“Gesù” senza passaporto a Fiumicino, rimandato in America

Foto
Sono tempi duri per chi si mette in viaggio ed anche se sei ‘Gesù’ non è detto che tu possa andare dove vuoi. LE HOSTESS […]
-

Sono tempi duri per chi si mette in viaggio ed anche se sei ‘Gesù’ non è detto che tu possa andare dove vuoi.

LE HOSTESS CONTRO LA GRANDE ATTRICE: SI RITIRI PERCHE'…

Detto così sembra molto comico, ma è stata una brutta avventura quella che ha visto protagonista qualche giorno fa Ted Neeley, storico volto del musical Jesus Christ Superstar che, negli anni 70, divenne un icona (e lo è tutt’ora) per più di una generazione.

L’attore, proveniente da Los Angeles è arrivato all’aeroporto di Fiumicino e, al momento dei controlli alla dogana, si è accorto di aver smarrito il passaporto. A nulla sono valsi i suoi sforzi per convincere il personale di non essere un clandestino o un malintenzionato. Nonostante Neeley abbia cercato sul web i video che lo immortalano durante il musical ed abbia sfoderato foto e locandine varie, è stato rispedito in America. L’assistente di produzione di Jesus Christ Superstar ha poi dichiarato:

“L'ho atteso per ore fuori dall'aeroporto, ma non è mai uscito, glielo hanno impedito. È stato un incubo, sembrava di essere in un film horror. Dopo essere sceso dall'aereo ed aver ritirato i bagagli si è accorto di non avere più il passaporto. Ha passato ore negli uffici della dogana ed alla fine, ritrovandosi in queste condizioni, è dovuto ripartire per Los Angeles ”.

Alla fine Ted Neeley è tornato a Los Angeles per poi ripartire alla volta dell’Italia dove sarà in teatro con il musical che l’ha reso celebre. Nessun rancore contro il personale dell’aeroporto. Anzi, alla fine, ‘Gesù ci ha anche scherzato sopra.

 

 

Guarda la photogallery
“Gesù” senza passaporto a Fiumicino, rimandato in America
“Gesù” senza passaporto a Fiumicino, rimandato in America
“Gesù” senza passaporto a Fiumicino, rimandato in America
“Gesù” senza passaporto a Fiumicino, rimandato in America
+2