Io marcio perché: da Selma al web, la marcia è virtuale

Foto
Una piazza virtuale e un flusso di proteste pacifiche. Argomento? Il diritto di espressione! Come Martin Luther King verso Selma per il diritto al voto, […]
-
loading

Una piazza virtuale e un flusso di proteste pacifiche.
Argomento? Il diritto di espressione! Come Martin Luther King verso Selma per il diritto al voto, così ognuno di noi sarà chiamato a dare la propria motivazione per “marciare nel mondo del web”. Partenza? La marcia virtuale avrà inizio lunedì 26 gennaio e sarà aperta a tutti gli utenti della rete.

Ispirandosi al sito internazionale www.selmamarchon.com, Notorious Pictures, The Space Cinema, Msn e Corriere della Sera vogliono invitare l’Italia a riscoprire il valore della marcia pacifica lanciando la piattaforma www.iomarcioperche.it e l’hashtag #IoMarcioPerche.

Gli utenti sono chiamati all’appello: dovranno scattare una foto o girare un video con un cartello riportante la loro motivazione e l’hashtag #IoMarcioPerche ben visibile; il contenuto dovrà poi essere pubblicato su Instagram o Twitter con l’hashtag #IoMarcioPerche e verrà automaticamente pubblicato sul sito www.iomarcioperche.it. Gli utenti potranno esprimere le loro preferenze e i migliori contenuti saranno i protagonisti di uno speciale video che verrà poi diffuso sul web.
La marcia virtuale verso “la strada per la libertà” ha inizio!

Guarda la photogallery
Io marcio perché: da Selma al web, la marcia è virtuale