Epic fail del leghista Buonanno in Libia Foto - Video

Gianluca Buonanno è volato alla volta della Libia per dimostrare al mondo che la Lega non si piega alle minacce […]

Gianluca Buonanno è volato alla volta della Libia per dimostrare al mondo che la Lega non si piega alle minacce dell’Isis e ha sbandierato il vessillo del Carroccio con orgoglio per le strade della città di Tobruk.

SI SOFFIA IL NASO CON LA BANDIERA EUROPEA

Moltissime sul suo profilo Twitter le fotografie che lo ritraggono in compagnia di diplomatici libici e esponenti del governo, come il Ministro della Salute e quello degli Esteri, ma sui social c’è anche un’altra immagine che sta scatenando l’ilarità del web.

 

Buonanno beffato e deriso sul web

Nello scatto incriminato, l’eurodeputato mostra il simbolo della Lega in un vicolo della città, tra macerie, calcinacci e polvere, ma non sa che alle sue spalle c’è una scritta in arabo che, tradotta, recita: “Non scaricare qui l'immondizia, questo non è un cassonetto".

L’epic fail di Buonanno non ha bisogno di alcun commento, ma per l’esponente della Lega non è la prima volta che finisce sotto accusa per le sue gaffe involontarie o i gesti plateali giudicati da molti irrispettosi: a Mattino Cinque, nel maggio 2014, si è soffiato il naso con la bandiera dell’Europa, e sempre nello studio della Panicucci ha attaccato una sua collega in merito alla questione sugli sbarchi.

Guarda la photogallery
+2

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!