FridaysForFuture occupa il carpet di Venezia76: le voci della protesta

Video
Nel giorno in cui la Mostra del Cinema di Venezia arriva alla sua fase conclusiva con l'assegnazione dei premi, FridaysForFuture occupa il carpet per far sentire forte la sua voce.
loading

Alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2019 è giunto il momento delle premiazioni.
In questo giorno così importante l’organizzazione Fridays For Future e il Comitato NO Grandi Navi con attivisti provenienti da tutta l’Europa, hanno deciso di occupare il carpet per mandare un messaggio chiaro al governo, alle istituzioni e alla cittadinanza.

Leggi anche:– Venezia76 ultimo giorno: dall’occupazione del red carpet all’arrivo di Mick Jagger

“E’ giunto il momento di pensare al futuro, di rivedere il sistema di produzione e consumo, pensare seriamente a una transazione ecologica attraverso la giustizia sociale”. Così ci racconta Marta, che ci ha concesso un’intervista, per spiegarci obbiettivi e idee del movimento ambientalista che sta lottando in tutto il mondo per la salvezza del pianeta.

“Non abbiamo nulla contro al Mostra del Cinema di Venezia – ci spiega Marta – E’ un evento molto importante e di respiro internazionale e proprio per questo abbiamo deciso di occupare il red carpet. Si parla tanto della crisi climatica, ma poco si agisce e poco si è agito e poco si pianifica di fare. E’ un’emergenza, urliamo a gran voce che siamo preoccupati per il nostro futuro.”

Crediti foto@Funweek

Elena Balestri

Elena Balestri

Toscana, una laurea in Architettura e un grande amore per il teatro e il raccontare storie. Su Funweek vi racconterò il mondo del Cinema e della TV.