Chi l’ha visto, i dubbi sulla scomparsa di Nicola Tanturli: ‘Il bambino era pulitissimo dopo due notti nel bosco’

Foto
Sul caso della scomparsa e del ritrovamento di Nicola Tanturli stanno emergendo diverse questioni che pongono dei dubbi su tutta la vicenda
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il caso della scomparsa di Nicola Tanturli, il bambino di 21 mesi ritrovato vivo nel Mugello in un burrone a pochi chilometri da casa, presenta ancora una serie di punti oscuri, dei quali si è parlato a Chi L’Ha visto e che stanno emergendo anche nelle indagini degli inquirenti.

LEGGI ANCHE:– Ecco il video del momento in cui il giornalista mette in salvo il piccolo Nicola Tanturli: le prime parole del bambino

nicola tanturli denise pipitone troupe minacciata
Sul caso della scomparsa e del ritrovamento di Nicola Tanturli stanno emergendo diverse questioni che pongono dei dubbi su tutta la vicenda. Se ne è parlato anche a Chi l’ha visto. Photo Credits: Kikapress

Nicola Tanturli: i punti oscuri sulla vicenda

Partiamo dal principio. Nicola Tanturli è stato ritrovato dopo una chiamata di Giuseppe Di Tommaso, giornalista de La Vita in Diretta, che ha sentito dei lamenti provenire da una scarpata. Lì, il bambino è stato ritrovato vivo e in buona salute, recuperato da Danilo Ciccarelli, carabiniere comandante della Stazione di Scarperia.

Fin qui tutto bene, se non fosse che diversi dubbi hanno cominciato ad emergere.

Il bambino era pulitissimo – si è detto a Chi l’ha visto – anche se è stato due notti nel bosco, ed era seminudo”. Inoltre, Ciccarelli ha dichiarato che sicuramente il bambino non ha passato la notte nel burrone dove è stato ritrovato, in quanto l’erba non era schiacciata né i cani avevano fiutato la sua presenza lì.

Il mistero sull’allarme e i sandali del bambino

Un altro punto oscuro riguarda l’orario dell’allarme dato dalla famiglia di Nicola Tanturli. Il bambino è scomparso nella notte, ma le autorità sono state avvertite solo il mattino successivo, alle 9.00.

Mentre lo cercavamo la prima notte – ha detto il padre a Chi l’ha visto – lo abbiamo sentito piangere a poche centinaia di metri, speravamo di trovarlo abbiamo fatto un errore a non dare subito l’allarme”.

Infine, non è chiaro un altro dettaglio: il bambino è stato ritrovato con dei sandali addosso. In molti si stanno chiedendo se sia stato in grado di indossarli da solo, oppure se li avesse al momento di andare a dormire. Una serie di misteri che saranno risolti con l’attività degli inquirenti dei prossimi giorni.

Photo Credits: Kikapress

Guarda la photogallery
Nicola Tanturli: i punti oscuri sulla sua scomparsa
I punti oscuri sulla scomparsa di Nicola Tanturli
Perché Nicola aveva addosso dei sandali?
+1