‘Boris 4’: intervista a Guzzanti, Aprea, Sartoretti e De Lorenzo

Alla Festa del Cinema di Roma incontriamo Corrado Guzzanti, Valerio Aprea, Andrea Sartoretti e Massimo De Lorenzo per 'Boris 4'.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il giorno di Boris 4 è finalmente arrivato. Dopo aver chiacchierato con gran parte del cast, parliamo infine con Corrado Guzzanti, Valerio Aprea, Andrea Sartoretti e Massimo De Lorenzo. Tema fondante della nostra chiacchierata il cambiamento delle dinamiche del dietro le quinte televisivo. E soprattutto il confronto con i giovani.

LEGGI ANCHE: ‘Boris’ secondo Calabresi, Bruschetta, De Ruggieri e Tiberi: «Un classico» 

«Per fortuna in realtà, nel nostro dietro le quinte non è cambiato molto. – dice De Lorenzo – Siamo solo invecchiati. Ma le dinamiche, grazie a come hanno scritto la serie, sono quelle ovviamente. Parlo da attore: le uniche cose rimaste sono la velocità e la superficialità con cui si fanno le cose».

E si sentono boomer?

«Boris è molto intergenerazionale. – dice Guzzanti – È risorto in quarantena. Molta gente non ha capito che era una vecchia serie».

LEGGI ANCHE: ‘Boris 4’: «Una serie ruspante, casereccia, unica»

Boris 4 è una serie originale italiana ed è prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment, società del gruppo Fremantle. La sigla musicale Gli occhi del cuore, una storia nuova è composta ed eseguita da Elio e le Storie Tese, Edizioni Hukapan S.r.l. In streaming in esclusiva su Disney+ dal 26 ottobre con tutti gli 8 episodi.

LEGGI ANCHE: Boris 4, le cose cambiano «ma non l’intelligenza autorale, la vera cifra di Boris»

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!