Jovanotti si confessa: Ecco cosa facevo nella Sistina… Foto - Video

Lorenzo Cherubini, meglio conosciuto come Jovanotti, si è raccontato con molta sincerità in un’intervista rilasciata al settimanale Grazia. LE SUE […]

Lorenzo Cherubini, meglio conosciuto come Jovanotti, si è raccontato con molta sincerità in un’intervista rilasciata al settimanale Grazia.

LE SUE DICHIARAZIONI SCATENANO UNA PIOGGIA DI INSULTI SUI SOCIAL: ECCO COSA HA DETTO

Nell’intervista si lascia andare a molte confidenze sulla sua vita, la sua famiglia, le sue sofferenze.

Francesca ha più ambizioni su di me di quante ne abbia io. Tante cose le ho fatte per farla contenta”, dice della sua compagna e poi aggiunge:

“Un uomo da solo è una disgrazia. Io credo molto nella coppia, la coppia è una potenza”.

Non solo riflessioni allegre, ma anche qualche commento su due figure importanti che sono scomparse: il suo trombettista e grande amico Marco Tamburini e suo padre Mario Cherubini. Lorenzo lo descrive così:

“Il mio babbo era un tipo strano. In pubblico era figo, tutti lo consideravano simpaticissimo, ma in famiglia era un osso duro. Ha lavorato tutta la vita in Vaticano. E’ entrato come gendarme”

E proprio a suo padre è legato un bel ricordo della sua infanzia che ha voluto condividere coi fans:

“L’odore di sacrestia è uno di quelli della mia infanzia. Facevo le strisciate nella cappella Sistina. Mi lanciavo e buttavo per terra sul pavimento liscissimo. Non ho mai avuto un rapporto spirituale con quelle cose. Avevo l’impressione che il mio babbo lavorasse a Disneyland”.

Guarda la photogallery
+4

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!