I nuovi appuntamenti dell’Estate Romana

In partenza un weekend all’insegna della cultura, dell’arte e dello svago con l’Estate Romana 2024, il calendario di iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale che, fino al 15 ottobre, animeranno tutta la città con proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, di danza, concerti, arte, letteratura, incontri, attività e laboratori per bambini e famiglie. In programma, le manifestazioni proposte dalle istituzioni culturali cittadine, dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico biennale “Estate Romana 2023 -2024” e de “Lo spettacolo dal vivo fuori dal Centro – Anno 2024” – attraverso cui Roma Capitale ha destinato circa 2 milioni di euro, fondi concessi dal Ministero della Cultura, a valere sul Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo (Fnsv) – e di altre progettualità che l’amministrazione capitolina ha riconosciuto particolarmente meritevoli di sostegno per l’eccezionale rilevanza in ambito culturale, artistico e creativo.

Ecco alcuni degli appuntamenti.

IN EVIDENZA

Appuntamento fino al 28 luglio con Melodie in Villa, il programma di dieci concerti di musica colta, ospitati in altrettanti ville e parchi della città, promosso dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale e dal Dipartimento Attività Culturali, a cura di Zètema Progetto Cultura e dell’associazione Enarchè.

Dalle musiche del Settecento, alle arie d’opera ottocentesche con uno sguardo alle melodie degli albori del Novecento, passando per il cantautorato italiano fino alle sonorità della musica etnica: un cartellone d’eccezione, a ingresso libero e gratuito, che porta la musica fuori dalle sale da concerto, tra i viali e gli alberi di alcune delle ville più belle di Roma.

Dopo gli spettacoli di apertura in occasione della Festa della Musica 2024, il prossimo appuntamento è il 23 giugno con il concerto Musica da camera a cura di Trio Aeterna in calendario alle ore 11 a Villa Torlonia (via L. Spallanzani 1a) e in replica alle ore 17 a Villa Glori (piazzale del Parco della Rimembranza).

CINEMA

Dal 24 al 30 giugno l’Associazione Nazionale Esercenti Cinematografici (ANECdel Lazio, insieme a Circuito Cinema porta nella Capitale Cannes a Roma mon amour!, rassegna che propone una selezione della migliore cinematografia internazionale proveniente dall’ultima edizione del festival di Cannes. L’evento è in collaborazione con ANAC – Associazione Nazionale Autori CinematograficiAmbasciata di Francia e Accademia di Francia a Roma – Villa Medici. Di seguito, le prime pellicole che verranno proiettate, in lingua originale sottotitolati in italiano, nelle sale aderenti all’iniziativa: si parte il 24 giugno al Cinema Giulio Cesare (viale Giulio Cesare 229) con L’histoire de Souleymane di Boris Lojkine (ore 19) e All we imagine as light di Payal Kapadiya (ore 21); all’Eden Film Center (piazza Cola di Rienzo 74) sono in programmazione Mongrel di Chiang Wei Liang e You Qiao Yin (ore 18.30) e Twilight of the Warriors: walled in di Soi Cheang Cheang (ore 21). Il 25 giugno il Cinema Quattro Fontane (via delle Quattro Fontane 23) apre con le repliche di All we imagine as light di Kapadiya (ore 19) e de L’histoire de Souleymane di Lojkine (ore 21.15); nella stessa serata appuntamento al Multisala Barberini (piazza Barberini 24/26) con le proiezioni di Simon de la Montaña di Federico Luis (ore 19) e la replica di Twilight of the Warriors: walled in di Soi Cheang Cheang (ore 21).

I film avranno un biglietto di ingresso di € 7. Disponibili formule ad abbonamento con Vivispettacolo (info su www.vivispettacolo.it). Il programma completo della rassegna è disponibile su www.aneclazio.com.

Al Casilino Sky Park (via della Bella Villa 106), torna CINEMA SUL TETTO – Visioni Periferiche, la rassegna cinematografica proposta da Fusolab che ogni martedì alle 21, fino al 24 settembre, proporrà un calendario di interessanti proiezioni (e non solo) su una terrazza panoramica posta a 18 metri di altezza. La manifestazione, che porta la Settima Arte in un’area della città – i quartieri Alessandrino, Torre Maura e Torre Spaccata – priva di sale cinematografiche, vuole rispondere alle istanze della comunità locale seguendo gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030, dove la cultura della sostenibilità diventa strumento di consapevolezza e la proposta artistica è vettore di promozione dell’inclusione sociale. Nel corso della kermesse, il cartellone si arricchirà di tre retrospettive – Sotto un unico cielo, dedicato ai film italiani; Slow Cinefood, che esplora il connubio tra cibo e cinema; Nuovo Cinema Oriente, con proiezioni di pellicole italiane degli anni ’50 e ’60 – una Live VR Arena, in partnership con Rai Cinema, ma anche tre masterclass (regia, sceneggiatura, colonna sonora), una mostra fotografica sul cinema italiano, sei incontri di approfondimento con esponenti del cinema e tante attività per i bambini (cinema e laboratori creativi). Il 25 giugno alle 21 è in programma la proiezione di Siccità diretto da Paolo Virzì. Ingresso libero (max 200 spettatori).

Fino al 14 luglio prosegue Il Cinema in Piazza, l’evento organizzato e promosso dalla Fondazione Piccolo America e giunto alla sua X edizione. Ogni sera alle 21.15, dal mercoledì alla domenica, in programma proiezioni (in lingua originale sottotitolati e film italiani con sottotitoli in inglese), incontri speciali e retrospettive tra piazza San Cosimato a Trastevere, Parco della Cervelletta a Tor Sapienza (ingressi da via di Tor Cervara, angolo via della Cervelletta, e da via Giuseppe Spataro), Parco di Monte Ciocci a Valle Aurelia (ingressi: da via di Valle Aurelia, da via de Cristofaro e da via di Domizia Lucilla 76), fino al Cinema Troisi (via Girolamo Induno 1), diventato il quarto luogo della manifestazione.

Tra gli appuntamenti della settimana, in piazza San Cosimato proiezioni di: Momo alla conquista del Tempo di Enzo D’Alò (22 giugno), A Clockwork Orange (Arancia Meccanica) di Stanley Kubrick (23 giugno). Al parco della Cervelletta verrà proiettato Barton Fink di Joel ed Ethan Coen (22 giugno). Il 23 giugno invece il regista Damien Chazelle, insieme a Paolo Sorrentino, presenta il suo film La La Land. Modera Malcom Pagani.

Al parco di Monte Ciocci il 22 giugno il regista Kenneth Lonergan, insieme a J. Smith-Cameron, presenta il suo film Margaret. Modera Antonio Monda. A seguire, il 23 giugno, proiezione del film d’animazione Spirit, cavallo selvaggio della Dreamworks. Al Cinema Troisi il 24 giugno alle 19 e alle 21.15 sarà lo street artist JR a presentare il suo documentario Tehachapi. Inoltre, nelle due arene di Cervelletta e Monte Ciocci si potrà assistere, in contemporanea, alle proiezioni sul grande schermo delle partite della Nazionale italiana agli Europei di Calcio: appuntamento il 24 giugno con il match Croazia-Italia.

Ingresso libero e gratuito (a eccezione degli eventi speciali al Cinema Troisi). Tutte le informazioni e il programma completo sono disponibili su https://ilcinemainpiazza.it.

