David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, commozione per Mattia Torre

Foto
La storia del pittore Antonio Ligabue trionfa ai David di Donatello con Volevo Nascondermi. Grande commozione per il premio postumo a Mattia Torre
- - Ultimo aggiornamento
David di Donatello 2021: trionfa Volevo Nascondermi, commozione per Mattia Torre

È Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti il film trionfatore dei David di Donatello 2021. 15 candidature e (Miglior Regia – Miglior Film – Miglior Attore protagonista – Miglior Autore della Fotografia – Miglior Scenografia – Miglior Acconciatore – Miglior Suono) 7 premi vinti tra cui quello per come Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Attore protagonista ad Elio Germano.

La storia del pittore Antonio Ligabue sbaraglia la concorrenza lasciando a bocca asciutta uno dei film dati per favoriti: Favolacce dei fratelli D’Innocenzo che delle 11 candidature, ne vince solo 1 quella per Miglior Montatore.

Nella 66esima edizione dei David di Donatello ci sono stati tanti colpi di scena, come il mancato premio a Laura Pausini per la miglior canzone originale andata Immigrato di Checco Zalone, e tanta commozione grazie al premio postumo come Miglior Sceneggiatura Originale per Figli a Mattia Torre scomparso nel 2019 a 47 anni dopo una lunga malattia . A ritirare il premio la figlia Emma (12 anni) accompagnata dalla mamma, Francesca.

Difficile trattenere le lacrime davanti alle parole e alla forza di Emma che ha controllato l’emozione durante il discorso di ringraziamento.

“Volevo fare i complimenti a mio padre che è riuscito a vincere questo premio anche se non c’è più – ha detto -. Volevo ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino. Dedico questo premio al mio fratellino Nico, che mi fa ammazzare dalle risate, e a mia mamma che non si arrende mai. “Figli” parla di famiglia sole e di bambini che nascono, per questo ringrazio anche le ostetriche che fanno nascere nuove vite e i medici che si impegnano a non far volare via le persone. Bravo papà”.

Non trattiene le lacrime Valerio Mastandrea, protagonista insieme a Paola Cortellesi del film.

Leggi anche:– Mi chiamo Francesco Totti, Alex Infascelli: «Nel suo sguardo ho ritrovato l’immensità di Kurt Cobain»

Miglior Film – VOLEVO NASCONDERMI
Miglior Regia – Giorgio DIRITTI per Volevo Nascondermi
Miglior Regista Esordiente – Pietro CASTELLITTO per I Predatori
Miglior Sceneggiatura Originale – Mattia TORRE per Figli
Miglior Sceneggiatura Non Originale – Marco PETTENELLO, Gianni DI GREGORIO per Lontano lontano
Miglior Produttore – Marta DONZELLI e Gregorio PAONESSA per VIVO FILM con RAI CINEMA, Joseph ROUSCHOP e Valérie BOURNONVILLE per TARANTULA BELGIQUE per il film Miss Marx
Miglior Attrice Protagonista – Sophia LOREN per La vita davanti a Se
Miglior Attore Protagonista – Elio GERMANO per Volevo nascondermi  
Miglior Attrice Non Protagonista – Matilda DE ANGELIS per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose
Miglior Attore Non Protagonista – Fabrizio BENTIVOGLIO per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose
Miglior Autore della Fotografia – Matteo COCCO per Volevo nascondermi
Miglior Compositore – GATTO CILIEGIA CONTRO IL GRANDE FREDDO, DOWNTOWN BOYS per Miss Marx
Miglior Canzone Originale – “IMMIGRATO” musica e testi di Luca MEDICI, Antonio IAMMARINO, interpretata da Luca MEDICI per Tolo Tolo 
Miglior Scenografia – Ludovica FERRARIO, Alessandra MURA – Paola ZAMAGNI per Volevo nascondermi
Miglior Costumista – Massimo CANTINI PARRINI per Miss Marx
Miglior Truccatore – Luigi CIMINELLI – Andrea LEANZA, Federica CASTELLI (prostetico o special make-up) per  Hammamet
Miglior Acconciatore – Aldo SIGNORETTI per Volevo nascondermi
Miglior Montatore – Esmeralda CALABRIA per Favolacce
Miglior Suono – Presa diretta: Carlo MISSIDENTI Microfonista: Filippo TOSO Montaggio: Luca LEPROTTI Creazione suoni: Marco BISCARINI Mix: Francesco TUMMINELLO per Volevo nascondermi        
Migliori Effetti Visivi – Stefano LEONI, Elisabetta ROCCA per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose
Premio Cecilia Mangini Miglior Documentario – Mi chiamo Francesco Totti di Alex INFASCELLI
Miglior Film Straniero1917 di Sam Mendes (01 Distribution)
Miglior CortometraggioAnne di Domenico CROCE e Stefano MALCHIODI
David Giovani 18 regali di Francesco AMATO
David alla Carriera – Sandra Milo
David Speciale – Monica Bellucci e Diego Abatantuono
David dello spettatoreTolo Tolo di Luca Medici 
Targhe David 2021 – Riconoscimento d’onoreAi professionisti sanitari Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu

Credit foto@Ufficio Stampa Accademia David Di Donatello

Guarda la photogallery
Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti trionfa
Miglior Sceneggiatura Originale per Figli a Mattia Torre
Difficile trattenere le lacrime davanti alle parole e alla forza di Emma
I premi della sessantaseiesima edizione
+4