Non avete mai visto Rocky? 3 motivi per vedere Creed

Foto
Il 14 Gennaio uscirà nelle sale cinematografiche italiane il nuovo capitolo della saga di Rocky, giunta ormai al settimo episodio: Creed. Apollo Creed è il nome […]
-
Non avete mai visto Rocky? 3 motivi per vedere Creed

Il 14 Gennaio uscirà nelle sale cinematografiche italiane il nuovo capitolo della saga di Rocky, giunta ormai al settimo episodio: Creed.
Apollo Creed è il nome dell’antagonista di Rocky nell’omonima prima e storica pellicola, vincitrice di ben tre premi Oscar. Nei primi due capitoli della saga infatti, Creed è il campione del mondo in carica nonché acerrimo nemico di Rocky, ma una volta sconfitto, ne diventa fraterno amico, accompagnandolo nei successivi due capitoli, fino alla morte per mano del celeberrimo russo Ivan Drago “io ti spiezzo in due” di Rocky IV.

In Creed si parla di suo figlio, Adonis Johnson. Figlio che non ha mai conosciuto il padre ma di cui vuole ripercorrere le orme agonistiche senza però sfruttare in nessuna maniera il nome che si porta dietro. Per arrivare in cima all’“Olimpo” di suo padre Apollo, Adonis chiede aiuto a Rocky, ormai ritiratosi dalla boxe e gestore del proprio ristorante a Philadelphia.

Non avete mai visto un film di Rocky? Niente paura, questo è quanto basta per essere immersi in questa epica saga dei nostri giorni.

3 motivi per vedere Creed 

In Rocky la boxe è stata sempre un pretesto per parlare di temi importanti quali il riscatto, la lotta sociale, la famiglia, la conversione e la metamorfosi e non è mai stata un soggetto per appassionati del genere ma solamente un mezzo metaforico. Questo capitolo riprende il tema del primo Rocky, ovvero il riscatto sociale e la conquista di un ruolo prima che di un titolo sportivo.
In pratica, se non si è visto il primo Rocky, Creed potrebbe esserne la sua versione aggiornata. Questo vi ricorda per caso qualche altro blockbuster uscito sotto Natale..?

Il film è fatto in modo da lasciare la vicenda libera da vincoli con gli altri capitoli e scorre veloce in maniera chiara e avvincente.
Stallone nel ruolo di coach allenatore è amabile almeno quanto lo è stato da boxer e l’interpretazione gli è appena valsa un Golden Globe come miglior attore.

Due piani sequenza, uno ambientato in un incontro clandestino in Messico e uno tra spogliatoi e ring nello scontro finale, valgono, come singola esperienza, il prezzo del biglietto di Creed.

Tre motivi valgon bene un film. Buona visione.

Guarda la photogallery
Non avete mai visto Rocky? 3 motivi per vedere Creed
Non avete mai visto Rocky? 3 motivi per vedere Creed
Non avete mai visto Rocky? 3 motivi per vedere Creed
Non avete mai visto Rocky? 3 motivi per vedere Creed
+19