Gli astronomi lo vedono per la prima volta ai confini della Via Lattea: la scoperta ai confini della galassia

Foto
Un team di astronomi che studia da tempo la nostra galassia è riuscito a costruire una nuova mappa del disco esterno alla Via Lattea.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Un team di astronomi che studia da tempo la nostra galassia è riuscito a costruire una nuova mappa del disco esterno alla Via Lattea.

LEGGI ANCHE:– Come finirà il nostro sistema solare: la Via Lattea si scontrerà con la Nube di Magellano. Ecco la data della fine segnata dai ricercatori

Si tratta di una zona remota e poco esplorata a causa della polvere interstellare che limita la visuale. Gli scienziati, sfruttando il movimento delle stelle, sono riusciti a tracciare la mappa della parte più esterna della galassia.

Nel tracciare la rotta, gli astronomi hanno trovato tracce di detriti appartenuti a Gaia Sausage, una galassia nana che si è fusa con la Via Lattea almeno 8 miliardi di anni fa. 

Gli studiosi infatti ipotizzano che “i bracci rotanti” delle galassie siano stati creati proprio grazie al contatto e alla fusione con altre galassie. Nonostante l’importante scoperta, c’è ancora molto da scoprire nella nostra galassia e che a oggi rimane un mistero. Gli studi quindi proseguono.

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Guarda la photogallery
Cosa c'è al confine della Via Lattea?
Cosa c'è al confine della Via Lattea? Lo studio
Cosa c'è al confine della Via Lattea? Le origini
Via Lattea? I
+1
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!