Notting Hill, che fine ha fatto la casa dalla porta blu del film? Ecco chi vive ora nella famosa abitazione

Foto
La casa dalla porta blu di Notting Hill esiste davvero ed ha una storia piuttosto originale, come molti altri luoghi iconici del film del 1999
- - Ultimo aggiornamento
Notting Hill, che fine ha fatto la casa dalla porta blu del film? Ecco chi vive ora nella famosa abitazione

Era il 1999 quando l’ingenuo librario William Tacker, con gli occhioni blu di Hugh Grant, faceva innamorare una generazione di adolescenti e anche Anna Scott, alias Julia Roberts, inarrivabile star hollywoodiana. Avrete già capito che stiamo parlando di Notting Hill, il film diretto da Roger Michell che ha avuto un successo planetario ed è diventato un piccolo grande classico delle commedie romantiche.

Notting Hill porta blu, alla scoperta dei luoghi del film

Nell’arco dei decenni sono stati moltissimi i turisti che, trovandosi a Londra, hanno cercato di ripercorrere i luoghi più iconici del film, ambientato nell’omonimo quartiere: uno dei simboli più facilmente riconoscibili era la porta blu della casa di William, realmente esistente, diventata per anni vero luogo di pellegrinaggio dei turisti da tutto il mondo.

La casa con la porta blu di Notting Hill ha una storia originale: apparteneva in origine al produttore del film, Richard Curtis, che la mise in vendita subito dopo l’uscita del film in Inghilterra. La vera porta utilizzata per il film venne rimossa prima della vendita e messa all’asta.

I nuovi proprietari della casa dipinsero la porta di nero per evitare il via vai di turisti davanti il portone d’ingresso, ma qualcuno pensò bene di scrivere sul muro “Questa è la porta di Hollywood”, tanto per far orientare meglio chi era a caccia del selfie della vita.

Negli anni, i proprietari della casa si sono succeduti e la porta ha cambiato varie volte colore: se volete tentare la sorte, la casa si trova al 280 di Westbourne Park Road, sull’angolo opposto al Coffee Republic di Portobello Road.

Da quelle parti, al 142 Portobello Road, ci dovrebbe essere anche la libreria di William, The travel book Co.: al suo posto troverete un negozio di souvenir che si chiama, con molta fantasia, “Notting hill”. La vera libreria, dalla quale prende spunto il film, si trova in realtà 200 metri più a nord, al 13 di Blenheim Cresent.

Il giardino privato nel quale William e Anna entrano di notte, scavalcando il cancello, è il Rosmead Gardens in Rosmead Road, a circa 300 metri da Portobello Road: il giardino esiste ma è effettivamente privato, quindi niente selfie per i fan.

Infine, la panchina: inutile cercare a Notting Hill la panchina con l’incisione “A June”, perchè non si trova nemmeno a Londra, ma bensì in n Australia, nei Queens Gardens della città di Perth.

 

 

Guarda la photogallery
Notting Hill, successo planetario del 1999
Di chi era la casa dal portone blu di Notting Hill?
Notting Hill, la porta che cambia colore
Notting Hill, dov'è la libreria di William