Nel quartiere Esquilino, all’interno dei Giardini di piazza Vittorio Emanuele II, fino al 15 settembre è in corso Notti di Cinema a Piazza Vittorio, la storica arena cinematografica all’apertoa cura di ANEC LAZIO, giunta alla XXIV edizione. La ricca programmazione, oltre a numerose rassegne e proiezioni dei migliori film dell’ultima stagione cinematografica, in molti casi accompagnati anche dalla presenza di ospiti di eccezione, prevede eventi e iniziative culturali e sociali all’insegna dell’integrazione e della multiculturalità. Allestito inoltre un Villaggio dello sport, realizzato dal Coni, mentre varie associazioni realizzeranno eventi ad hoc per la manifestazione. In programma: il 22 giugno Perfect Days di Wim Wenders; il 23 giugno Gloria! di Margherita Vicario che incontrerà il pubblico prima della proiezione; il 24 giugno After Work di Erik Gandini, preceduto dalla partita di calcio Croazia-Italia alle ore 21; il 25 giugno La sala professori di Ilker Çatak. Tranne dove diversamente indicato, inizio proiezioni alle ore 21.30; biglietti disponibili online su www.cinevillageroma.it e www.vivispettacolo.it.

Nel Municipio XII, in Largo Alessandrina Ravizza, fino all’8 settembre il CineVillage Monteverde, l’arena organizzata da Agis Lazio srl, proporrà proiezioni di film di successo usciti nelle sale di recente insieme a incontri con personalità del cinema, presentazioni, spettacoli dal vivo. Novità di quest’anno: Il cinema in cuffia, per vivere un’esperienza innovativa e immersiva a livello sonoro con un audio di alta qualità. A ogni spettacolo, gli spettatori riceveranno una cuffia bluetooth, che verrà poi ritirata e igienizzata dallo staff.

Nel weekend previste le proiezioni di One Life di James Hawes (22 giugno), Io capitano di Matteo Garrone (23 giugno), e poi La guerra del Tiburtino III di Luna Gualano preceduto dalla partita di calcio Croazia-Italia Italia alle ore 21 (24 giugno) e Zamora di Neri Marcorè che incontrerà il pubblico prima della proiezione (25 giugno). Tranne dove diversamente indicato, inizio proiezioni alle ore 21.30; biglietti disponibili online su www.cinevillageroma.it e www.vivispettacolo.it.

Nel Municipio VII fino al 7 settembre prosegue la programmazione di Il Cinema alle Mura… e non solo a cura del Comitato Mura Latine, la rassegna cinematografica, a ingresso libero, articolata in tre diverse arene del territorio (Parco delle Mura in viale Metronio, Giardini di Via Sannio e Romanina Parco dei Tricicli in via Petrocelli), che propone un cinema per tutti (formativo, commedia, avventura), che va dal cinema di qualità per bambini ai film cult e iconici italiani e stranieri. Una programmazione partecipata e condivisa che ha come finalità la valorizzazione delle risorse presenti sul territorio e l’inclusività. In settimana all’arena Parco delle Mura è prevista la proiezione del film di animazione Madagascar di Tom McGrath ed Eric Darnell (25 giugno), mentre l’arena Romanina proporrà il film di animazione Dragon Trainer 2 di Dean DeBlois (23 giugno). Inizio proiezioni alle ore 21.

Alla Casa del Cinema di Villa Borghese, nel Teatro all’aperto Ettore Scola, fino al 23 giugno è in corso la XVII edizione della Festa del cinema bulgaro, promossa dal Ministero della Cultura Bulgaro, dall’Istituto bulgaro di cultura e dall’Ambasciata di Bulgaria. In programma il 22 giugno: alle 18.30 le proiezioni di due documentari del giornalista e regista Georgi Toshev; a seguire, alle 19.30, la proiezione di Chapa incontra Fellini, sempre di Toshev, e alle 21 la proiezione di Mother di Zornitsa Sophia. Infine, il 23 giugno alle 19.30 la proiezione del documentario Weimar Express di Milena Fuchedzhieva e alle 21 Blaga’s Lessons di Stephan Komandarev.

Sempre nell’arena all’aperto, a cura della Fondazione Cinema per Roma proseguono, inoltre, le rassegne estive in corso. Per Titanus 120, in omaggio alla prima casa di produzione italiana fondata a Napoli nel 1904 da Gustavo Lombardo, il 24 giugno alle 21.30 sarà sullo schermo L’assassino di Elio Petri. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Info e programmi completi su www.casadelcinema.it.

Al Nuovo Cinema Aquila, dopo essere stato presentato al Biografilm di Bologna, dal 20 al 26 giugno arriva in programmazione il documentario Una vita all’assalto, dedicato al gruppo Assalti Frontali scritto e diretto da Paolo Fazzini e Francesco Principini. Prima della proiezione delle 19 del 22 giugno i registi e il leader degli Assalti Frontali, Militant A incontreranno il pubblico in sala. Ritorna inoltre, dal 24 al 27 giugno, la proiezione del documentario Benson. La vita è il nemico di Maurizio Scarcella. Programmazione completa disponibile su www.cinemaaquila.it.

MUSICA

Più di cento concerti live. È l’estate di Village Celimontana, la rassegna organizzata da Jazz Village Roma in programma fino al 7 settembre a Villa Celimontana (via della Navicella 12). Il festival vedrà alternarsi sul palco grandi musicisti jazz, formazioni swing, manouche, rock ‘n’ roll e alcune delle più interessanti big band italiane. Tra gli spettacoli della settimana, in cartellone alle ore 22: il 22 giugno formazione a nove per Emanuele Urso the king of swing, mentre il 23 giugno Samuel Stella and The Muddybrother porteranno al pubblico tutta l’energia della tradizione blues e swing per il live Bevo solo Rock ‘n’ roll. Il 24 giugno torna l’appuntamento del lunedì con Greg ogni luneday, in compagnia di Claudio “Greg” Gregori; il 25 giugno c’è Swing Swing Swing, concerto della Swing Valley Band diretta da Giorgio Cuscito. Ingresso gratuito.

Su una delle terrazze panoramiche più celebri di Roma, torna l’atteso appuntamento con Piazza Gianicolo, la manifestazione estiva presentata da Scomodo in collaborazione con il Cotton Club. Fino al 12 settembre, uno spazio gratuito, di cultura e aggregazione territoriale aperto e accessibile a tutta la cittadinanza, ogni giorno dalle 9 del mattino fino alle 2 di notte. Oltre 180 eventi all’insegna dell’arte, della musica e della cultura con aula studio, co-working e laboratori per bambini. Tra gli appuntamenti della settimana: il 22 giugno alle 22 c’è 1000 sound: she made showcase, format che porta al pubblico i dj più interessanti della scena romana e non solo. Per la serata, sono attesi AghnesAmeliée Sofiget. Il 23 giugno, sempre alle 22, spettacolo concerto di Max Maglione che sarà sul palco per sostenere LaCasaDiPeterPan, associazione che ospita bambini malati di tumore e le loro famiglie.

È partita la nuova edizione di Villa Ada Festival, la manifestazione proposta da Knock s.r.l. nel cuore di Villa Ada (ingresso da via di Ponte Salario 28). Una grande festa della musica (e non solo) con un ricco calendario di concerti e attività che proseguiranno fino al 15 agosto. Tra gli appuntamenti della settimana, il 22 giugno serata indie rock made in USA con i Gossip (biglietti online su https://dice.fm/?lng=it e su www.ticketone.it); il 23 giugno, invece, sarà sul palco la Rino Gaetano Band. Inizio concerti alle ore 21. Ingresso gratuito, tranne dove diversamente indicato.

