‘Django’ a Roma, Noomi Rapace e Francesca Comencini: «Abbiamo voluto sbagliare il meglio possibile» 

Sul red carpet della Festa del Cinema di Roma sfila il cast di 'Django'. La nostra intervista a Noomi Rapace e Francesca Comencini.
-
loading

Alla Festa del Cinema di Roma 2022, domenica 16 ottobre il protagonista è stato Django, l’attesa serie originale Sky e CANAL+ che esordirà nel 2023. Sul red carpet, scambiamo quattro chiacchiere con Francesca Comencini – che ha diretto i primi quattro episodi – e Noomi Rapace, nel ruolo della potente e spietata Elizabeth Thurman.

LEGGI ANCHE: ‘La Cura’, Francesco Patierno e Francesco Di Leva: «Più di un film, un prototipo»

«La sfida maggiore è stata cercare di rispettare il genere western. – ci dice la Comencini su Django – Abbiamo a che fare con capolavori del cinema e mai avrei sognato di potermici confrontare. Volevo cercare di sbagliare il meglio possibile e fare onore a questa grande storia».

Francesca Comencini

Un confronto che, tuttavia, ha dato vita anche ad una evoluzione.

«Uno dei motivi per cui ho accettato questo grande progetto è proprio questo. – dice la Comencini – Il western è il genere che ha codificato più di tutti le forme della virilità. Avevo l’occasione di raccontare in maniera empatica e non giudicante la fragilità e la crisi di quella virilità».

La sfida per Noomi Rapace è stata invece quella di mostrare l’umanità del suo personaggio.

«La sfida è stata capire e rendere Elizabeth e il suo lato oscuro comprensibile. – rivela l’attrice – E poi decifrare il mistero di cosa le sia successo. Perché è diventata estremista? Appena lo abbiamo fatto è stato tutto semplice».

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!