‘Tutti spaventati’, Heather Parisi preoccupata per il virus in Cina: come si mostra con i suoi figli

Salgono i casi di infezione e aumenta la paura: anche Heather Parisi spaventata dal corona virus, ecco come si mostra su Instagram con i figli
- - Ultimo aggiornamento
loading

È allerta sanitaria per il corona virus. Al 21 gennaio, secondo quanto riferisce il Ministero della Salute, sono 295 i casi confermati di infezione segnalati non solo in Cina, dove l’epidemia è scoppiata. Si tratta di una misteriosa polmonite che ad oggi ha causato anche 4 decessi e che sta mettendo in allerta gli abitanti della zona ma anche i viaggiatori che si recano nelle aeree a rischio. Anche Heather Parisi, che vive a Hong Kong, con la sua famiglia, si è mostrata più volte allarmata sui social. Ecco cosa sta succedendo.

LEGGI ANCHE: — Questa non è una scena da film apocalittico ma è quello che accade su un aereo per controllare se i passeggeri hanno il corona virus: guarda il filmato 

Anche Heather Parisi preoccupata per il corona virus

Le notizie che si susseguono sul corona virus stanno mettendo in apprensione anche Heather Parisi. Nelle scorse ore, infatti, è tornata ad esprimere la sua preoccupazione su Instagram con un post simile a quello pubblicato qualche giorno fa.

Haether si mostra nuovamente insieme ai due figli più piccoli, mentre gira per le strade di Hong Kong, con indosso la mascherina protettiva, per evitare un eventuale contagio.

Pronti a tutto!!! C’è molta preoccupazione per il corona virus che si sta diffondendo in Cina. A Hong Kong sono stati individuati 118 casi sospetti di cui 88 sono stati dimessi (cit. @scmpnews ). Il ricordo della SARS spaventa tutti. Siamo pronti a tutto, o quasi tutto” ha scritto nella caption.

Una scena che rende bene l’idea dell’inquietudine che stanno vivendo milioni di persone che si trovano nelle aree maggiormente a rischio.

heather parisi corona virus
Foto: Instagram

La prima foto a inizio anno

La prima foto sull’argomento pubblicata dall’ex ballerina risale al 6 gennaio scorso. Lo scatto ritrae Heather Parisi insieme ai suoi due figli, con il volto coperto per proteggersi da un eventuale contagio.

LEGGI ANCHE: — Questa non è una scena da film apocalittico ma è quello che accade su un aereo per controllare se i passeggeri hanno il corona virus: guarda il filmato 

Psicosi Pneumonia! A Hong Kong è allarme da quando nella regione del Wuhan in Cina è scoppiata una epidemia sconosciuta. Per ora a Hong Kong sono stati riscontrati 17 casi. Ma la prudenza non è mai troppa” scrive a corredo dell’immagine.

Da quel primo post di Heather Parisi sono passate due settimane e sul corona virus, oggi, si sa qualcosa in più, sebbene faccia ancora molta paura.

corona virus heather parisi
Foto: Instagram

I consigli del Ministero della Salute

Tutto è iniziato il 31 dicembre 2019 quando – scrive il Ministero della Salute – “la Commissione Sanitaria Municipale di Wuhan (Cina) ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) un cluster di casi di polmonite a eziologia ignota nella città di Wuhan, nella provincia cinese di Hubei”.

Al 21 gennaio, i casi di contagio confermati sono 295 e per ora le autorità sanitarie assicurano che le probabilità di espansione del virus nell’Unione Europea sono basse ma non improbabili.

Il Ministero sconsiglia di recarsi in Cina, soprattutto nella città di Wuhan, se non strettamente necessario e qualora si decidesse di partire, è opportuno vaccinarsi contro l’influenza stagionale almeno due settimane prima del viaggio.

Una volta in territorio cinese, è consigliato di

“mantenere l’igiene delle mani (lavare spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche) e delle vie respiratorie (starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l’uso e lavare le mani), pratiche alimentari sicure (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate) ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti”.

Tosse, mal di gola e difficoltà respiratorie sono i primi sintomi del corona virus, tanto temuto anche da Heather Parisi: è necessario rivolgersi a un medico se dovessero comparire durante la permanenza in Cina o nei 14 giorni dopo il rientro in Italia.