Nel verde dell’Accademia Filarmonica Romana (via Flaminia 118) c’è Harmoniæ, la nuova edizione de I Giardini della Filarmonica, che fino al 4 luglio proporrà oltre venti appuntamenti fra musica, racconti e incontri, dislocati negli spazi all’aperto che circondano la Casina Vagnuzzi e nelle sale interne. Di seguito, alcuni degli eventi in programma. Il 22 giugno alle 20 è in programma Death Speaks In Palimpsests, concerto dell’Extended Music Collective accompagnato da alcuni musicisti italiani e statunitensi: un approfondimento sulla scrittura musicale di Baldwin Giang e David Lang, compositori associati all’American Academy in Rome. Nella stessa giornata (ore 21.30) i CuarteTango, formazione nata dall’incontro tra interpreti argentini e italiani, rende omaggio ai grandi musicisti che hanno reso celebre il tango e l’Argentina nel mondo, da Piazzolla a Gardel. A cent’anni dalla prima esecuzione di Rhapsody in Blue di Gershwin, il duo pianoforte-sax di Luca Ciammarughi e Jacopo Taddei propone un originale concerto, il 23 giugno alle 20, che ruota intorno alla celebre partitura del compositore americano, con i lavori di altri autori europei dei Novecento come Satie, Poulenc, Stravinskij e classici del Settecento nella trascrizione per i due strumenti. Nella stessa giornata, Mai di lunedì (ore 21.30), titolo del concerto del Germano Mazzocchetti Ensemble, che prende il nome dal fisarmonicista, compositore di tanta musica per film e per il teatro: musica fra sonorità popolari, mediterranee e nuove composizioni. Dal Messico, arriva il gruppo Mariachi Romatitlán (25 giugno alle 21.30), espressione della tradizione folcloristica messicana e in particolare della musica mariachi, dai ritmi vivaci e dal suono impetuoso, patrimonio culturale immateriale dell’Unesco dal 2011. Biglietti online su www.vivaticket.com.

A Villa Bonelli (via Camillo Montalcini 1) torna per il secondo anno consecutivo, fino al 22 settembre (con una pausa nel mese di agosto), Stravilla! Bonelli Playground, festival di teatro, nuovo circo, musica e laboratori per tutta la famiglia a cura dell’Associazione Disambigua APS. Una ricca proposta di appuntamenti pensati per il weekend, dal venerdì alla domenica, con spettacoli, laboratori per bambini, serate di musica e dj set. Il 22 giugno alle 18 Matteo Michelangelo e Alessandro Ragazzo presentano L’estate che fa bene, un mix di sonorità che spaziano dalle improvvisazioni jazz ai sottofondi di musica elettronica. Ingresso libero.

Fino al 30 settembre, a cura dell’associazione Valdrada Teatro,tornailfestival multidisciplinare Le città possibili – invasioni artistiche, per raccontare e valorizzare il territorio e le sue anime, attraverso spettacoli dal vivo, musica, arte, incontri letterari, parate urbane e laboratori. Il programma di questa III edizione presenta 19 eventi gratuiti distribuiti in 5 differenti location: il Teatro del Lido, il Parco Vittime di Femminicidio, il Parco Vittime del Razzismo, le vie del centro ad Acilia e il lungomare di Ostia. Il 23 giugno alle 19 appuntamento al Parco Vittime del Femminicidio (Dragona; viale dei Romagnoli) con Drum Circle, una modalità rinnovata di fare musica in cui un gruppo di individui, suonando insieme, si fondono in un unico organismo pulsante: un’orchestra estemporanea che, guidata da facilitatori, renderà possibile la partecipazione a chiunque. Questa orchestra riuscirà a creare la propria musica senza spartito, senza imposizioni, nella stessa libertà di un pennello sulla tela in presenza della formatrice Catia Castagna. Per questo incontro, il Circle ospiterà Rita Superbi con la sua Body PercussionGabriella Aiello con il suo Circle Voice e ancora Simone Perra e Giorgia Celli. Accesso gratuito.

Prosegue fino al 24 ottobre, in diversi luoghi del Municipio IV, del Municipio X e del Municipio XIV, la XIII edizione di Agorà – Teatro e Musica alle Radici, il festival di teatro, musica, circo, clownerie, spettacoli itineranti e laboratori organizzato da Il NaufragarMèDolce, la compagnia fondata da Chiara Casarico e Tiziana Scrocca. Il 25 giugno alle 17.30, appuntamento al Parco Lineare Ciclopedonale di via dei Monfortani, a Primavalle, per una nuova tappa del ciclo di spettacoli di teatro urbano Pop Up Theatre che, in questa giornata, proporrà un concerto del Ponentino Trio, composto da Costantino PucciDaniela De Angelis e Cesario Oliva. Un pomeriggio all’insegna della canzone popolare romanesca, con intrattenimento e interazione del pubblico, e narrazioni tratte da storie della Roma di una volta. Ingresso libero.

Nella cavea dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone prosegue l’estate della Fondazione Musica per Roma con il Roma Summer Fest 2024. Il 22 giugno saliranno sul palco Colapesce Dimartino per presentare dal vivo l’album Lux Eterna Beach. Doppia data, il 23 e 24 giugno, per The Smile, il gruppo di Thom Yorke e Jonny Greenwood dei Radiohead con Tom Skinner, che torna in Italia dopo due anni con i nuovi brani da Wall Of Eyes. Inizio concerti alle ore 21. Biglietti online su www.auditorium.com/it/ticket-one.

Prosegue Summertime 2024, kermesse estiva della Casa del Jazz. Doppio appuntamento il 22 giugno, a partire dal concerto Canto Proibito eseguito da Ada Montellanico Quintet insieme a Giovanni Falzone, e a seguire, alle 22, il tributo speciale a Duke Ellington dello stesso Falzone con l’ONJGT  Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti. Si prosegue, il 23 giugno, con Mashin’Up: Miles, Jimi e altre storie, un viaggio musicale al confine tra jazz e rock, a partire dalla rivoluzione di Miles Davis, interpretato dall’Auditorium Band diretta da Gigi De Rienzo. Inizio concerti alle ore 21; tranne dove diversamente indicato, biglietti online su www.ticketone.it.

Prosegue all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone Estate a Santa Cecilia 2024, il cartellone estivo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. In Sala Santa Cecilia, il 25 giugno alle 20.30 torna il direttore Daniele Gatti, impegnato in un ciclo di concerti dedicato alle 9 Sinfonie di Beethoven; nel corso della serata, dirigerà l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia nell’esecuzione della Sinfonia n. 6 “Pastorale” e della Sinfonia n. 7. Biglietti online su www.ticketone.it.

TEATRO E DANZA

Dal 25 al 30 giugno il Teatro India sarà nuovamente la cornice del festival multidisciplinare under25 Dominio Pubblico – Youth Fest, a cura di Dominio Pubblico ETS, giunto quest’anno all’XI edizione, intitolata Metamorfo. Oltre 130 giovani artisti, 6 giorni di programmazione, per un totale di oltre 30 eventi che spaziano dal teatro alla danza, passando per il circo, la musica, il cinema, le arti visive e digitali, scelti da una DAP – Direzione Artistica Partecipata di giovani U25. A questo si aggiungono molte attività fuori formato: performance e passeggiate urbane, live painting, talk, podcast, una rassegna internazionale di corti cinematografici, un format dedicato alla drammaturgia d’autore, una sfilata di streetwear, un museo in Virtual Reality, una mostra di arti visive multidisciplinare e una di arte generativa prodotta con AI. Il 25 giugno, nella giornata di apertura, alle 20.30 verrà presentato in prima nazionale PUF! di Lynn Nottage (presente in sala), drammaturga afroamericana più rappresentata e acclamata degli ultimi tre decenni: un breve atto unico che sovverte la narrazione vittimizzante della violenza domestica conferendo potere discorsivo e di azione alle donne. Traduzione italiana di Valentina Rapetti; regia di Paola Rota; con Nadia Kibout e Martina Sammarco (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.eventbrite.it). Alle 21.30, saranno ospiti d’eccezione due campioni mondiali di slam poetry, Giuliano Logos e Filippo Capobianco, il quale presenterà il suo lavoro (di cui cura anche musiche e testi) Mia mamma fa il notaio, ma anche il risotto, che coniuga elementi di cantautorato, poesia performativa e stand up comedy. Accompagnamento alla scrittura di Gerardo Innarella. Biglietto a pagamento acquistabile presso il botteghino del Teatro India; prenotazione alla mail prenotazioni@dominiopubblicoteatro.it.

