George Clooney censurato su un giornale iraniano

Foto
George Clooney è in grado di far chiudere un giornale con una sua foto, giudicata "oscena": si potrebbe pensare ad una posa particolarmente sexy per […]
-
loading

George Clooney è in grado di far chiudere un giornale con una sua foto, giudicata "oscena": si potrebbe pensare ad una posa particolarmente sexy per uno degli uomini più ammirati del mondo, che nonostante l’età avanzi mantiene sempre il suo charme, ma non è così.
HA RIFIUTATO IL SEXIEST MAN ALIVE: ECCO PERCHE’

Purtroppo l’oscenità è del tutto arbitraria ed ideologica: al giornale iraniano ‘Mardome-Emruz’ (Today’s People) è bastato pubblicare una foto di Clooney ai Golden Globes, con la spilletta sulla giacca che riportava "Je suis Charlie", per essere chiuso.

A scatenare il provvedimento dei magistrati iraniani soprattutto il titolo della foto, che recitava "Anche lui è Charlie". Il riferimento alla strage della rivista satirica francese, evidentemente, è stato giudicato talmente inopportuno da essere osceno.

 

Come riporta l’Huffington Post, il governo iraniano ha condannato l’assalto a ‘Charlie Hebdo‘, costato la vita a 12 persone, ma ha anche ribadito l’inopportunità di insultare la religione islamica con delle vignette.

Sono stati moltissimi gli attori che hanno partecipato alla cerimonia dei Golden Globes a dimostrare la loro solidarietà alla Francia sfoggiando spille e cartelli con la scritta "Je suis Charlie", il mantra adottato in tutto il mondo per ribellarsi all’attentato non solo alle vite umane, ma anche alla libertà di opinione.

Clooney poi è da sempre in prima linea nella difesa de diritti umani e sua moglie, l’avvocatessa libanese naturalizzata inglese Amal Alamuddin, è specializzata proprio in Diritto internazionale, Diritto penale e Diritti umani.

Guarda la photogallery
George Clooney censurato su un giornale iraniano
George Clooney censurato su un giornale iraniano
George Clooney censurato su un giornale iraniano
George Clooney censurato su un giornale iraniano
+1