TFF 35 la nostra recensione di Barrage film diretto da Laura Schroeder

Foto
Abbiamo visto per voi al Torino Film Festival 2017 Barrage film diretto da Laura Schroeder; ecco la nostra recensione.
- - Ultimo aggiornamento
TFF 35 la nostra recensione di Barrage film diretto da Laura Schroeder

TFF 35 la nostra recensione di Barrage film diretto da Laura Schroeder

Al Torino Film Festival 2017 abbiamo visto Barrage film diretto da Laura Schroeder con Lolita Chammah, Thémis Pauwels, Isabelle Huppert. Ecco la nostra recensione.

La storia è quella, purtroppo anche frequente nel mondo attuale, di una mamma che non fa la mamma e allora ci pensa la nonna.
Catherine (Lolita Chammah), donna sulla soglia degli anta, che non ha voluto sobbarcarsi il ruolo di madre a suo tempo ora ritorna, per provare a vivere con la figlia di 8 anni, Alba (Thémis Pauwels), nel frattempo cresciuta con la nonna. Nonna ossessionata dal tennis e dalle regole, regole che però, non è riuscita a far rispettare a suo tempo alla figlia, o almeno, il suo metodo educativo all’epoca non ebbe gli effetti sperati. La vicenda si sviluppa quindi dalla relazione, soprattutto psicologica, delle tre protagoniste. Una nonna/super-madre, una madre/quasi amica sotto psicofarmaci e una figlia/quasi donna.

Barrage film di Laura Schroeder del TFF 35

Barrage film con un soggetto interessante ma la regia ci lascia dubbiosi

L’idea di fondo non è male e il soggetto pare buono. Quel che disarma sin da subito è invece la regia: il formato 4/3, forse scelto per aumentare il senso di costrizione che pervade la pellicola, e i tempi scenici dilatati all’infinito, forse per dare la possibilità al pubblico di vivere maggiormente nei pensieri delle protagoniste, non riescono nel loro intento e portano il film a essere lento, lento, lento e quasi fastidioso per la ripresa troppo stretta. Da un film sulla costrizione a una situazione di costrizione dello spettatore il passo è breve.

Si possono capire gli elementi estetici e stilistici, ma prima di tutto nella regia deve venire la fruizione dell’opera. Ecco, la fruizione, il piacere di vedere un film è quello che purtroppo a questa pellicola manca. La possibilità di seguire senza soffrire la vicenda che, nella società attuale, valeva la pena mettere in un film.

Qui le recensioni le interviste e le curiosità sui film del TFF Torino Film Festival 2017

 

Imelda Staunton e Timothy Spall in Ricomincio da me, film di apertura Torino Film Festival 2017
Guarda la photogallery
TFF 35: Barrage film diretto da Laura Schroeder
TFF 35: Barrage film diretto da Laura Schroeder
TFF 35: Barrage film diretto da Laura Schroeder
TFF 35: Barrage film diretto da Laura Schroeder