Piazza Gianicolo, la manifestazione estiva presentata da Scomodo in collaborazione con il Cotton Club, il 25 giugno alle 21.30 da non perdere Summer Comedy Camp, format di open mic promosso dal collettivo Roma comedy club e dal Pierrot Le Fou, punti di riferimento per la stand up comedy romana. Ingresso libero.

Alle Terme di Caracalla, prosegue il Caracalla Festival 2024, il cartellone estivo del Teatro dell’Opera di Roma. Il 24 e 25 giugno alle 21 la Compagnia Blucinque diretta da Caterina Mochi Sismondi, in occasione del centenario pucciniano, porta in scena Puccini dance circus opera, per coro di corpi e strumenti. Protagonista dello spettacolo un coro di donne in movimento, il cui spostamento nello spazio si struttura in coreografie aeree e terrene accompagnate dalla musica di Puccini, con interferenze di elettronica. Donne che si sostengono, cadono e rialzano, facendo emergere di volta in volta caratteristiche, segni e personalità di cinque protagoniste delle opere pucciniane: Tosca, Madama Butterfly, Manon Lescaut, Turandot e Mimì.  Ideazione, regia e coreografia di Caterina Mochi Sismondi; performance e creazione: Elisa Mutto, Sara Frediani, Marta Alba, Iolanda del Vecchio e Rocio Belen Reyes Patricio. Musica live ed elettronica di Beatrice Zanin; trio d’archi in scena: Irene Dosio, Maria Sandu e Nadia Marino. Adattamento orchestrale di Francesco Oliveto; rigging di Michelangelo Merlanti (anche in scena).

Al Teatro Costanzi, per la stagione del Balletto, proseguono fino al 27 giugno le repliche de Il lago dei cigni di Čajkovskij firmato da Benjamin Pech. Una produzione imponente che coinvolge circa settanta danzatori, tra étoiles, primi ballerini, solisti e Corpo di Ballo diretto da Eleonora Abbagnato; un allestimento molto apprezzato grazie alle scene raffinate e ai preziosi decori di Aldo Buti, che firma anche i costumi, e le luci di Vinicio Cheli. Per questa speciale edizione, sono attesi tre artisti provenienti dal Royal Ballet di Londra: sul podio dell’Orchestra dell’Opera di Roma il direttore musicale della compagnia inglese, Koen Kessels; nei ruoli principali, Fumi Kaneko e Vadim Muntagirov (il 22 giugno ore 20 e il 25 e 27 giugno) entrambi “principal dancers” del Royal Ballet. Con loro si alternano gli artisti della compagnia capitolina: le étoiles Rebecca Bianchi e Alessio Rezza (23 giugno) e la solista Marianna Suriano con il primo ballerino Michele Satriano (22 giugno, ore 15 e 26 giugno). Repliche fino a martedì: 22 giugno ore 15 e ore 20; 23 giugno ore 16.30; 25 giugno ore 20. Biglietti online su www.ticketone.it.   

Al Teatro India, il 22 giugno alle 20, va in scena Red Flag, esito finale del laboratorio Il sorriso di traverso, condotto da Lorenzo Maragoni, con le attrici e gli attori del Corso di Perfezionamento 2024. Un’utile guida agli ottimi motivi per non innamorarsi mai più e che nessuno di noi ascolterà: una “collezione” di pezzi di slam poetry, stand up comedy e monologhi scritti e performati da Andrea BaldoffeiAndrea BasileLetizia BosiIulia BonaguraGiuliano BruzzeseAndrei Costantino CuciucCarolina EusebiettiLorenzo FochesatoNiccolò MassiMarzia Furlan, Carolina Sisto e Claudia Tortora. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a scuola@teatrodiroma.net.

Il Teatro Argentina ospita la XXI edizione del PremioLe Maschere del Teatro Italiano, per omaggiare la scena nazionale e internazionale attraverso il riconoscimento teatrale che dal 2002 premia la ricchezza delle espressioni creative e produttive del nostro panorama artistico. Per la prima volta, la manifestazione sarà organizzata e promossa dalla Fondazione Teatro di Roma. Il primo appuntamento della nuova edizione del Premio è previsto il 24 giugno alle 19 con la seduta pubblica – alla presenza di attori, registi, operatori, addetti ai lavori e spettatori (ingresso libero) – della Giuria di esperti, presieduta da Gianni Letta e composta da Francesco Siciliano (Presidente Fondazione Teatro di Roma), Giulio Baffi (Presidente dell’Associazione Nazionale Critici Italiani e critico), Donatella Cataldi (giornalista), Carmelita Celi (critico), Tommaso Chimenti (critico), Franco Cordelli (critico),Tiberia De Matteis (critico), Masolino d’Amico (critico), Maria Rosaria Gianni (giornalista), Katia Ippaso (critico), Tommaso Le Pera (fotografo di scena), Roberto Mussapi (critico, poeta e drammaturgo), Fausto Nicolini (critico), Simonetta Trovato (critico) e Walter Zambaldi (Direttore del Teatro Stabile di Bolzano). La giuria decreterà le terne finaliste per le 13 categorie in cui si struttura il Premio. La serata della cerimonia di premiazione si terrà il 5 settembre, sempre sul palco del Teatro Argentina, e verrà trasmessa su Rai1.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Piccola, per la III edizione della rassegna UILT Libero Teatro in un Teatro Libero, il 22 giugno alle 21 e il 23 giugno alle 18 va in scena lo spettacolo Chat a due piazze di Ray Cooney per la regia di Tommaso Mascherucci, con Beniamino LaurenziStefania QuaglianiValentina FerrettiElio FredaAlessandra CostantiniDavide Giuliani e Igino Marchionne. Una commedia degli equivoci, ricca di esilaranti situazioni costruite intorno alla “bigamia” portata avanti dal protagonista, il tassista Carlo Bianchi, e che finiranno per implodere una dopo l’altra. Il 25 giugno alle 21 sarà la volta de La locandiera, sogno teatrale di Goldoni-Molière-Casanova-Kierkegaard, nell’adattamento e regia di Tiziana Biscontini, con Bruna Mandolino. Nella messinscena Mirandolina è un personaggio moderno e attuale, donna intelligente e scaltra, ironica, libera e indipendente.

Inoltre, il 24 giugno, alle 20.30, in scena Aspettando l’amore al binario numero 1, spettacolo di fine anno del Corso Base teatrale 2023/2024 condotto da Alioscia Viccaro. Sul palco Margherita BelliSoumaya Ben AmaraValeria ComerciMonica Vittoria GaravelliFatima NaasStefania PietrosantiGiuseppe TestaMariana Lucica Vali e Lorenzo Viglietta. In una stazione ferroviaria alcuni passeggeri aspettano l’arrivo di un treno per partire ognuno per il proprio viaggio: sarà l’occasione per confrontarsi sul tema dell’amore, declinato in tutte le sue sfumature: fantasie, delusioni, speranze, conflitti e passioni.

Biglietti online su www.vivaticket.com.

