Enzo Paolo Turchi: “Pensione da fame, ho difficoltà economiche”. La confessione del marito di Carmen Russo a Storie Italiane Foto - Video

Enzo Paolo Turchi a Storie Italiane confessa le sue difficoltà economiche legate alla pensione da fame che accomuna tutti i ballerini. Ecco cosa ha raccontato nel programma di Eleonora Daniele

Il 19 luglio scorso ha compiuto 70 anni, 50 dei quali dedicati anima e corpo alla sua passione che è poi diventata una professione: la danza. Ma oggi, Enzo Paolo Turchi, dopo sacrifici e tanto lavoro, percepisce una pensione davvero bassa, troppo bassa per poter essere definita dignitosa. Il noto coreografo è tornato a parlare della questione a Storie Italiane, facendosi portavoce dell’intera categoria dei ballerini italiani.

La pensione di Enzo Paolo Turchi è troppo bassa

Il marito di Carmen Russo si sfoga nel salotto televisivo di Eleonora Daniele su un argomento che gli sta a cuore e di cui spesso, quando ha occasione, parla pubblicamente.

LEGGI ANCHE: — Il fisico pazzesco di Carmen Russo a 60 anni: ecco il video che mostra le sue curve perfette. Pazzesca

Io ho iniziato a versare i contributi al San Carlo di Napoli nel 1966. Finora ho sempre lavorato. Ho versato tanto perché le mie paghe grazie a Dio erano molto alte. E mi trovo con 720 euro di pensione. Questo non riesco a capire” racconta il professionista.

Enzo Paolo Turchi non parla solo per sé ma intende portare avanti una battaglia in nome di tanti altri suoi colleghi che sono in serie difficoltà.

Il discorso non è solo il mio – aggiunge – l’obiettivo è sostenere la categoria dei ballerini. I ballerini che conosco sono in difficoltà. Faccio questi appelli anche per i giovani, che iniziano ora e non si sa – prosegue – con cosa si ritroveranno tra venti o trent’anni”.

Un’offesa agli artisti

Emblematico, nel racconto del marito di Carmen Russo, il caso di una nota artista che dopo essere stata sulle scene per anni, come cantante e conduttrice tv, prende appena 280 euro al mese.

Questa è un’offesa a persone che hanno lavorato 40/50 anni (…) Non si tratta così un artista. Anche gli artisti sono dei lavoratori” precisa il ballerino e coreografo.

Qualcuno sui social gli fa notare che avrebbe potuto mettere soldi da parte, e lui risponde che risparmi e pensione sono due questioni diverse.

“Io posso aver guadagnato tanti soldi, averli sprecati, averli regalati, messi da parte però sono affari miei, se io verso i soldi mi dovete dare la pensione. Non ha senso, non c’entra con la pensione. Ho pagato le tasse e i contributi e ho diritto di avere quanto mi spetta” ha spiegato.

Non è la prima volta che Enzo Paolo Turchi lancia un appello sulla pensione di artisti e ballerini e anche la moglie sembra essere dalla sua parte.

La sua vita è la danza, grazie alla danza lavora da 40 anni, lui vuole dare voce a questo problema” ha spiegato Carmen Russo.

Guarda la photogallery
+3

Francesca Caiazzo

Giornalista professionista 'Made in Calabria'. Sorrido alla vita e alle persone. Amo il mare, il cioccolato e il mio lavoro.

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!