La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell’Artico per Greenpeace

Foto
La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell'Artico per Greenpeace Ludovico Einaudi, il suo pianoforte e la sua musica volano in […]
-
loading

La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell'Artico per Greenpeace

Ludovico Einaudi, il suo pianoforte e la sua musica volano in Artico, dipingendo un quadro unico e raro che unisce le note ai magici paesaggi ghiacciati, in cui sono risuonati i rintocchi di Elegy for the Arctic (Elegia per l'Artico), una nuova composizione che il pianista ha eseguito al pianoforte su una piattaforma galleggiante di fronte al ghiacciaio Nordenskiöld (a Svalbard, Norvegia).

Sembra quasi una fiaba e invece i contorni e il contesto di questa storia hanno connotati oscuri: la voce di Einaudi si fonde infatti a quella di otto milioni di persone che, supportate da Greenpeace, stanno cercando di salvare l'Artico.

È stata proprio la nave Greenpeace Arctic Sunrise a condurre il compositore in Artico e il periodo non è casuale: questa settimana avrà infatti luogo la riunione della Commissione OSPAR, che si esprimerà sul delinearsi di quella che potrebbe essere la prima area protetta in acque internazionali artiche.

 

Ludovico Einaudi, Elegy for The Arctic

In Artico Einaudi ha sostato quattro giorni, godendo a pieno della natura e delle suggestioni che da essa scaturiscono. La nuova composizione è infatti ispirata proprio dall'estetica dell'Artico, dalla sua bellezza e da ciò che la minaccia, i cambiamenti climatici in particolare.

Proprio nell'area in cui Einaudi si è esibito Greenpeace ha dovuto infatti costruire un iceberg artificiale (di 2,6 metri x 10), costituito da più di 300 triangoli di legno attaccati, con un peso complessivo di quasi due tonnellate. Tutto proprio perché il ghiaccio in quelle aree sta scomparendo, mettendo a rischio la vita dell'ambiente e degli animali che ci vivono. Il pianoforte, che ha viaggiato dalla Germania fino all'Artico all’interno nella stiva della Arctic Sunrise, è stato posto sulla parte superiore della piattaforma. 

"Essere qui è stata una grande esperienza. – ha dichiarato Einaudi a proposito di questo incredibile viaggio – Ho potuto vedere la purezza e la fragilità di questa zona con i miei occhi e interpretare un brano che ho scritto per essere eseguito sul migliore palco del mondo. È importante che capiamo l'importanza della regione artica, arrestare il processo di distruzione e proteggerla".

 

LUDOVICO EINAUDI SARA' IN TOUR DAL 4 DI LUGLIO IN TUTTA ITALIA
QUI LE DATE:

5 luglio BRESCIA, PIAZZA DELLA LOGGIA
8 luglio STRA (VENEZIA), VILLA PISANI
9 luglio TRIESTE – PIAZZA DELL'UNITA' D'ITALIA
21 luglio FIRENZE, PIAZZA SANTISSIMA ANNUNZIATA
23 luglio POMPEI, TEATRO GRANDE
24 luglio ROMA, CAVEA DELL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
25 luglio ROMA, CAVEA DELL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
3 agosto MONFORTE D’ALBA, AUDITORIUM HORSZOWSKY
4 agosto VERUCCHIO FESTIVAL
6 agosto CIRELLA (CS), TEATRO DEI RUDERI
7 agosto TAORMINA, TEATRO ANTICO

Guarda la photogallery
La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell’Artico per Greenpeace
La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell’Artico per Greenpeace
La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell’Artico per Greenpeace
La magia e la musica di Ludovico Einaudi tra i ghiacciai dell’Artico per Greenpeace
+5