CONTEMP-HUMANITY: Teatro urbano, nuove drammaturgie, stand up comedy, danza, musica e Silent disco

A Natale e Capodanno il Borgo di Ostia Antica e il Teatro del Lido di Ostia si animano con Ondadurto Teatro, Chiara Becchimanzi, Pietro Sparacino […]
-
CONTEMP-HUMANITY: Teatro urbano, nuove drammaturgie, stand up comedy, danza, musica e Silent disco

A Natale e Capodanno il Borgo di Ostia Antica e il Teatro del Lido di Ostia si animano
con Ondadurto Teatro, Chiara Becchimanzi, Pietro Sparacino e Veeblefetzer

27 e 28 dicembre, Teatro del Lido – Via delle Sirene, 22 (Ostia)
29 – 31 dicembre, Borgo di Ostia Antica

Ingresso gratuito

Teatro urbano, nuove drammaturgie, stand up comedy, danza, musica e Silent disco: fino al 31 dicembre 2019, Contemp-humanity, rassegna multidisciplinare completamente gratuita, realizzata sul territorio del Municipio X e ideata da Valdrada Compagnia teatrale, prosegue al Teatro del Lido di Ostia e al Borgo di Ostia Antica con eventi, spettacoli e incursioni artistiche per tutte le età, per chiudere l’anno nel segno delle visioni più contemporanee, dell’intrattenimento intelligente, di musica e colori.

Il 27 e il 28 dicembre Contemp-humanity approda al Teatro del Lido, alle ore 21.00, con lo spettacolo “PreCario Diario – The Real Game”, spettacolo/videogioco interattivo (prodotto da Valdrada, co-prodotto dalla Regione Lazio). Scritto, diretto e interpretato da Chiara Becchimanzi, Giorgia Conteduca, Monika Fabrizi, Margherita Franceschi, Giulia Vanni, “Precario Diario” è la tragicommedia di una generazione raccontata come un videogioco vero e proprio, nel quale il pubblico ha l’ultima parola per le sorti delle 5 precarie in scena, in lotta per la stabilità, contro il sistema, in cerca di un futuro.

Dal 29 al 31 dicembre, per chiudere in bellezza il 2019, Contemp-humanity si sposta tra i meravigliosi scorci del Borgo di Ostia Antica, con spettacoli e performance emozionanti e suggestivi.

Il 29 dicembre, a partire dalle ore 20.00: “Meraviglia”, installazione interattiva a cura della Compagnia Internazionale Ondadurto Teatro, che mescola sapientemente tecniche performative e scenografiche per guardare l’ambiente intorno a noi con “occhi da bambini”, e proteggere la sua bellezza; alle ore 21, “Taiko no Koe”, a cura del Gruppo Internazionale Taiko: l’energia del tamburo giapponese parte, trapassa e ritorna veicolata dalle 3 percussioniste, in un circuito continuo, perché la pelle del tamburo è uno specchio che riflette ciò che si fa, e se si suona con il cuore vibra anche l’anima di chi ascolta (con C. Castagna, R. Superbi, M. Bisceglie); alle ore 22, la performance di teatro urbano creata in site specific dai/dalle partecipanti al laboratorio-residenza “Proactive Dance”.

Il 30 dicembre, alle ore 18 e alle ore 21, Contemp-humanity porta in scena “Di altri Demoni”, esperimento teatrale itinerante prodotto da Valdrada, co-prodotto dalla Regione Lazio, ideato e diretto da Chiara Becchimanzi. Un viaggio fisico ed emotivo, in site specific, all’interno della mente maschile, dell’immaginario collettivo, delle relazioni d’amore: un esperimento teatrale che coinvolge direttamente il pubblico. Parafrasando Marquez, non è solo l’amore che ci interessa indagare, ma – appunto – gli “altri demoni”: il possesso, l’ossessione, la frustrazione, il senso di inadeguatezza, lo stereotipo culturale, il circo mediatico, la gelosia, la paranoia. Cosa vuol dire amare oggi, e quando esattamente l’amore diventa male, se di amore si può parlare? Si prevedono due repliche, per un massimo di 50 persone a replica.

A chiudere il 2019, infine, Contemp-humanity propone con una serata ricca di interventi d’eccellenza: si parte con Pietro Sparacino e il suo “Dio-degradabile: il potere logora chi ce l’ha”, spettacolo di stand up comedy che mette in luce tutte le contraddizioni del potere contemporaneo e storico; a partire dalle 22.30, la trascinante musica dei Veeblefetzer, una band assolutamente contemporanea, unica e spontanea, fascinosa ma anche un po’ maledetta, coinvolgerà il Borgo in un autentico intreccio di indie-folk, psycho gypsy swing, rock’n’roll e reggae; un grande e bellissimo circo dove a fare le acrobazie è il suono; e dopo il count-down e il brindisi di rito,  sarà la volta della Silent Disco: 3 playlist disponibili, e la possibilità di danzare fino a notte fonda, tutti insieme, nel silenzio più assoluto – per salutare il nuovo anno con un’esperienza unica. Contemp-humanity è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE.

Info www.valdradateatro.itinfo@valdradateatro.it, per prenotazioni prenotazioni.valdrada@gmail.com