Bocelli, spunta un video di Marzo in cui il tenore parlava del Covid: ‘Situazione allarmante e allarmata’

Foto
Le polemiche che investono Andrea Bocelli dopo le sue dichiarazioni sul Covid sono sempre più forti: ora spunta anche un video di marzo, nel quale usava toni totalmente diversi.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Andrea Bocelli sta facendo discutere per le sue ultime affermazioni sul Covid e sulla quarantena, che lo mettono di fatto nell’elenco degli scettici: eppure a marzo il cantante non la pensava così, tanto che in un video risalente ai primi giorni della pandemia diceva tutt’altro rispetto a oggi. Non ci credete? Eppure è proprio così…

Avete mai visto la villa lussuosa in cui Bocelli ha trascorso la quarantena durante il COVID? 10 camere da letto, piscina e… Da restare a bocca aperta. Guarda le foto

Bocelli “umiliato” dalle norme anti Covid, ma spunta un video di marzo

Andiamo con ordine. Durante un convegno organizzato in Senato, il celebre tenore ha così parlato della sua quarantena: Mi sono sentito umiliato e offeso come cittadino quando mi è stato vietato di uscire di casa. Devo anche confessare, e lo faccio qui pubblicamente, di aver anche in certi casi disobbedito volontariamente a questo divieto perché non mi sembrava giusto né salutare”.

Parole dure e soprattutto polemiche, quelle di Bocelli sul Covid, che però il 9 marzo aveva pubblicato sui social un video di tutt’altro tenore, nel quale si diceva sicuro che osservando tutte le regole previste dagli esperti.

A casa sono obbligato a restare – aveva esordito allora il cantante – Del resto, per senso civico, per dare una mano ai tanti amici che sono impegnati nella sanità, che mandano messaggi veramente allarmanti e allarmati. Io credo che la situazione sia molto seria. Ma che presa seriamente, senza panico e senza disperazione, possa essere superata e vinta anche in tempi relativamente brevi. Per il momento è fondamentale attenersi alle regole che ci danno gli operatori del settore e fare tutto il possibile per combattere questa battaglia tutti assieme. E alla fine ce la faremo. Per ora bisogna restare a casa”.

La polemica, com’è ovvio, incalza, soprattutto perché in molti non apprezzano il fatto che Bocelli abbia disobbedito a quelle stesse regole che in quel video aveva chiesto di rispettare.

andrea bocelli coronavirus umiliato video marzo quarantena
fonte: Twitter

Fedez polemico sui social: “Fare silenzio ogni tanto non fa male”

Ad unirsi al coro, però, arriva anche Fedez. Che con un suo post dice davvero la sua, lui che è stato in prima linea contro il Covid sin dal primo giorno con una raccolta fondi organizzata insieme alla moglie Chiara Ferragni per rafforzare le terapie intensive.

Il rapper ha pubblicato una foto nella quale si mostra con tanto di mascherina insieme ad un amico, scrivendo una didascalia che non lascia spazio a interpretazioni e, anzi, sembra proprio essere un riferimento a Bocelli:Se non conoscete nessuno che sia stato in terapia intensiva e vi permettete di instillare il dubbio che la pandemia sia stata fantascienza vi presento un mio amico che causa Covid ha dovuto subire un trapianto di polmoni a 18 anni. Poi fare silenzio ogni tanto non fa male eh”.

fedez coronavirus amico
fonte: Twitter

Foto: Kikapress

Guarda la photogallery
Bocelli: spunta un video di marzo nel quale la pensava diversamente
Bocelli:
In un video di marzo Bocelli invitava a restare a casa
Bocelli: la polemica su di lui impazza
+1