Frozen 2, la camicia da notte di Elsa non potrebbe essere fatta da nessuna sarta ‘umana’, ecco perché

Foto - Video
Abiti e capelli: tutti i segreti di Elsa e Anna in Frozen2. Il retroscena sui costumi indossati dalle due sorelli nel secondo capitolo del film Disney
loading

Anche per i protagonisti dei film d’animazione c’è una profonda e attenta ricerca sui costumi. Niente è infatti lasciato al caso. E anche in Frozen 2, i vestiti di Elsa e Anna sono frutto di un lungo lavoro creativo che ha coinvolto due grandi artiste dello sviluppo visivo, Griselda Sastrawinata-Lemay e Brittany Lee. Sono state proprio loro, di recente, a raccontare i segreti degli abiti indossati dalle due iconiche sorelle.

Frozen 2, la camicia da notte di Elsa

Uno dei momenti più amati di Frozen 2 è certamente quando la bellissima Elsa, svegliata di notte da una voce misteriosa, si lascia andare nel canto di Nell’ignoto.

LEGGI ANCHE: — Giuseppe Povia shock contro Disney: ‘Con Elsa di Frozen abbiamo fatto l’amore in macchina e..’, le sue parole contro la principessa

La principessa – che nella versione italiana ha la straordinaria voce di Serena Autieri – mostra ovviamente un abbigliamento notturno, visto che in quella scena stava dormendo.

Sapevamo che dovevamo progettare una camicia da notte, ma è una camicia da notte di Elsa, quindi deve essere piuttosto glamour ha spiegato Lee.

Allo stesso tempo, doveva rappresentare qualcosa di magico: “Non siamo tenuti a limitare i suoi materiali a quelli del mondo reale” ha continuato ancora l’esperta.

Quindi, anche se vive nella regione nordica, “a Elsa è permesso avere più tessuti trasparenti che siano più eterei” in linea con la magia che circonda questa meravigliosa creatura.

La camicia da notte, dunque, si presenta come un capo leggero, trasparente che mantiene una tonalità di colore fredda: “Per lei, abbiamo scelto il viola magenta” ha spiegato ancora Lee.

Il vestito di Anna era stato pensato per Elsa

In Frozen 2, Anna – che invece ha la voce della bravissima Serena Rossi – ed Elsa appaiono vestite diversamente rispetto al primo capitolo del cartoon. Il guardaroba delle due sorelle è stato adattato per affrontare la nuova avventura verso una lontana foresta incantata.

Non tutti sanno però che l’abito scuro con mantello viola che Anna mostra nel film – del quale sono state progettate circa 100 varianti – era stato inizialmente pensato per la bionda sorella.

Questo costume era stato in realtà realizzato per Elsa. Sapevamo che questo sarebbe stato un viaggio epico, quindi la prima cosa che abbiamo fatto è accorciare il suo vestito, le abbiamo dato dei pantaloni e aggiunto il mantello, per mostrare la pesantezza del suo stato emotivo” ha rivelato Sastrawinata-Lemay.

Il risultato finale, però, non ha soddisfatto gli animatori: “Non la sentivamo più come la regina delle nevi che conosciamo. Elsa deve rimanere leggera, luminosa e far sentire il ghiaccio” ha aggiunto. Così quel costume è passato ad Anna.

I capelli di Elsa

Un’altra novità sul look di Elsa in Frozen 2 riguarda i suoi capelli. Allo spettatore non sfugge che durante il canto notturno, la sorella di Anna non porta la sua iconica treccia: quando dorme, l’acconciatura scompare.

Una scelta piuttosto importante per gli animatori che hanno lavorato al film, ma era loro intenzione far sentire la giusta familiarità tra pubblico e protagonisti.

Guarda la photogallery
Frozen 2, la camicia da notte di Elsa non potrebbe essere fatta da nessuna sarta ‘umana’, ecco perché
Frozen 2, la camicia da notte di Elsa non potrebbe essere fatta da nessuna sarta ‘umana’, ecco perché
Frozen 2, la camicia da notte di Elsa non potrebbe essere fatta da nessuna sarta ‘umana’, ecco perché
Frozen 2, la camicia da notte di Elsa non potrebbe essere fatta da nessuna sarta ‘umana’, ecco perché
+1
Francesca Caiazzo

Francesca Caiazzo

Giornalista professionista 'Made in Calabria'. Sorrido alla vita e alle persone. Amo il mare, il cioccolato e il mio lavoro.