Ritorno al futuro, che fine hanno fatto Marty e Doc? Ecco cosa fanno oggi

Nel 1985 usciva al cinema un film che avrebbe cambiato la storia della cinematografia: Ritorno al Futuro. Ecco Doc e Marty oggi
- - Ultimo aggiornamento
loading

Alzi la mano chi non ha provato una stretta al cuore nel vedere la fotografia postata da Michael J. Fox e Christopher Lloyd (Marty e Doc) su Instagram. I protagonisti del film cult ‘Ritorno al futuro’ si sono messi in posa come quando erano nella DeLorean, suscitando una valanga di like e commenti.

Instagram Michael J. Fox

Del resto ‘Back to the Future’ è uno di quei film senza tempo, che non ti stanchi mai di vedere e cha ha consacrato nell’olimpo delle star di Hollywood l’allora giovanissimo Michael J. Fox. E pensare che in un primo momento l’attore che doveva interpretare Marty era un altro. Addirittura avevano praticamente già girato tutto il film con Eric Stoltz per poi rendersi conto che, nonostante la bravura, qualcosa non funzionava. Così lo licenziarono e chiamarono Michael J. Fox. Il resto è storia.

Retroscena come questo e molti altri particolari, sono raccontati nella splendida docuserie di Netflix ‘I film della nostra infanzia‘, che vi consigliamo assolutamente di vedere.

Oggi sono passati quasi 35 anni da quel film e Doc e Marty sono ancora nel cuore di tutti. Ma cosa fanno i due attori?

Christopher Lloyd, oggi 83enne, prosegue la sua straordinaria carriera di attore. Il suo ultimo lavoro è ‘Io sono nessuno‘ regia di Il’ja Najšuller, uscito nelle sale cinematografiche italiane il 1 luglio.

(KIKA) – LOS ANGELES – Marty Mc Fly ed Emmett “Doc” Brown, gli eroi della saga di Ritorno al Futuro ancora insieme: Michael J. Fox e Christopher Lloyd hanno postato sui rispettivi profili Instagram un selfie che fa sognare i fan, mai rassegnati alla fine del ciclo di film e sempre speranzosi in un sequel. 

La storia di Michael J. Fox, è più complessa. A soli trent’anni gli è stata diagnosticata una grave forma di Parkinson. La malattia cominciò a manifestarsi già durante le riprese di ‘Ritorno al Futuro parte seconda e parte terza’. Ma l’attore, a dispetto dei consigli dei medici, non si è dato per vinto e ha continuato a lavorare fino ai primi anni 2000. Dal 2002 in poi è apparso diverse volte in camei, si è battuto in prima persona per la ricerca sulle cellule staminali e ha fondato la Michael J. Fox Foundation for Parkinson’s Research. Nel 2013 la malattia si è stabilizzata e l’attore è tornato sul piccolo schermo con la serie tv della NBC: The Michael J. Fox Showispirata alla sua storia. Nel 2017 ha invece preso parte alla serie TV Designated Survivor, dove ha interpretato l’avvocato Ethan West.

(KIKA) – LOS ANGELES – In realtà il doppio scatto è la testimonianza di una iniziativa benefica: un torneo di beneficenza della Fondazione Michael J. Fox, che punta a trovare una cura per il morbo di Parkinson, malattia da cui Michael J. Fox è affetto dal 1991, quando aveva solo 30 anni. 

Per tutti i nostalgici di Doc e Marty, l’appuntamento è su Netflix oppure su Italia 1 Sabato 28 Agosto.

Crediti foto@Kikapress