Stasera in tv, Che bella giornata su Canale 5: le 5 cose che non sapevate sul film

Giovedì 23 gennaio in prima serata su Canale 5 si ride con Che bella giornata di Checco Zalone, ecco le curiosità che forse non sapevate
-

Mentre Checco Zalone festeggia un nuovo successo nella sale cinematografiche con Tolo Tolo, Canale 5 torna a deliziare il pubblico con uno dei film più amati dell’attore pugliese. Giovedì 23 gennaio, in prima serata sulla rete ammiraglia di Mediaset, va in onda Che bella giornata, di cui vi sveliamo qualche curiosità.

Che bella giornata, curiosità

Che bella giornata è uscito al cinema il 5 gennaio 2011 e nel suo giorno di esordio incassò 2,62 milioni di euro. Come altri film di Checco Zalone, è stato diretto da Gennaro Nunziante, che però non firma la regia di Tolo Tolo. La storia è nota: Checco è un ragazzo del Sud trasferitosi a Milano per lavoro.

LEGGI ANCHE: — Frecciatine velenose di Carlo Verdone e Sergio Castellitto per Checco Zalone: cosa hanno dichiarato sul regista di Tolo Tolo

Nel capoluogo lombardo incontra Farah, una dolce e bella ragazza araba che insieme al fratello sta progettando un attentato terroristico. I due fratelli vogliono piazzare una bomba ai piedi della Madonnina e usano Checco – addetto alla sicurezza del Duomo – per accedervi. Intanto Checco si innamora di Farah e dopo una serie di rocambolesche avventure, anche lei ricambierà il sentimento del protagonista.

Una curiosità di Che bella giornata che in pochi conoscono è il numero di location scelte per girare la pellicola: ben 11. Le riprese sono state effettuate, infatti, tra Alserio, Robecchetto con Induno, Cuggiono, Polignano a Mare, Monopoli, Castano Primo, Alberobello, Turbigo, Milano, Roma e Carate Brianza.

Le musiche e guest star

Come per ogni film di Checco Zalone, un elemento fondamentale della narrazione è la colonna sonora. Le musiche di Che bella giornata sono state curate dallo stesso artista pugliese che ha composto L’amore non ha religione e Se mi aggiungerai. I due brani si trasformarono in veri e propri tormentoni radiofonici.

Molti ricorderanno anche la scena della festa del battesimo tra i trulli di Alberobello. Sul palco a esibirsi per intrattenere gli invitati c’era Caparezza. Il cantautore pugliese, che interpreta se stesso, si cimenterà con una inedita versione di Sarà perché ti amo, dei Ricchi e Poveri, e con il suo celebre singolo Vieni a ballare in Puglia.

Non solo: al suo fianco, in un momento della performance, c’è anche la moglie di Checco Zalone, Mariangela Eboli che nel film dà il volto alla cugina del protagonista. Insieme cantano Non amarmi, di Aleandro Baldi e Francesca Alotta.

La pellicola è stato un trionfo ai box office, incassando 43.474.000 euro. Un vero e proprio record superato qualche anno dopo dallo stesso Zalone con Sole a Catinelle che superò i 60 milioni di euro.

Dopo aver letto queste curiosità non resta che sintonizzarsi su Canale 5 per rivedere Che bella giornata.