ARTE

Fino all’11 luglio, in piazza Bartolomeo Perestrello, a Tor Pignattara, appuntamento con La città che non c’è,il Festival di Libri e Comunità ideato dall’associazione TIPE, in collaborazione con Risma bookshop. Quest’anno al centro del dibattito ci sarà il modo in cui interpretiamo lo spazio, quello umano, urbano o immaginario. Scrittrici e scrittori, architette e architetti, attiviste e attivisti analizzeranno il modo in cui viviamo lo spazio, che sia quello virtuale o quello della meraviglia, che sia la lingua come luogo di adozione o quello quotidiano. Nel corso della manifestazione, tra i box del mercato in piazza Perestrello, sarà visitabile la mostra Enciclopedia visiva delle diverse metodologie di sistemazione di insiemi di oggetti – LIBRO, un estratto dell’ultimo progetto fotografico di Michael Trutta – che firma anche la curatela con Beatrice Puddu – in cui analizza 12 luoghi di diversa natura, accomunati dal fatto che dispongono di un elevato numero di oggetti da dover gestire, focalizzandosi sulla funzione del libro. Una riflessione sulla natura della fotografia come documento e strumento visivo per la catalogazione, che evidenzia quanto i criteri categorici siano labili, il contesto cambi la percezione sull’oggetto presentato, la quantità̀ infinita di possibilità̀ e quanto possa essere divertente perdersi tra di esse. Accesso libero.

A Corviale, presso lo spazio Mitreo Arte Contemporanea (via Marino Mazzacurati 61/63) fino al 5 luglio è visitabile Giulio D’Anna e gli Aeropittori Italiani, una grande mostra sull’Aeropittura futurista, a cura di Anna Maria Ruta e Maurizio Scudiero, realizzata con il patrocinio del Ministero Aeronautica Militare, della Regione Lazio e di Roma Capitale, organizzato dalle Associazioni culturali M.I.C.RO e MitreoIside e sponsorizzato dall’Associazione Culturale FUTUR-ISM. La mostra presenta 70 opere di aeropittrici e aeropittori italiani, tra i quali: Giulio D’Anna, Giacomo BallaTato (Guglielmo Sansoni), Crali (Tullio Crali), Gerardo Dottori, Enrico Prampolini, Roberto Marcello Baldessari, Benedetta Cappa, Leandra Angelucci Cominazzini, Marisa Mori, Alfredo Gauro AmbrosiRenato Di Bosso, Angelo CanevariNello Voltolina, Fillia (Luigi Colombo), Mino Delle SiteAdele GloriaAlbino Siviero Verossì, Ballelica (Elica Balla), Umberto Di LazzaroOsvaldo Bruschetti, Arturo Ciacelli, Sibò (Pierluigi Bossi), Enzo BenedettoCesare Andreoni, Pippo Oriani, Nicolay Diulgheroff, Mario Duse, Renzo Mazzorin, Barbara (Olga Biglieri), Ivanhoe Gambini, Bot (Osvaldo Barbieri), Luigi Martinati, Sepo (Severo Pozzati), Lucio Venna, Magda Falchetto e Fortunato Depero. Grande attenzione è data alla presenza delle artiste dell’aeropittura futurista che si sono distinte all’interno della corrente artistica. Ingresso gratuito, con registrazione obbligatoria sul posto, dal lunedì al venerdì ore 15.30-19.30.

Al Palazzo Esposizioni Roma prosegue fino al 25 agosto Expodemic, la II edizione del Festival delle Accademie e degli Istituti di Cultura stranieri a Roma, a cura di Lorenzo Benedetti con la collaborazione di Francesca Campana. La mostra racconta lo stretto legame tra la nascita e lo sviluppo delle esposizioni e la storia delle accademie, sia attraverso il coinvolgimento di artisti stranieri attualmente residenti sia con documenti storici.

Nell’ambito del festival, nella sala Fontana, fino al 28 luglio sarà esposta l’installazione Il cane a sei zampe. La storia di un’icona che guarda al futuro attraverso la quale Eni racconta la storia della propria comunicazione visiva. In mostra una raccolta di pagine pubblicitarie, fotografie, disegni e manuali che hanno accompagnato l’iconica figura del “cane a sei zampe”, dal primo successo iconografico disegnato da Luigi Broggini, alle campagne pubblicitarie che si sono succedute nel tempo.

Prosegue inoltre fino al 1° settembre, la mostra Carla Accardi a cura di Daniela Lancioni e Paola Bonani, promossa da Roma Capitale, ideata, prodotta e organizzata da Azienda Speciale Palaexpo e realizzata in collaborazione con Archivio Accardi Sanfilippo e con il sostegno della Fondazione Silvano Toti. Nel centenario della nascita, l’antologica celebra l’artista, figura cardine della cultura visiva contemporanea italiana e internazionale, attraverso circa cento opere che abbracciano l’intera sua biografia e ricerca.

Si concluderà invece il 30 giugno l’esposizione L’Avventura della Moneta, ideata da Paco Lanciano e Giovanni Carrada per la Banca d’Italia. Un viaggio alla scoperta delle principali vicende che hanno caratterizzato la storia della moneta e della finanza nel mondo.

Orari mostre: dal martedì alla domenica ore 10-20, ultimo ingresso un’ora prima. Biglietti online su https://ecm.coopculture.it.

Nell’ambito di Expodemic– Festival delle Accademie e degli Istituti di Cultura stranieri a Roma, l’Auditorium del MACRO, il 25 giugno, dalle 10 alle 19, ospiterà Bjørn Melhus, artista visivo attualmente in residenza all’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo, che presenterà in loop per tutta la giornata, i due film Weit Weit Weg (Far Far Away) del 2003 e Sugar del 2019. A seguire, alle 18.30, ci sarà una conversazione tra Melhus e il curatore Lorenzo Benedetti. Per l’occasione sarà distribuito gratuitamente il poster di Elisabetta Benassi, riproposto per il progetto 3500 cm2. Ingresso gratuito.

Negli spazi museali proseguono inoltre fino al 25 agosto tutte le mostre in corso. A partire da Il sospetto del paradiso, prima esposizione dedicata da un’istituzione museale a Patrizia Cavalli (Todi, 1947 – Roma, 2022), figura cardine della poesia italiana del secondo Novecento. In mostra, oltre 200 fotografie di Lorenzo Castore scattate nella sua casa romana e una selezione di dattiloscritti e manoscritti insieme a diversi progetti editoriali che l’hanno vista collaborare con artisti visivi. Viene, inoltre, mostrato il processo impiegato dalla Cavalli per l’annotazione, costruzione, limatura e pubblicazione delle poesie. Il pubblico, infine, potrà ascoltare le parole della Cavalli nel video di Gianni Barcelloni dalla serie Il navigatore. Ritratti di scrittori.

Prosegue anche la mostra Roma 1961-1969 che ripercorre il rapporto della pittrice statunitense Marcia Hafif con Roma e con la sua scena artistica attraverso le opere realizzate durante il suo soggiorno nella città dal 1961 al 1969. Il progetto espositivo porta al pubblico opere su tela e su vinile caratterizzate da uno stile “pop-minimale”, nelle quali i pattern geometrici lasciano spazio alle “hill shapes”, le forme collinari tra le più rappresentative del periodo romano dell’artista. A completare la mostra, quattro serie di fotografie in bianco e nero – tra cui Roman Shopkeeper (1968), Italian Party (1968) e Roman Windows (1969) esposte per la prima volta – che offrono uno sguardo inedito sulla ricerca fotografica di Hafif, iniziata a Roma grazie all’aiuto dell’amico Tony Vaccaro.

