Un successo dance misterioso ma virale

Foto
Un brano dance diventato virale in poche settimane: niente di strano, se non fosse basato su una frase araba, un inno religioso usato per richiamare […]
-
loading

Un brano dance diventato virale in poche settimane: niente di strano, se non fosse basato su una frase araba, un inno religioso usato per richiamare alla preghiera.

Il brano si chiama infatti 'Allahu Akbar', significa Dio è grande in arabo e secondo alcune testimonianze è stato il grido di battaglia dei terroristi del Bataclan mentre portavano avanti l'attentato nel teatro di Parigi.

La canzone è firmata dal misterioso Dj Inappropriate, la cui identità è sconosciuta (si esibisce anche con una maschera sul volto e non ha mai risposto ai giornalisti che hanno tentato di contattarlo): la canzone parte in arabo, si sente il grido e poi i classici effetti dance.

Il brano è uscito sette mesi fa ed è entrato da poco nelle classifiche Spotify dei brani più condivisi di mezzo mondo: è nella top 5 delle Viral 50 di Regno Unito, Germania, Olanda e Turchia e nella top 10 delle Viral 50 Global.

Come rileva il Corriere della Sera, è trasmesso in radio anche da paesi a maggioranza musulmana come l'Egitto, oltre ad aver raggiunto numeri importanti nelle visualizzazioni su Youtube: e nel video viene mostrata una caricatura di Bin Laden con occhiali da sole e spinello in bocca.

I misteri sono molti: chi c'è dietro questo brano? Perchè è diventato così famoso e non ha infastidito i religiosi più praticanti?

La soluzione potrebbe essere semplice: in questi tempi agitati, è solo un modo come un altro per esorcizzare la paura.

Guarda la photogallery
Un successo dance misterioso ma virale
Un successo dance misterioso ma virale
Un successo dance misterioso ma virale
Un successo dance misterioso ma virale
+2