Prima della Scala 2017, la Rai porta l’Andrea Chenier nelle case degli italiani

Foto
Il 7 dicembre andrà in onda in diretta su Rai1 l'evento culturale dell'anno: la Prima della Scala che quest'anno mette in scena l'Andrea Chenier di Giordano diretta dal Maestro Riccardo Chailly con la regia di Mario Martone
- - Ultimo aggiornamento
loading

Prima della Scala 2017 Rai Uno 7 dicembre: va in scena l’Andrea Chenier di Giordano

E’ l’evento culturale dell’anno e per la seconda volta consecutiva verrà trasmesso in diretta su Rai1, con una trasmissione lunga 3 ore condotta da Milly Carlucci e Antonio Di Bella: la Prima della Scala di Milano quest’anno metterà in scena l’Andrea Chenier di Umberto Giordano, diretta dal Maestro Riccardo Chailly con la regia di Mario Martone, mentre i protagonisti saranno l’amatissima tenore Anna Netrebko e il marito Yusif Eyazov.

Grandissimo l’impegno Rai dal punto di vista tecnico, con con 12 telecamere in alta definizione, 40 microfoni nella buca d’orchestra e in palcoscenico e 20 radiomicrofoni dedicati ai solisti e al coro, mentre al lavoro complessivamente sull’opera ci sarà uno staff di 50 persone.

La Prima verrà trasmessa dalle 17.45 su Rai1 ma anche via radio su Radio3 e su Rai1 HD: nel foyer della Scala ci sarà l’inviata Stefania Battistini che intervisterà le personalità presenti alla Prima. L’Andrea Chenier di Giordano verrà trasmesso anche all’estero, in Francia e in Germania, nella Repubblica Ceca, in Ungheria e in Svizzera, e in differita su Rtp in Portogallo e su Nhk in Giappone.

Un evento di grande spessore culturale che sarà a disposizione di tutti gli abbonati Rai: già l’anno scorso, con la messa in onda della Madama Butterfly di Puccini, il pubblico aveva dimostrato di gradire con oltre due milioni e mezzo di telespettatori incollati allo schermo.

Dal 30 novembre al 10 dicembre la città di Milano vive e respira l’evento con l’iniziativa ‘La Prima diffusa’, che prevede manifestazioni culturali a tema e la possibilità di vedere lo spettacolo su un maxischermo montato al centro dell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele II.

Una piccola curiosità: il direttore Riccardo Chailly ha chiesto in anticipo al pubblico che sarà presente in sala di trattenere gli applausi per non “interrompere il flusso musicale”, come d’altronde è scritto sulla partitura originale di Giordano. Inoltre l’Andrea Chenier, che racconta il dramma di un poeta e della sua amata ghigliottinati durante la Rivoluzione francese, manca alla Scala da 32 anni e verrà interpretato, come accennavamo in apertura, da due cantanti compagni anche nella vita.

Guarda la photogallery
Prima della Scala 2017
Prima della Scala 2017
Prima della Scala 2017