E ancora: Autoritratto al lavoro, prima grande mostra antologica dedicata dal museo all’artista romana Elisabetta Benassi, dellaquale vengono ripercorsi oltre venti anni della sua produzione, giustapponendo lavori storici dei primi anni Duemila, a opere recenti e a tre nuove produzioni realizzate appositamente per l’occasione; Accelerazione a cura di Matteo Binci e Valerio Mattioli, che rilegge il lavoro di Stefano Tamburini, profetico “ingegnere dei media”, alla luce del tema dell’accelerazione, già centrale nella sua opera e qui amplificato dai contributi testuali del filosofo Franco “Bifo” Berardi, della teorica Amy Ireland, del dj e musicista Steve Goodman e del designer Silvio Lorusso. E poi ancora le tre mostre curate da Luca Lo Pinto: Cosmogonie che presenta il lavoro di Laura Grisi, artista che ha sempre evaso le categorie del suo tempo, il cui lavoro è contestualizzato in relazione a quello di altre artiste, quali Leonor AntunesNancy Holt e Liliane Lijn;HYbr:ID, esposizionedell’artista e musicista tedescoCarsten Nicolai, aka Alva Noto, la cui ricerca si muove costantemente tra linguaggio visivo e sonoro, del quale indaga le qualità fisiche e le possibilità espressive con l’intento di oltrepassare gli stretti confini delimitati dalla tradizione musicale codificata; Una casa ontologica che rappresenta il personale linguaggio dell’artista e designer Luigi Serafini attraverso un allestimento che evoca la sua casa romana.

Tutte le mostre sono visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 60 minuti prima della chiusura. Biglietti online su https://ecm.coopculture.it.

Al Mattatoio di Roma, fino al 28 luglio torna SPAZIO GRIOT con la sua nuova programmazione artistica estiva, Riverberi / Reverberations. Dopo aver esplorato nel 2022 Sediments, come allegoria della memoria, e nel 2023 Rifrazioni, come metafora della rappresentazione, la programmazione di quest’anno posa lo sguardo sugli effetti continui di varie strutture egemoniche di potere e sulle strategie impiegate per minimizzare e indebolire la loro influenza. Previsti incontri, eventi musicali, performance, proiezioni e installazioni. In mostra, per la prima volta in Italia, Europa e a Roma, Whiteface di Candice Breitz (fino al 2 luglio), A Plot A Scandal di Ligia Lewis (3-16 luglio) e Path To The Stars di Mónica de Miranda (17-28 luglio). Programma completo su www.mattatoioroma.it/rassegna/riverberi-reverberations.

Sempre negli spazi del Mattatoio proseguono invece fino al 25 agosto le due mostre già in corso. Nel Padiglione 9a, è visitabile L’alba che aspettavo. Portogallo, 25 aprile 1974 – Immagini di una rivoluzione proposta e presentata dall’Ambasciata del Portogallo in Italia, promossa da Roma Capitale e Azienda Speciale Palaexpo, con il CamõesI. P., il Ministero della Cultura del Portogallo e curata da Alessandra Mauro con Contrasto. L’esposizione ripercorre, a 50 anni di distanza, gli eventi della “rivoluzione dei garofani” (così chiamata per il gesto di Celeste Caeiro che in una piazza di Lisbona cominciò a offrire garofani ai soldati). Attraverso la presentazione di circa 100 fotografie di grandi autori come i portoghesi Alfredo Cunha e Carlos Gil, gli italiani Paola AgostiFausto GiacconeAugusta Conchiglia, internazionali come Sebastião SalgadoGuy Le QuerrecIngeborg LippmanPeter Collis, accompagnate da filmati d’epoca, forniti dalla RTP – Rádio e Televisão de Portugal, installazioni video e wallpaper con la ricostruzione di alcuni tra i murales più celebri del periodo, la mostra ripercorre eventi e protagonisti di quella rivoluzione, insieme a temi come la Riforma Agraria, la decolonizzazione, il ruolo delle donne e i contributi artistici. Nel Padiglione 9b, è a cura di Ada Lombardi la mostra Serafino Maiorano. ANIMO SOS.PESO, prima antologica dedicata all’artista, con oltre cento tra le sue opere più rappresentative realizzate a partire dalla metà degli anni Ottanta, che hanno contribuito in maniera significativa a delineare il panorama dell’arte a Roma, dalla pittura alla scultura, dal disegno alla fotografia digitale rielaborata al computer, alla installazione.

Le tre esposizioni, a ingresso libero, sono visitabili dal martedì alla domenica ore 11-20; chiuso lunedì (ingresso consentito fino a un’ora prima della chiusura).

Tra le tante iniziative e attività della settimana promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che è appena entrato in vigore il nuovo orario estivo per le visite guidate al Bunker e rifugi antiaerei di Villa Torlonia, le strutture sotterranee situate sotto il Casino Nobile e realizzate durante la Seconda guerra mondiale, riaperte al pubblico con un nuovo allestimento multimediale immersivo. Fino al 30 giugno, per i singoli, in lingua italiana: venerdì alle 17.30; sabato alle 10, alle 16 e alle 17; domenica alle 10, alle 11 e alle 17. Per i singoli, in lingua inglese: sabato alle 11. Restano invariati gli orari di visita per i gruppi. Prenotazione obbligatoria allo 060608 (max 20 partecipanti ad appuntamento). Info e acquisto biglietti: https://museiincomuneroma.vivaticket.it.

Il 22 giugno alle 11, nell’ambito dell’esposizione in corso Paolo Di Capua. Natura umana appuntamento al Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese con Fate il vostro gioco, una speciale visita a cura di Ileana Pansino con l’artista Paolo Di Capua per interagire con le sue opere in mostra. Interagendo con una delle opere esposte, l’artista coinvolgerà il pubblico in un’esperienza inedita, attraverso un gioco di carte da lui stesso ideato chiamato +di1LunaxVolta. Attività e ingresso gratuiti per tutti con prenotazione obbligatoria allo 060608 (max 25 partecipanti).

Il 22 giugno torna l’appuntamento con Itinerari alla ricerca della luce 2, la manifestazione realizzata in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza e che si svolge nell’area archeologica di Villa di Massenzio, aperta per l’occasione fino alle 22.30. Si inizia alle 19.con una visita guidata al complesso monumentale a cura di Francesca Romana Cappa ed Ersilia Maria Loreti e con interprete LIS. In contemporanea, dalle 19 alle 21.30, si terranno anche le prove aperte delle allieve dell’Accademia per le rappresentazioni di studi coreografici Danze contro persecuzioni e carneficine, che avranno luogo nel Mausoleo di Romolo (alle 21.30, alle 21.50 e alle 22.10) e nel Quadriportico del Mausoleo (dalle 21.45 alle 22.30). Prenotazione obbligatoria allo 060608 per la visita guidata (max 35 partecipanti), ingresso libero alle prove aperte e alle performance.

Per il ciclo Archeologia in Comune, il 22 giugno alle 9.30, Sergio Palladino guiderà la visita con traduttore LISAscesa al Monte Testaccio, il gigantesco accumulo volontario di frammenti di anfore formatosi tra il I e il III secolo d.C., familiarmente chiamato dai romani “monte dei cocci”. Appuntamento in via Nicola Zabaglia, 24. Il percorso presenta barriere architettoniche e non è adatto a persone con disabilità motoria.

Ancora il 22 giugno, ma alle 10, appuntamento al Museo delle Mura per scoprire, con Simonetta Serra, la Storia di Porta San Sebastiano, fino al Medioevo chiamata Porta Appia, una delle più imponenti porte che si aprono nella cinta delle Mura Aureliane. La visita prevede anche una suggestiva passeggiata sul tratto di camminamento che si dirige verso via Cristoforo Colombo.

