Tresure Hunt: Katia Pedrotti racconta la caccia al tesoro sull’isola di Malta

A Malta al Tresure Hunt c'era Katia Pedrotti con i suoi due bambini: Matilda e Tancredi. 'Un'esperienza bellissima. Alle mamme dico: ricordatevi di volervi bene. Se stiamo bene con noi stesse, stiamo bene e facciamo star bene anche gli altri."

Una caccia al tesoro divertentissima quella organizzata da Nickelodeon sull’isola di Malta. Una cinque giorni 8che si è tenuta dal 13 al 17 aprile scorsi) che ha coinvolta tutta l’isola e i protagonisti più amati delle serie tv per bambini: da SpongeBob alle Ninja Turtles passando per i Paw Patrol. Presente al Tresure Hunt, Katia Pedrotti con i suoi due bambini: Matilda (12) e Tancredi (6). Suo marito Ascanio Pacelli non è potuto andare con loro, per impegni di lavoro che lo hanno portato in America.

Leggi Anche:– Intervista a The Pozzolis Family: tour teatrale e un nuovo libro per la famiglia più amata del web

Tresure Hunt: Katia Pedrotti racconta la caccia al tesoro sull’isola di Malta

“E’ stato un evento meraviglioso, ci siamo divertiti tantissimo. – ha raccontato Katia quando l’abbiamo raggiunta telefonicamente – Sicuramente Tancredi si è divertito ancora di più di me e mia figlia, perché è proprio in target come età. C’erano SpongeBob, le Tartarughe Ninja, i Paw Patrol, lui è stato felicissimo di poter stare con i personaggi che vede sempre in tv.”

Una caccia al tesoro come nessun’altra che come dicevamo ha coinvolto tutta l’isola; un evento pensato per bambini e famiglie che ha dato la possibilità a tutti i partecipanti di vivere esclusive esperienze e di assicurarsi, in determinati punti turistici, tanti premi firmati Nickelodeon.

“Senza dubbio tra i suoi momenti preferiti c’è stata la caccia al tesoro in bisognava trovare dei pezzetti stile puzzle che i personaggi delle serie animate avevano nascosto e la parata che si è tenuta l’ultimo giorno con tutti i personaggi protagonisti per le vie di Malta.E’ stata molto bella. Peccato per il tempo, purtroppo pioveva e faceva freddo.”

Katia Pedrotti è una mamma molto attenta ai suoi figli e quello che le piace di Nickelodeon è la qualità educativa dei cartoni proposti.

“I cartoni animati che propongono – ci spiega la moglie di Ascanio – sono più educativi rispetto a quelli che siamo abituati a vedere sulla tv generalista. I Paw Patrol, ad esempio, hanno sempre una missione da compiere in cui salvano qualcuno. In una puntata le protagoniste erano le api. I bambini hanno potuto capire che non bisogna avere paura delle api, che hanno un processo fondamentale nella vita anche dell’essere umano e che lo sciame segue il suo alveare e la sua ape regina. Senza dubbio la forza di Nickelodeon è quella di portare il classico intrattenimento per bambini in età scolare, con quel pizzico di esperienza in più e di educazione in più che secondo noi oggi è fondamentale”.

Tresure Hunt: Katia Pedrotti ‘essere mamma non vuol dire non pensare a se stesse’

Katia e Ascanio sono dei genitori molto attenti al benessere dei figli e all’insegnargli le ‘regole’ per stare bene: stare all’aria aperta, giocare fuori, mangiare bene e fare movimento. Katia lo dimostra anche attraverso il suo canale Instagram in cui al centro della sua attenzione c’è la giusta alimentazione.

“Stare bene con se stessi è veramente un punto focale; perché se stiamo bene noi facciamo stare bene anche gli altri. Sedersi a tavola e mangiare bene, non vuol dire privarsi di tutto! Ci deve essere il giusto apporto di carboidrati proteine e verdura, questa è un’educazione che do anche ai miei figli. Alle ragazze che mi seguono su Instagram dico spesso: bisogna volersi bene. So che può sembrare una banalità, ma ancora oggi purtroppo molte donne si mettono da parte. Quando si diventa madri molte volte la tua femminilità, il fatto di essere comunque una persona un’individuo viene messo diciamo da parte per dare spago a la casa, ai figli al marito. Insomma a tutto quello che poi gira attorno alla famiglia. Io invece dico sempre che siccome siamo fondamentali come figure, dobbiamo volerci bene. E l’alimentazione e lo sport sono basilari.”

Valori che le hanno trasmesso i suoi genitori e che crescendo ha fatto sempre più suoi fino a volerli trasmetterli anche ai suoi figli. Perché se uno sta bene con se stesso, sta bene e far star bene anche gli altri. E lo stare bene è stato anche il motto del Tresure Hunt: Katia Pedrotti infatti ci racconta di come si respirasse grande serenità durante l’evento creato da Nickelodeon e una grande voglia di stare in famiglia.

“C’era grande serenità – ha raccontato Katia – L’evento è durato 5 giorni ed è stato organizzato così bene nel minimo dettaglio, che è andato tutto alla perfezione. Ho percepito grande serenità e la voglia di stare insieme alla propria famiglia.”

crediti foto@Ufficio Stampa Nickelodeon

Elena Balestri

Chi sono? uno nessuno e centomila, come ho detto a Gigi Marzullo! Sono laureata in Architettura e ho una grande passione per l'arte e per gli animali. Su Funweek vi parlerò di Cinema e tv

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!