‘Improvvisamente Natale’: «L’importanza della famiglia»

Francesco Patierno, Diego Abatantuono, Violante Placido e Sara Ciocca ci raccontano 'Improvvisamente Natale'.
-
loading

Dal 1° di dicembre arriva su Prime Video Improvvisamente Natale, commedia family diretta da Francesco Patierno. Nel cast troviamo Diego Abatantuono, Violante Placido, Lodo Guenzi, Anna Galiena, Antonio Catania, Michele Foresta (in arte Mago Forest), Nino Frassica e Gloria Guida con il suo ritorno sugli schermi dopo anni di assenza. Insieme a loro anche la giovanissima protagonista Sara Ciocca.

Al centro della storia, un nonno che rischia di dover vendere il suo amato hotel e cerca di preservare la sua adorata nipotina, una coppia apparentemente in crisi e un prete che non accetta il fallimento di un matrimonio da lui celebrato. Tutti insieme riuniti per festeggiare il Natale… a Ferragosto!

«Avevo voglia – ci dice Patierno – di confrontarmi con la commedia, un genere che mi piace molto. A me piacciono molto le commedie francesi e americane. Volevo fare un film sulla famiglia, cercando con leggerezza di avere momenti di profondità, per far uscire fuori non solo momenti divertenti ma anche emozioni. È stato un film molto sincero. Abbiamo voluto trasferire questa sincerità ai personaggi».

Improvvisamente Natale, Violante Placido e Diego Abatantuono: nonni e mogli

Se Violante Placido interpreta senza dubbio una donna intraprendente e contemporanea, Diego Abatantuono veste i panni del nonno. Due personaggi iconici, ciascuno a modo suo.

LEGGI ANCHE: La Dottoressa Smile su Real Time: «Un sorriso può cambiare la vita»

«È importante raccontare la contemporaneità del femminile oggi. – ci dice Violante Placido – Si alterna sempre di più il ruolo di madre e padre. In questo caso, Alberta ha portato sulle sue spalle un po’ troppo il peso di certe responsabilità e la voglia di stare bene in coppia. La coppia quindi è un po’ in crisi e il peso sulla bilancia pende un po’ troppo sulle spalle di lei. Suo marito non è una persona cattiva, semplicemente non ha mai voluto accettare di diventare grande. Ma poi troveranno un equilibrio chiedendo aiuto al nonnone. E si capirà l’importanza della famiglia».

Il nonnone, neanche a dirlo, è Abatantuono. «I miei nipoti sono piccoli e non vengono da me a risolvere i problemi, perché non li hanno. – dice l’attore – Credo che la qualità dei figli nella vita sia il massimo del risultato e i film che parlano di nonni, figli e nipoti devono raccontarlo. Ma ho visto anche nonni scapestrati».

Sara Ciocca e l’emergenza climatica

La giovanissima Sara Ciocca interpreta infine la nipote di Diego Abatantuono, con una passione smisurata per l’ecologia.

«Ai tempi nostri c’è bisogno di ragazzi che guardano al futuro e quasi bacchettano i grandi. – scherza Sara – Mi piace che il mio personaggio sia ecologista, e ho amato l’attenzione con cui io e Francesco abbiamo curato questi ambiti. Voglio dedicare parte della mia vita a lottare per un futuro sicuro e credo che anche attraverso l’arte si possa fare tanto».

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!