Proseguono in settimana gli spettacoli a tema astronomico al Planetario di Roma che per il pubblico adulto propone: Space Opera (23 e 25 giugno alle 10); From Earth to the Universe (in inglese – 25 giugno alle 11); Interstellari – il viaggio delle sonde Voyager (22 giugno alle 10; 25 giugno alle 16); Ritorno alla Stelle (22 e 23 giugno alle 11; 25 giugno alle 12, alle 17 e alle 18;); Una dorata cupola di stelle (22 giugno alle 16; 23 giugno alle 17); La Notte stellata(22 giugno alle 17; 23 giugno alle 18); Ecologia cosmica: figli delle stelle, custodi della Terra (23 giugno alle 16). Acquisto biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it – www.planetarioroma.it

Per tutti gli eventi, visite e incontri, info e prenotazioni allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9.00-19.00). www.museiincomuneroma.itwww.sovraintendenzaroma.it.

KIDS

Prende il via a Villa Bonelli (via Camillo Montalcini 1) il festival di teatro, nuovo circo, musica e laboratori per tutta la famiglia Stravilla! Bonelli Playground, a cura dell’Associazione Disambigua APS. Per il pubblico dei più piccoli, il 22 giugno dalle 16 alle 18 è in programma il laboratorio per bambini Cartoni Animali a cura di Roberto Capone e dell’Associazione Perfareungioco: un’installazione realizzata con sculture di cartone riciclato di animali di varia natura e dimensioni che i bambini potranno dipingere liberamente. Lo stesso pomeriggio, dalle 16 alle 19, c’è il laboratorio per bambini Il Parco dell’immaginario a cura dell’Associazione Art Ludik: fino al 29 giugno, un luogo dell’immaginario, pubblico e condiviso, itinerante tra gli spazi verdi, dove ogni bambina e bambino (da pochi mesi fino ai 13-14 anni) può liberare la propria creatività, con giochi di strada, di movimento e precisione, laboratori d’arte e letture ad alta voce. Sempre il 22 giugno alle 17.30 è dedicato al pubblico da 3 a 99 anni lo spettacolo di narrazione animata con butai e sagome, La principessa Cincillà, da un’idea di Sabina de Tommasi, per la regia Elisabetta Gustini e con Chiara Lombardo. Ispirato al libro di Alessandro Portelli “La Principessa Cincillà e altre fiabe di famiglia” (Donzelli editore, 2022), in cui l’autore ha raccolto le storie inventate per i figli prima, e i nipoti poi, dal 1980 a oggi, lo spettacolo porta in scena la prima fiaba, utilizzando insieme le tecniche del teatro di figura e della lettura ad alta voce, rivisitando l’antica arte giapponese del kamishibai. Il 23 giugno doppio appuntamento, alle 11 e alle 16.30, con Zeppanik, spettacolo di circo e clownerie con giocoleria, equilibrismo, escapismo, magia, emozioni e interazioni a cura di Daniele Pinzi; il pomeriggio, inizia, invece, Giochi al Parco, format ludico dell’Associazione Lampada Blu pensato per bambini di tutte le età (da pochi mesi fino ai 13-14 anni), con giochi di strada, di movimento e precisione, attività creative ispirate ai giochi tradizionali, un’animazione semplice e dinamiche per dar sfogo all’energia coinvolgendo tutti (dalle 16.30 alle 19, fino al 30 giugno). Ingresso libero.

Piazza Gianicolo, la manifestazione estiva presentata da Scomodo in collaborazione con il Cotton Club, il 23 giugno alle 10 è in programma Scomodo Kids, una mattinata organizzata per i più piccoli con laboratorio di pittura nel corso del quale i bambini, accompagnati da Elisabetta Sichel, svilupperanno la loro creatività attraverso la pittura partendo da storie e racconti. Accesso libero.

Al Teatro Villa Pamphilj per la rassegna di teatro ragazzi Storie sotto agli alberi, in programma due spettacoli dedicati a bambini dai 4 ai 10 anni. Il 22 giugno alle 17.30, la Compagnia Pupi di Stac di Firenzepresenta Il drago a sette teste di Enrico Spinelli. Nella rete del giovane pescatore Gianni finisce un pesce magico che in cambio della salvezza gli dona una conchiglia, una spada arrugginita e un compagno fedele, il cane Carlino. Assieme ai fratelli, il ragazzo affronterà avventure e terribili pericoli, grazie alla propria audacia e con l’aiuto degli strani oggetti ricevuti dal pesciolino.

Il 23 giugno, sempre alle 17.30, la Compagnia I Teatrini di Napoli porta in scena Nel Regno di Oz di Giovanna Facciolo, con Adele Amato de SerpisAlessandro EspositoMonica CostigliolaValentina Carbonara. Una nuova messinscena teatrale dedicata al grande classico della letteratura per l’infanzia di L. Frank Baum. Ad accompagnare la piccola Dorothy nel suo viaggio alla ricerca del Mago di Oz ci saranno ancora lo Spaventapasseri senza il cervello, il Boscaiolo di latta senza il cuore e il Leone senza il coraggio.

A pagamento, info e prenotazioni: scuderieteatrali@gmail.com – 06.5814176.

Al Palazzo Esposizioni Roma, il 23 giugno alle 11 è previsto un nuovo appuntamento di Sotto il segno di Accardi, visita animata e laboratorio sulle opere dell’artista Carla Accardi dedicata a ragazze e ragazzi dai 7 agli 11 anni. In Atelier, il segno astratto sarà il punto di partenza per un grande gioco visivo all’interno del Cubo con cui sperimentare pieni e vuoti, ritmi e ripetizioni, ribaltamenti e cambi di direzione. Prenotazione online su https://ecm.coopculture.it.

Tra le iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e rivolte alle famiglie e ai più piccoli, il 23 giugno alle 11, al Museo dell’Ara Pacis, i volontari del Servizio Civile, in collaborazione con la Biblioteca Centrale Ragazzi, accoglieranno i bambini dai 5 ai 10 anni per La Natura in festa, visita didattica con letture ad alta voce e laboratorio creativo per scoprire gli animali e le piante che popolano la decorazione in marmo del monumento dedicato alla Pace di Augusto. Attività gratuita con pagamento del biglietto d’ingresso al museo secondo tariffazione vigente, ingresso gratuito per i possessori di Roma MIC Card. Prenotazione obbligatoria allo 060608 (max 10 bambini più un accompagnatore). www.arapacis.it/it/didattica/la-natura-festa

Al Planetario di Roma, invece, il 22 giugno Gabriele Catanzaro, nei panni dello stravagante Dottor Stellarium guiderà i bambini a scoprire il mondo delle stelle con i due spettacoli Accade tra le stelle (alle 12) e Vita da stella (alle 18), mentre il 23 giugno alle 12 torna lo spettacolo astronomico giocoso e interattivo Girotondo tra i Pianeti. Acquisto biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it – www.planetarioroma.it.

Tante anche questa settimana le attività per bambini e ragazzi promosse da Biblioteche di Roma. Il 22 giugno alle 10.30 alla Biblioteca Villa Leopardi si terrà Musica in movimento, laboratorio di teatro con Bianca Cordeschi (Servizio Civile Giovani e Innovazione) ed Emiliano Marrocchi (musicista e insegnante) per bambini dai 3 ai 6 anni che saranno guidati nella realizzazione di una coreografia-gioco. Prenotazione: 06.45460621 – ill.villaleopardi@bibliotechediroma.it. Contemporaneamente, alla Biblioteca Villino Corsini a Villa Pamphilj le volontarie di Nati per Leggere saranno impegnate con le letture a bassa voce per bambini di 2 e 3 anni (accompagnati da massimo un genitore per bambino); prenotazione: l.nocchi@bibliotechediroma.it

Nuovo appuntamento, infine, il 25 giugno alle 17 alla Biblioteca Flaminia, con Equilibri, letture ad alta voce per bambini dai 3 ai 6 anni; prenotazione: 06.45460441 – ill.flaminia@bibliotechediroma.it.

