A Roma il primo ospedale veterinario gratuito: ecco dove aprirà e i servizi offerti

A Roma è in arrivo l'apertura di un ospedale per animali gratuito, di seguito tutti i dettagli
- - Ultimo aggiornamento
loading

Gli animali sono diventati i migliori amici degli uomini, la maggior parte delle persone hanno un cane o un gatto nelle proprie case con cui trascorrono molto tempo insieme. Fedeli e sempre pronti a venire in aiuto, nessuno può farne a meno. A Roma, i diretti interessati avranno una struttura tutta per loro: nel 2024 aprirà il primo ospedale veterinario gratuito.

LEGGI ANCHE: —Sai perché si dice “Non c’è trippa per gatti”? Ecco cosa c’entra il bilancio del Comune di Roma 😺😹>>  

Roma, in arrivo il primo ospedale veterinario gratuito: tutti i dettagli

“La Giunta capitolina ha avviato il percorso che porterà alla completa riqualificazione e all’ampliamento del canile comunale di Muratella, e alla realizzazione di una struttura unica in Italia che consentirà l’accesso gratuito ai servizi di cura per gli animali. Un impegno importante che avevamo preso con la città e che oggi, con il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica, comincia a concretizzarsi”. Ha annunciato il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

L’apertura è prevista per il 2024 e secondo le prime informazioni circolate non si tratterrebbe di una struttura veterinaria a cui siamo soliti pensare, ma di un vero e proprio ospedale che raccoglie diversi servizi, quali:

  • un pronto soccorso attivo H24
  • laboratori di diagnostica e analisi
  • sala gessi
  • sale operatorie
  • terapia intensiva
  • degenza post-chirurgica
  • area di isolamento per animali con malattie trasmissibili

Sabrina Alfonsi, Assessora all’Ambiente, Agricoltura e Rifiuti di Roma, si sta occupando del progetto che prenderà forma all’interno di strutture già esistenti, recuperando spazi non utilizzati e una superficie di circa 670 mq.

L’unico dettaglio da chiarire riguarda i pazienti. Potranno essere accolti solo gli animali dei cittadini romani o provenienti anche da altre parti dell’Italia? Nei prossimi mesi arriveranno delle notizie certe su tale punto. Per adesso l’unica cosa certa è che tale progetto rappresenta per l’Italia un grande passo di civiltà e un gesto che andrà a tutelare il benessere degli animali.

FOTO: SHUTTERSTOCK

Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!