Un tatuaggio contro la depressione, ecco la sfida di Bekah

Foto
Bekah Miles ha 21 anni, abita a Newberg in Oregon e studia al college. Apparentemente sembra la ragazza più normale del mondo, eppure dietro il […]
- - Ultimo aggiornamento

Bekah Miles ha 21 anni, abita a Newberg in Oregon e studia al college. Apparentemente sembra la ragazza più normale del mondo, eppure dietro il suo sorriso si nasconde il male del secolo: la depressione, che ha voluto esorcizzare attraverso un tatuaggio.

GLI SALVA LA VITA CON 2 SEMPLICI PAROLE 

La giovane, dopo anni passati a combattere la malattia nera, ha deciso di uscire allo scoperto e parlare apertamente a famiglia e amici della sua delicatissima situazione. Bekah, come lei stessa scrive in un lungo post sui social ormai virale, ha voluto reagire con un tatuaggio contro la depressione inciso poco al di sopra del ginocchio sinistro.

Il tatuaggio contro la depressione esprime esattamente lo stato d’animo della ragazza: guardandolo di fronte, infatti, c’è scritto ‘I’m fine’ (Sto bene), mentre visto dal suo punto di vista – al contrario quindi – si legge ‘Save me’ (Salvatemi).

 

Il tatuaggio contro la depressione di Bekah

“Cara mamma, caro papà, non uccidetemi per questa scelta permanente – esordisce Bekah – Oggi sono pronta a parlare della mia malattia mentale. L'anno scorso mi è stata diagnosticata la depressione. Credo fosse un problema che avevo da tempo, in realtà, e oggi mi sono decisa a fare questo tatuaggio. E ho pensato che le mie gambe fossero il posto migliore dove averlo. Quando le persone mi guardano vedono “I’m fine”. Ma, dal mio punto di vista, io posso leggere “Save me”. Questo per me significa che, anche se gli altri mi vedono star bene, per me non c'è proprio nulla che vada bene. No, non sto bene per niente”.

Il messaggio è stato condiviso migliaia di volte e quando Bekah si è resa conto che anche i notiziari stavano raccontando il suo gesto coraggioso, ha scritto un altro post su Facebook, dicendosi incredula di fronte a tanto interesse per il suo tatuaggio contro la depressione e al supporto ricevuto anche da sconosciuti. Poi ha aggiunto: “Per favore, per favore, per favore. Non smettiamo di parlarne. Abbiamo il dovere di continuare”

Guarda la photogallery
Un tatuaggio contro la depressione, ecco la sfida di Bekah
Un tatuaggio contro la depressione, ecco la sfida di Bekah
Un tatuaggio contro la depressione, ecco la sfida di Bekah
Un tatuaggio contro la depressione, ecco la sfida di Bekah
+2