A Villa Ada Roma Incontra il Mondo arriva il Rock di Little Steven and The Disciples Of Soul

Lo storico chitarrista di Bruce Springsteen Little Steven (al secolo Stevie Van Zandt) con i Disciples of Soul arrivano sul palco di Villa Ada il 17 luglio per un concerto avventura nella storia del rock'n'roll con la sua inimitabile guida.

A Villa Ada Roma Incontra il Mondo arriva il Rock di Little Steven and The Disciples Of Soul

Il 17 luglio, per una delle due sole date italiane previste, tocca allo storico chitarrista di Bruce Springsteen Little Steven (al secolo Stevie Van Zandt) con i Disciples of Soul. Un’avventura nella storia del rock’n’roll con la sua inimitabile guida.

Registrato durante le tappe dello scorso anno,Soulfire Live!” è un’avventura epica attraverso la storia del rock’n’roll guidata da uno dei suoi più appassionati fedeli, che dimostra la sua conoscenza approfondita, il suo talento e il suo assoluto amore per il genere in tutte le sue forme e generi. Tra i momenti salienti dell’album, i pezzi tratti dalla lunga carriera di Little Steven – inclusi classici come Standing In The Line Of Fire e I Don’t Want To Go Home – insieme ad un gran numero di cover tra le quali Groovin’ Is Easy degli Electric Flag, Blues Is My Business di Etta James e Down And Out In New York City di James Brown. In più, “Soulfire Live!” include le presentazioni dei brani fatte dallo stesso Steven, coi dettagli della storia di ogni brano nel suo inimitabile stile.

Tutto il calendario di Villa Ada Roma Incontra il Mondo 2018 clicca qui

“Soulfire Live!” esce proprio mentre Little Steven and the Disciples of Soul si preparano ad imbarcarsi in un nuovo grande tour di beneficenza dedicato a TeachRock, l’iniziativa di Rock and Roll Forever Foundation che mira a portare la musica alle interno delle scuole medie e superiori in America. Ad ogni tappa del tour, TeachRock organizzerà degli workshop per educare gli insegnanti su come implementare la musica nel loro curriculum.

Il 17 luglio, per una delle due sole date italiane previste, tocca allo storico chitarrista di Bruce Springsteen Little Steven (al secolo Stevie Van Zandt) con i Disciples of Soul. Un’avventura nella storia del rock’n’roll con la sua inimitabile guida.

Registrato durante le tappe dello scorso anno,Soulfire Live!” è un’avventura epica attraverso la storia del rock’n’roll guidata da uno dei suoi più appassionati fedeli, che dimostra la sua conoscenza approfondita, il suo talento e il suo assoluto amore per il genere in tutte le sue forme e generi. Tra i momenti salienti dell’album, i pezzi tratti dalla lunga carriera di Little Steven – inclusi classici come Standing In The Line Of Fire e I Don’t Want To Go Home – insieme ad un gran numero di cover tra le quali Groovin’ Is Easy degli Electric Flag, Blues Is My Business di Etta James e Down And Out In New York City di James Brown. In più, “Soulfire Live!” include le presentazioni dei brani fatte dallo stesso Steven, coi dettagli della storia di ogni brano nel suo inimitabile stile.

“Soulfire Live!” esce proprio mentre Little Steven and the Disciples of Soul si preparano ad imbarcarsi in un nuovo grande tour di beneficenza dedicato a TeachRock, l’iniziativa di Rock and Roll Forever Foundation che mira a portare la musica alle interno delle scuole medie e superiori in America. Ad ogni tappa del tour, TeachRock organizzerà degli workshop per educare gli insegnanti su come implementare la musica nel loro curriculum.

«Questo tour è l’esaltazione dell’insegnamento», dichiara Van Zandt. «È uno show di solidarietà nei confronti della classe lavoratrice più sottopagata e sottovalutata degli Stati Uniti».

“T’ho amato sempre, non t’ho amato mai” è il titolo di questa venticinquesima edizione di Villa Ada – Roma incontra il mondo. Una frase – presa in prestito da Fabrizio De Andrè – che vuole esprimere le contraddizioni dei sentimenti, le diverse emozioni del pubblico quando guarda un concerto, il rapporto tra i romani e la propria città.

Oltre ai numerosi concerti, le rive del laghetto ospitano come ogni anno un programma culturale variegato e multidisciplinare, accessibile a tutti e in una convinta logica no profit. Si ripete l’esperienza vincente del D’Ada Park, l’area del Festival ad accesso gratuito che ospiterà concerti, dibattiti, incontri, presentazioni di libri, esposizioni artistiche, proiezioni cinematografiche, corsi di formazione e laboratori per bambini.

Little Steven and the Disciples of Soul – Martedì 17 Luglio
Inizio concerto ore 21,30 –
Biglietti al botteghino 35 euro + d.d.p.