Roma, ecco chi è lo scultore che ridà vita agli alberi morti

Video
Roma. Andrea Gandini, uno scultore romano di 22 anni, si sta facendo conoscere trasformando i ceppi degli alberi tagliati in opere d'arte molto ammirate.
loading

Dimenticate i soliti artisti di strada: Andrea Gandini non balla, non canta, non fa ritratti. Non se ne sta nemmeno immobile su un piedistallo in attesa di ricevere una monetina che lo inviti a salutare i passanti. Questo 22enne di Roma è uno scultore di alberi. In un vecchio tronco di qualche pianta abbattuta, lui ci vede un volto, un paesaggio, un animale. E quell’immagine si materializza sotto le sue abili mani.

Andrea Gandini, lo scultore di alberi di Roma

Andrea ha cominciato a scolpire giovanissimo. L’ha aiutato frequentare il liceo artistico, ma la creatività, la passione e il talento hanno fatto tutto il resto.

LEGGI ANCHE: Roma, oltre 100 alberi caduti: ecco le principali cause della caduta dei pini domestici

Così è passato dal modellare la creta nel garage di casa a trasformare in opere d’arte i tronchi senza più chioma della capitale.

Di recente, ad esempio, ha iniziato la sua 66esima scultura: il muso di una lupa – simbolo della città eterna – in quel che resta di un vecchio albero a Villa Phamphili. Qui, infatti, molti pini sono stati abbattuti perché malati. Ma lui ha saputo dar loro nuova vita.

Incantevole anche quel volto scolpito in un tronco nel Giardino degli Aranci: quella testa di legno è diventata un vaso in cui è spuntato un coloratissimo fiore.

Alla fine il tronco è diventato la dimora di una nuova vita, se vi capiterà di passare dategli un pò d'acqua 😉Giardino degli aranci, Roma🌱

Posted by Andrea Gandini on Tuesday, June 25, 2019

L’arte di Andrea viola la legge?

Le gesta artistiche di questo giovane scultore di alberi di Roma stanno incuriosendo turisti e cittadini e la sua arte è arrivata oltre i confini nazionali.

Ma mentre le sue opere vengono apprezzate dai tanti fortunati avventori che se ne trovano una sulla propria strada, pare non siano ben tollerate dalla polizia.

L’artista di strada ha rischiato di essere multato in base al nuovo regolamento sul decoro urbano in vigore da qualche mese.

Mi hanno già fermato sette volte. Mi hanno avvertito che sarei stato bandito dalla zona se avessi continuato, ma non sanno davvero cosa fare perché non esiste una legge contro l’intaglio di tronchi d’albero morti” ha dichiarato Andrea alla Reuters.

Intenzione di smettere? Neanche per sogno. Anzi: se vi imbattete in un triste tronco nelle vostre città, segnalateglielo qui.

 

Francesca Caiazzo

Francesca Caiazzo

Giornalista professionista 'Made in Calabria'. Sorrido alla vita e alle persone. Amo il mare, il cioccolato e il mio lavoro.

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!