INCROCI ARTISTICI

Ha preso il via la XV edizione del Festival della Letteratura di Viaggio, nato nel 2008 da un’intuizione di Claudio Bocci, promosso da Società Geografica Italiana e organizzato dall’Associazione Cultura del Viaggio, con la direzione artistica del giornalista e fotografo Antonio Politano. Fino al 23 giugno, presso il Palazzetto Mattei e i Giardini di Villa Celimontana (via della Navicella 12) diversi eventi animeranno le giornate della rassegna dedicata al racconto del mondo, attraverso letteratura, giornalismo, fotografia, tv, teatro, musica e fumetto. Tema scelto quest’anno è Orienti, orientarsi, dis/orientarsi, ed è dedicata a quell’Oriente che ha attratto e affascinato alcuni autori di cui si celebrano anniversari importanti: i 700 anni dalla scomparsa di Marco Polo, i 100 da quella di Conrad e i 20 dalla morte di Terzani, ma anche i 50 anni dal viaggio in Patagonia di Bruce Chatwin.  Di Asia, anzi di Asie, si parlerà in modi diversi, dalle avventure immaginate da Salgari o disegnate da Pratt all’attualità di Paesi che cambiano. Torna anche il Premio Navicella d’Oro Società Geografica Italiana e la X edizione del Premio Kapuściński per il reportage. Allestite anche due mostre: La Tigre è ancora viva, omaggio a Salgari (a cura dell’Associazione Friulana Emilio Salgari, e Unbreakable, mostra fotografica sui Lakota, popolo nativo dell’America delle praterie, lo stesso di Toro Seduto, Cavallo Pazzo, Nuvola Rossa. E ancora laboratori, passeggiate e tavole rotonde. Tra gli appuntamenti in programma, si segnalano: il 22 giugno dalle 10.30 alle 18.30 la passeggiata culturale a cura dell’Associazione A piedi liberi dal titolo In viaggio sulla Regina Viarum: a piedi liberi tra parole e paesaggi. Un cammino che attraversa il Parco Regionale dell’Appia Antica, lungo il quale si condivideranno storie e racconti di piccoli e grandi viaggiatori che hanno decantato il paesaggio tipico della campagna romana (punto di incontro e di arrivo: via della Navicella 12). Nella stessa giornata, alle ore 11, è a cura della Fondazione FS Italiane la Passeggiata-visita guidata alla Sala Presidenziale della Stazione Roma Ostiense che racconterà una delle stazioni più note della Capitale dalla sua inaugurazione a oggi. Si torna al Palazzetto Mattei di Villa Celimontana alle 15.30 per l’incontro con Paolo Pellegrin, uno tra i più importanti fotografi italiani contemporanei – in dialogo con il giornalista Mauro Querci – a cui verrà consegnato il Premio Kapuściński per la fotografia. Alle 16.30, invece, verrà conferito il Premio Navicella d’Oro 2024 per l’ambiente a due realtà importanti: l’associazione svizzera Anziane per il Clima (Klima Seniorinnen) e la campagna Giudizio Universale. Intervengono: Norma Bargetzi-Horisberger, del comitato Anziane per il Clima, e Sara Vegni, dell’associazione A Sud che coordina Giudizio Universale. Conversazione a cura di Agnese Cecchini, giornalista ambientale, direttrice editoriale del Gruppo Italia Energia. Alle 17.30, incontro con la saggista e giornalista Paola Caridi, fondatrice e presidente di Lettera22, per la consegna del Premio Kapuściński per la scrittura per il suo libro Hamas. Dalla resistenza al regime (Feltrinelli, 2023) mentre quello per la tv verrà assegnato a Wael Al-Dahdouh (in collegamento), capo dell’ufficio di corrispondenza di Al-Jazeera a Gaza. Interviene Safwat Kahlout, corrispondente da Gaza di Al-Jazeera. Nell’ultima giornata del 23 giugno, appuntamento alle 12 con il Premio Navicella d’Oro per la geografiaFranco Farinelli, che terrà una lectio magistralis sull’idea di confine e riconoscimento dei limiti, spostamento e orientamento, al tempo del Web; introduce Claudio Cerreti. Alle 18.30, Omaggio a Tiziano Terzani. A 20 anni dalla scomparsa, in compagnia di Angela Staude Terzani, scrittrice, moglie dello scrittore e giornalista, con proiezione di fotografie di una vita insieme: quarant’anni di due vite intrecciate agli eventi che hanno segnato il Novecento. Intervista e letture (da Un indovino mi disse) a cura di Lorenzo Pavolini; interviene Tamara Baris, autrice di In Oriente con Terzani(Giulio Perrone Editore, 2024). A eccezione dei laboratori e delle passeggiate, ingresso libero fino a esaurimento posti. Info su www.festivaletteraturadiviaggio.it.

Nell’ambito de Le città possibili – invasioni artistiche, il festival multidisciplinare a cura dell’associazione Valdrada Teatro, il 22 giugno alle 17, al Parco Vittime del Razzismo di Dragoncello (via dell’Osteria), è in programma Archeologia naturale #28″ – Sentiero di arte e natura: un percorso itinerante che valorizza il genius loci in cui si fondono arte e pratiche ecologiche, creando un legame tra artisti, paesaggi sonori e installazioni con la natura. Le regole sono semplici: camminare, osservare il silenzio, contemplare senza applausi, respirare e immergersi nelle proprie sensazioni, esplorando sia i paesaggi esterni che quelli interiori. Con Eva PaciulliAurora PicaIrene Maria Giorgi e Umberto Pessolano. Accesso gratuito.

Nell’ambito di Piazza Gianicolo, a cura di Scomodo in collaborazione con il Cotton Club, sulla terrazza del Gianicolo, il 23 giugno alle 18 Manuela Faiola condurrà un Workshop di Ceramica dedicato a tutto il pubblico. Il 24 giugno alle 21 verrà proiettata la partita di Euro 2024, Croazia-Italia; la visione sarà accompagnata dal commento ironico dei ragazzi di Schickposting. Accesso gratuito.

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE

Anche questa settimana le Biblioteche di Roma propongono un ricco calendario di iniziative e attività. Proseguono alla Casa di Quartiere Quarticciolo (via Trani 1) gli appuntamenti nell’ambito del ciclo Storie ai margini. Di noi parliamo noi – Raccontarsi in borgata, per esplorare la voce delle periferie attraverso la letteratura, l’arte e la poesia. Il 22 giugno alle 18, è in programma Diventare sé stesse, un incontro con Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, che parlerà del suo percorso artistico, delle sue esperienze e del suo prossimo lavoro in uscita; info: 0645460701 – quarticciolo@bibliotechediroma.it.

Il 24 giugno alle 17, alla Biblioteca Vaccheria Nardi, è in calendario la presentazione del libro Le Formiche di El pocho – Appunti di viaggio di Maria Vittoria Sbordoni (Altromondo Editore di qu.bi Me, 2024), un diario di appunti di viaggi in giro per il mondo, privati o per conto di ONG, raccolti in oltre trent’anni di esperienza. Dialoga con l’autrice il sociologo ed esperto di cooperazione internazionale Vincenzo Pira; info: 06.45460491 – vaccherianardi@bibliotechediroma.it.

Il 25 giugno alle 18, infine, alla Biblioteca Europea, la curatrice Sara Antonelli, docente di Lingue e letterature angloamericane all’Università Roma Tre, presenterà La parte inventata della vita. Lettere scelte di Francis Scott Fitzgerald e Zelda Sayre (Feltrinelli, 2024), un volume che raccoglie la corrispondenza intercorsa tra lo scrittore statunitense e la moglie fra il 1930 e il 1940 e che ripercorre, tra alti e bassi, la loro intera relazione; info: 06.45460681 – europea@bibliotechediroma.it.