Tendenze di Capodanno, gli italiani scelgono la vacanza di lusso

Che sia in Italia o all’estero, la vacanza con cui festeggiare l’arrivo del nuovo anno è all’insegna del comfort. Lo svela una nuova indagine.
-
loading

Le feste di fine anno sono uno dei momenti più amati per concedersi un viaggio con cui letteralmente staccare la spina. Ma quali sono le strutture in cui gli italiani preferiscono soggiornare per brindare al 2023? Lo svela un’indagine condotta da Volagratis.com sulle prenotazioni effettuate per gli ultimi giorni dell’anno. Dai dati raccolti emergono sia le destinazioni più gettonate sia il tipo di alloggio preferito.

E in questo senso gli italiani amano la comodità e il lusso, prediligendo elevati standard qualitativi. I numeri parlano chiaro:  ben il 59% del campione, quindi oltre un viaggiatore su due, soggiornerà in alloggi a 4 o 5 stelle. Per quanto riguarda, poi, le mete, svetta al primo posto l’Europa, scelta dall’80% guidata da Parigi, Barcellona e Londra, sul podio della classifica continentale. A completare la rosa ci sono Amsterdam, Vienna, Praga, Budapest e Lisbona.

Volagratis.com
Foto da Ufficio Stampa Volagratis.com

Saranno, invece, solo il 9% del totale gli italiani che si muoveranno entro i confini nazionali, mentre l’11% opterà per un viaggio intercontinentale. Non manca, poi, chi ha deciso di volare in mete esotiche per dire addio al 2022 e iniziare il 2023 in costume e occhiali da sole. Dalla colorata Thailandia alle spiagge di Zanzibar, passando per Bali, Kenya, Oman e Capo Verde: ecco i consigli di Volagratis.com.

LEGGI ANCHE: — Meet the megatrends, le tendenze viaggi aerei per i prossimi dieci anni

Thailandia, Terra del Sorriso

La Thailandia è la destinazione ideale per chi ama il sole ma non vuole annoiarsi. La baia di Phang Nga, per esempio, parte dell’Ao Phang Nga National Park, è un paradiso naturale noto per le sue alte scogliere, le fitte foreste di mangrovie e le acque color smeraldo. Per un’esperienza di benessere unica, invece, la destinazione è Nam Thok Phu Sang, dove fare il bagno in una cascata termale. Per gli amanti degli animali, infine, c’è l’Elephant Nature Park, a Chiang Mai, un’oasi dove i volontari si occupano di animali bisognosi di cure.

Bali e la spiritualità

Bali
Foto Shutterstock

Natura incontaminata e spiritualità profonda caratterizzano Bali, tra le isole di Giava e Palau Lombok. Da non perdere nel viaggio la Foresta sacra delle scimmie di Padangtegal, con il suo santuario in pietra immerso nel verde noto per essere il regno dei macachi grigi; le risaie terrazzate di Tegalalang; e il tempio marino di Tanah Lot, che si innalza sugli scogli in balia dell’alta e della bassa marea. Per gli amanti del cibo, tappa imprescindibile è lo storico mercato di Ubud.

Kenya, tra safari e Masai

Un safari alla ricerca dei “Big Five”, i 5 grandi animali africani, è una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita. In Kenya l’avventura si può vivere nella riserva faunistica del Masai Mara, dove ammirare da vicino leoni, elefanti, bufali, rinoceronti e leopardi, ma anche giraffe, coccodrilli, scimmie e ippopotami. Da non perdere anche il Lago Nakuru, nella Rift Valley e a oltre 1.700 metri sul livello del mare.

In Oman per vivere il dialogo tra Oriente e Occidente

L’Oman, stato più meridionale della Penisola Araba, offre meraviglie architettoniche in città e dune dalle mille sfumature nel deserto. Punto di riferimento per le rotte commerciali tra Europa e Asia, è da sempre un crocevia di culture, stili e atmosfere catapultano in un luogo sospeso. Da non perdere durante il viaggio la capitale Muscat, con l’antico souq di Mutrah e la Grande Moschea Sultan Qaboos, ma anche le escursioni alla scoperta del Mar Arabico, tra snorkeling e avvistamenti di delfini.

Capo Verde per chi ama le vacanze attive

Vacanze mare
Foto Shutterstock

L’arcipelago di Capo Verde è un luogo in cui la cultura africana e quella portoghese si sono mescolate dando vita a una amalgama affascinante. A pochi chilometri dalla Mauritania e dal Senegal, Capo Verde è un luogo di origine vulcanica e lo dimostra il Pico do Fogo, il vulcano di quasi 3.000 metri che sovrasta l’omonima isola e che si può scoprire insieme alle esperte guide locali. Grazie ai venti che lo accarezzano tutto l’anno, inoltre, l’arcipelago dà la possibilità di praticare windsurf e kitesurf. Ideale per gli amanti dello sport e delle vacanze attive.

Zanzibar, perla dell’Oceano Indiano

Bagnato dall’Oceano Indiano e non lontano dalle coste della Tanzania, l’arcipelago di Zanzibar, con le due isole maggiori di Unguja e Pemba, è un ricco mix di culture risultato di importanti scambi marittimi tra Oriente e Occidente. Soprattutto, è la destinazione perfetta per chi vuole immergersi in una natura incontaminata e ricca di sorprese: dalla spiaggia di Matemwe, dove le maree portano alla luce stelle marine e coralli, fino al Parco Nazionale di Jozani, dove si possono scoprire animali unici come il colobo rosso, una scimmietta tipica dell’arcipelago. Da non perdere anche i vicoli di Stone Town, la città vecchia della capitale.

Foto Shutterstock / Ufficio Stampa Volagratis.com

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!