First man – Il primo uomo, gli errori nel film che non avevi mai notato

Foto
Damien Chazelle dirige Ryan Gosling in First Man, il film vincitore dell'Oscar sulla storia di Neil Armstrong. Scopriamo gli errori
- - Ultimo aggiornamento
loading

Canale 5 propone giovedì 13 maggio in prima serata alle 21.20 il film First Man – Il primo uomo, che porta sul grande schermo la storia dell’astronauta Neil Armstrong il primo uomo a mettere piede sulla Luna.

LEGGI ANCHE:– Stasera in tv, First man – Il primo uomo su Canale 5: le curiosità sul film che non sapevate

Prodotto da Universal Pictures e diretto dal premio Oscar Damien Chazelle è l’adattamento cinematografico della biografia ufficiale ‘First Man: The Life of Neil A. Armstrong’ del 2005 scritta da James R. Hansen. Il film racconta la storia di Neil Armstrong, concentrandosi sugli anni che hanno preceduto la missione spaziale dell’Apollo 11 (dal 1961 al 1969) e raccontando i sacrifici e il costo di una delle missioni più pericolose della storia. Al fianco di Ryan Gosling troviamo la straordinaria Claire Foy.

Un film che ha conquistato pubblico e critica sebbene abbia ricevuto qualche critica. In particolare modo ad essere messa in discussione è stata la scelta di Chazelle di non inserire l’iconica scena di Armstrong che pianta la bandiera americana sul terreno lunare. Il senatore repubblicano Marco Rubio, sui social accusò il film e il regista di essere antipatriottici. Anche Buzz Aldrin, compagno di missione di Armstrong fu critico al riguardo, mentre gli eredi e la famiglia dell’astronauta la difesero. Al riguardo Damien Chazelle dichiarò:

“Il mio obiettivo con questo film era quella di condividere il non visto, gli aspetti più sconosciuti della missione. In particolare la storia personale di Neil Armstrong e di ciò che ha pensato o sentito durante quelle celebri ore”.

Damien Chazelle

Molte sono le curiosità riguardanti questo film mentre pochi, anzi pochissimi sono gli errori. Ne sono stati contati soltanto due. Uno riguarda la scritta sull’aereo razzo X-15 di Armstrong. La parola NASA prima appare di colore giallo e poi di colore nero.

L’altro errore è in un’inquadratura aerea di Cape Canaveral. Nella scena del lancio dell’Apollo 11, nell’inquadratura in questione si vede lo Shuttle Ladning Facility che nel 1969 non era ancora stato realizzato.

L’appuntamento con Ryan Gosling e Claire Foy è per le 21.20: provate voi ad aguzzare la vista e scovare qualche altro errore!

Crediti foto per gentile concessione dell’Ufficio Stampa Universal Pictures Italia

Guarda la photogallery
'Il primo uomo' di Damien Chazelle
La storia del percorso che portò alla fatidica missione dell'Apollo 11
La scelta di non inserire l'iconica scena di Armstrong che pianta la bandiera americana sulla Luna
Tante curiosità e solo due errori
+1