Villa Pia, sospesa attività di ricovero Ostetricia, è sconcerto tra i pazienti della clinica Foto - Video

La Regione Lazio taglia i posti letto e Villa Pia sospende le attività di ricovero di Ostetricia e Sala Parto: la comunicazione fa indignare gli utenti.

La comunicazione ufficiale è apparsa sul sito della clinica e porta la firma del Direttore Generale. Poche righe per spiegare che Villa Pia è costretta a sospendere le attività di ricovero di Ostetricia e Sala Parto. La nota stampa è stata condivisa anche sul profilo Facebook della struttura, sollevando un gran polverone. I motivi di tale decisione sarebbero da ricondurre a scelte attuate dalla Regione Lazio.

Villa Pia sospende attività di Ostetricia: la comunicazione

Sono soprattutto le future mamme ad essere andate in apprensione dopo aver letto la comunicazione della casa di cura romana.

LEGGI ANCHE: – – I messaggi dei pazienti dopo la comunicazione urgente: sfogo contro la decisione

Dal 12 luglio 2019 non sarà più possibile, nostro malgrado, effettuare l’espletamento dell’attività (parto spontaneo / Taglio cesareo)” si legge sul sito di Villa Pia.

I motivi dello stop ai ricoveri, spiega la stessa clinica, sono da ricondurre alla “riorganizzazione della rete ospedaliera regionale” nell’ambito della qualela Regione Lazio ha deciso di tagliare i posti letto accreditati del reparto di Ostetricia”.

In attesa della pronuncia del Consiglio di Stato, dunque, le attività restano sospese, mentre l’attività ginecologica sarà garantita regolarmente.

Villa Pia invita, infine, le gestanti “a prendere immediatamente contatti con il proprio medico curante (ginecologo/ ostetrica) il quale darà nuove direttive nella gestione del parto e del percorso ostetrico (spontaneo/ taglio cesareo)”.

L’indignazione sui social

La comunicazione di Villa Pia sulla sospensione della attività di Ostetricia ha scatenato una furiosa polemica sui social, dove gli utenti stanno riversando la loro indignazione rispetto a un disservizio ritenuto “vergognoso”.

Molte persone sottolineano la straordinaria competenza e l’adeguatezza della struttura e ritengono assurdo che la Regione Lazio abbia deciso di tagliare proprio qui i posti letto.

In tanti, infine, sono disposti a scendere in piazza per difendere la clinica e il diritto alla salute dei romani.

Che vergogna! La Regione Lazio ormai si è ampiamente dimostrata inadeguata alla gestione della sanità locale. Bisognerebbe organizzare una protesta!

Intanto, le attività di Ostetricia a Villa Pia restano sospese. Non resta che aspettare.

Guarda la photogallery
Villa Pia, sospesa attività di ricovero Ostetricia
Villa Pia, sospesa attività di ricovero Ostetricia
Villa Pia, sospesa attività di ricovero Ostetricia
Villa Pia, sospesa attività di ricovero Ostetricia
+3

Francesca Caiazzo

Giornalista professionista 'Made in Calabria'. Sorrido alla vita e alle persone. Amo il mare, il cioccolato e il mio lavoro.

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!