Honor, Never Off: dalla pen-drive smarrita all’EP d’esordio

Foto
La storia a lieto fine di Honor: da una pen-drive smarrita all'EP d'esordio Never Off Ha del curioso la storia di Honor, cantante svizzera originaria […]
-
loading

La storia a lieto fine di Honor: da una pen-drive smarrita all'EP d'esordio Never Off

Ha del curioso la storia di Honor, cantante svizzera originaria di Lugano, che ha pubblicato il suo EP d’esordio Never Off (disponibile dal 18 novembre su etichetta Next3).

Nel 2015, il vlogger inglese Luke Is Not Sexy trovò infatti su un treno una pen-drive che Honor aveva perso e che, tra le altre cose, conteneva anche alcuni brani. Il ragazzo rimase molto colpito dalle canzoni (tra cui spiccava un ‘provino’ di Never Off) e lanciò un appello per ritrovare la proprietaria della chiavetta usb, con l’hashtag #namethegirl. Fu un’amica di Honor, che all’epoca si trovava in Inghilterra in vacanza, a segnalare a Luke Is Not Sexy l’identità della cantante sconosciuta e da lì – in seguito a un video-messaggio su Facebook – la carriera della cantante è ufficialmente iniziata, a dimostrazione del fatto che le storie a lieto fine, tutto sommato esistono.

Never Off ne è infatti la prova: l’EP d’esordio della ragazza contiene tutta l’artisticità e la voglia di sperimentare di Honor, che vanta anche diverse partecipazioni nel programma di Pete Tong su BBC1. Il singolo d’esordio è proprio una versione ‘aggiornata’ di quel Never Off che Luke Is Not Sexy trovò nella pen drive, accompagnato da un video diretto da Marco Prestini e girato a Los Angeles.

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Guarda la photogallery
Honor, Never Off: dalla pen-drive smarrita all’EP d’esordio
Honor, Never Off: dalla pen-drive smarrita all’EP d’esordio
Honor, Never Off: dalla pen-drive smarrita all’EP d’esordio
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!