Stasera in tv, “Alla ricerca di Dory” su Rai2: 5 cose che forse non sapete

Foto
La sera della vigilia di Natale Rai 2 propone Alla ricerca di Dory: ecco 5 cose che non sapevi sul film
-
loading

Chi ha visto Alla ricerca di Nemo, difficile si sia perso Alla ricerca di Dory, sebbene quest’ultimo film sia uscito ben 13 anni dopo il primo capitolo. Questa volta è la pesciolina blu smemorata che intraprende un viaggio alla ricerca della sua famiglia. Dalla barriera corallina attraverserà l’Oceano per approdare al Parco Oceanografico in California dove incontrerà nuovi amici. Ecco qualche curiosità su Alla ricerca di Dory.

Alla ricerca di Dory, le curiosità del film

In molti si sono chiesti come mai per l’uscita del film si sia dovuto aspettare ben 13 anni. La risposta sta in uno dei personaggi della storia. Tra le curiosità da sapere su Alla ricerca di Dory, infatti, vi è proprio il motivo di tale ritardo. Che trova spiegazione nel polpo Hank.

LEGGI ANCHE: — I messaggi sessuali nascosti nei cartoni animati Disney, ecco la verità

Con le tecnologie disponibili agli inizi del 2000 – Alla ricerca di Nemo è uscito nel 2003 – è stata davvero dura per i disegnatori creare animare un personaggio così dinamico e complesso. Pare che i disegnatori, abbiano impiegato due anni di lavoro per ogni scena in cui Hank compare.

Un personaggio impegnativo, dunque, che ha portato anche a una variazione nella sceneggiatura. Gli artisti che hanno realizzato il film, infatti, si sono accorti che era impossibile inserire i classici sette tentacoli così al polpo è stata creata una disabilità.

Dory è cambiata?

Anche il personaggio della protagonista Dory è stato modificato. La pesciolina smemorata è stata ridisegnata per potersi adattare alle nuove tecnologie del secondo film. Ovviamente, i disegnatori hanno eseguito una riproduzione fedelissima all’originale, apparsa in Alla ricerca di Nemo.

Un’altra curiosità di Alla ricerca di Dory riguarda il ‘cast’. A dirigere il fortunato sequel è stato lo stesso regista del primo film, Andrew Stanton. Invariati anche i doppiatori italiani di Dory e Marlin, che hanno la voce rispettivamente di Carla Signoris e Luca Zingaretti. Al doppiaggio hanno partecipato anche la conduttrice Licia Colò che presta la voce all’Istituto Oceanografico e Massimiliano Rosolino ‘nei panni’ di Charlie il pesce luna.

Guarda la photogallery
Stasera in tv, “Alla ricerca di Dory” su Rai2: 5 cose che forse non sapete
Stasera in tv, “Alla ricerca di Dory” su Rai2: 5 cose che forse non sapete
Stasera in tv, “Alla ricerca di Dory” su Rai2: 5 cose che forse non sapete
Stasera in tv, “Alla ricerca di Dory” su Rai2: 5 cose che forse non sapete
+1