel territorio della città di Nettuno, a circa dieci km a sud-est dal centro abitato.

Luogo di villeggiatura ai tempi di Cicerone, questa località balneare deve il suo nome alla foce del fiume Astura, che scorre nei pressi dell’Agro Pontino, e alla caratteristica torre costruita su un’isoletta artificiale non molto distante dalla riva e collegata ad essa da un ponte di mattoni.

LEGGI ANCHE >> — Non solo Bolsena e Bracciano: i laghi del Lazio per una gita fuori porta >> 

La torre, eretta sui resti di una villa romana, fu realizzata dalla famiglia Frangipane nel 1200 per difendersi dai Saraceni che circolavano in quei territori. Dopo diversi passaggi di proprietà, dai Caetani ai Colonna, fino ai Borghese che la cedettero allo stato, la costruzione di Torre Astura fu acquistata a metà del 1900 dal Comune di Nettuno.

Immortalata in alcuni film, anche famosi, oggi questa location suggestiva vede da una parte una zona archeologica sommersa; dall’altra la spiaggia aperta ai bagnanti.

Quando è aperta la spiaggia di Torre Astura?

La spiaggia di Torre Astura è stata riaperta al pubblico il 1 Luglio e si potrà andare fino al 31 Agosto tutti giorni dalle 8 alle 19 e, con gli stessi orari, dal 1 al 15 settembre nei giorni di sabato e domenica.

Resta però il divieto di balneazione nonostante le acque cristalline. Il motivo del divieto? L’assenza di un servizio di assistenza ai bagnanti e di salvataggio e la presenza dell’area militare.
Per cui “vedere, ma non toccare”, passateci questa espressione!