Estate 2015: i peggiori flop

Foto
A Hollywood si sa, conta una cosa sola: il botteghino. L'estate è uno dei periodi di maggiori incassi per i film negli Stati Uniti e […]
-
loading

A Hollywood si sa, conta una cosa sola: il botteghino. L'estate è uno dei periodi di maggiori incassi per i film negli Stati Uniti e per questo i produttori selezionano le pellicole da lanciare sperando in buone entrate.

DANIEL CRAIG MOLLA JAMES BOND?

Non sempre va così e già oggi possiamo scoprire quali sono stati i peggiori flop dell'estate 2015. Fra George Clooney e premi Oscar, in pochi sono riusciti a scappare alla legge del botteghino.

 

Fra i flop peggiori dell'ultima stagione estiva ecco Tomorrowland, con George Clooney. Con un budget di 190 milioni, il film della Disney è riuscito solo a rientrare delle prime spese e ha perso poi circa 120 milioni di dollari. Anche Aloha con il premio Oscar Bradley Cooper ha perso circa 60 milioni di dollari.

Il nuovo reboot de I fantastici 4 ha deluso pubblico e critica: costato 125 milioni di dollari, finora ne ha incassati poco più di 80, veramente troppo pochi se comparati agli altri film sui supereroi. Lo stesso Pixels, che puntava a un pubblico di più giovani, è stato un flop. Costato 88 milioni ne ha incassati solo 65, non rientrando quindi nemmeno dei costi di produzione. Infine anche Guy Ritchie deve arrendersi al verdetto delle casse. Il suo Man from Uncle ha guadagnato appena 72 milioni di dollari, troppo pochi per soddisfare i vertici della casa di produzione.

Guarda la photogallery
Estate 2015: i peggiori flop
Estate 2015: i peggiori flop
Estate 2015: i peggiori flop
Estate 2015: i peggiori flop
+1